Crea sito

Né frolla né riccia, cos’è? Sfogliatella ripiena!

In un altro post ho già parlato delle sfogliatelle frolle più semplici da preparare rispetto alle sfogliatelle ricce; fare a casa queste ultime, secondo me, è pura follia. Ho seguito dei tutorial su youtube che mi hanno dissuaso dal provarci ma siccome mi piaceva l’idea di preparare la sfogliatella ripiena che almeno alla vista ricordassero la riccia ho provato questo metodo che è un buon compromesso. Utilizzando la pasta sfoglia già pronta e un bel po’ di crema al semolino avanzata dall’altra preparazione ho dato vita a questa leccornia che potete facilmente riprodurre anche voi a casa

Né frolla né riccia, cos’è? Sfogliatella ripiena

Né frolla né riccia, cos'è? Sfogliatella ripiena!
Ingredienti
1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
200 gr. di crema al semolino
2 cucchiai di strutto
zucchero a velo q.b.

Procedimento
Stendete il rotolo di pasta frolla, appiattitelo e allungatelo leggermente con un mattarello, spalmate  sulla superficie un velo di strutto morbido, arrotolate ben stretta la pasta aiutandovi con la carta forno, avvolgete nella pellicola o nella stessa carta e fate riposare in frigorifero un’ora circa. Nel frattempo preparate la crema di semolino, la ricetta la trovate QUI. Quando anche la crema si sarà raffreddata, prendete il rotolo di pasta sfoglia e tagliatelo a fette di circa 1 centimetro di spessore.

Né frolla né riccia, cos'è? Sfogliatella ripienaNé frolla né riccia, cos'è? Sfogliatella ripiena

 

 

 

 

 

 

 

 

Lavorate ciascuna fetta rigirandola con le dita e dandole una forma a cono tipica della sfogliatella. Quando avrete dato la forma a tutte le fette farcitele con la crema di semolino, avvicinate i bordi della sfoglia senza comunque richiuderli. Via via che realizzate le sfogliatelle disponetele su una leccarda foderata da carta forno e quando avrete terminato fate cuocere in forno preriscaldato a 200/220 gradi per 15/20 minuti. Dovranno risultare ben dorate, quindi spolverizzate con zucchero a velo.
La sfogliatella ripiena è squisita da mangiare quando è ancora calda, facendo attenzione al rovente e profumato ripieno.

Vi lascio due righe sulla sfogliatella riccia che questa mia ricetta vuole imitare, ma sappiate che le originali sono tutt’altra cosa. “La sfugliatella riccia è chiù sciarmante, veste d’oro ed è croccante, caura, doce e profumata”…

Per rimanere sempre aggiornati seguitemi anche sui social  Facebook e Google+

Né frolla né riccia, cos'è? Sfogliatella ripiena
Né frolla né riccia, cos'è? Sfogliatella ripiena