Crea sito

Spitini palermitani – rosticceria/street food

Non confondete gli spitini palermitani (ma anche spiedini) con il più celebre secondo piatto a base di carne. Quello di cui vi parlo oggi sono spitini da bar e  fanno parte della vasta gamma della rosticceria palermitana insieme alle arancine, ai calzoni al forno o fritti, ai crostini, alle ravazzate, agli sfincionelli etc. etc. etc.. Questo “pezzo di rosticceria” si compone di strati di pane e ragù molto denso. In fase di preparazione il tutto è sostenuto da due spiedi di bamboo e forse da questo deriva il suo nome.

Spitini palermitani
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 10 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 6 pezzi
  • Costo: Medio

Ingredienti

Per 8 spitini

  • 500 g ragù con piselli
  • Pane per tramezzini (q.b.)
  • 1 besciamella (pronta da 400 ml)
  • 70 g Farina 00
  • Acqua (q.b.)
  • spiedini di bamboo (2 per ogni pezzo)

per la panatura

  • Farina (q.b.)
  • Acqua (q.b.)
  • Sale
  • Pangrattato (abbondante)

per friggere

  • Olio di semi di girasole

Preparazione

  1. Per prima cosa dedicatevi al ragù alla siciliana, quello con i piselli per intenderci. Per prepararlo bello stretto potete seguire la mia ricetta cliccando QUI. Quando il condimento sarà pronto mescolate 70 gr. di farina con qualche cucchiaio di acqua, aggiungete qualche cucchiaio di questo composto al ragù. Lasciate che il sugo si addensi fino ad essere maneggevole (considerate che dovete formare una specie di polpetta).

    Preparate la lega con acqua, farina e un pizzico di sale, dovrà avere una consistenza abbastanza densa. Mettete in due ciotole separate la besciamella e il pangrattato. Ora possiamo assemblare gli spitini palermitani

  2. spitini palermitani

    Tagliate il pane per tramezzini a strisce 4×8 centimetri (formerete poi un parallelepipedo), unitele a due a due spalmando tra una fetta e l’altra un velo di besciamella. Con due cucchiai prelevate il ragù e formate una polpetta. Alternate pane, ragù, pane, ragù e infine ancora pane (tre fette di pane e due di ragù). Fissate con due stecche di bamboo, mettete i pezzi di rosticceria su di un vassoio e trasferite in freezer per mezz’ora.

  3. spitini palermitani

    Trascorso questo tempo, riprendete gli spitini palermitani, spalmateli con un velo di besciamella e rimetteteli un’altra mezz’ora in freezer.

  4. spitini palermitani

    Poi delicatamente passateli prima nella lega di acqua e farina poi nel pangrattato, premendo bene in modo che aderisca uniformemente. Eliminate le stecche di bamboo dunque friggete pochi pezzi per volta in olio di semi di girasole fino a quando non saranno dorati da tutti i lati. Fate scolare dell’olio in eccesso su carta assorbente e servite

  5. Spitini palermitani

Note

Per rimanere sempre aggiornati seguitemi qui sul blog oppure sui social  Facebook –  Twitter e Instagram

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.