La torta di Chianciano sbagliata

Jole Marabissi inventò la Torta di Chianciano nel 1948 e, ancora oggi, la ricetta originale è custodita nella pasticceria portata avanti dai suoi eredi.

Apprezzata sin da subito è diventata un simbolo culinario di questa piccola cittadina toscana. La torta è composta da uno scrigno di pasta frolla, fette di pan di spagna inzuppato con liquore all’amaretto e da crema pasticcera.

Come si può facilmente capire dal titolo io ne ho realizzato una versione “sbagliata”. Pensavo di aver scongelato una ciotola di crema pasticcera invece mi sono accorta, ormai troppo tardi, che era crema di ricotta.

Dosi e procedimento dell’originale Torta di Chianciano sulla pagina Facebook di Paoletta Sersante che trovate QUI

torta di chianciano
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Porzioni6/8
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti per la Torta di Chianciano

per la frolla

500 g farina 00
250 g burro
200 g zucchero a velo
4 uova (2 uova interre + 2 tuorli)
1 cucchiaino lievito in polvere per dolci
1 pizzico sale

per il pan di spagna

3 uova
100 g zucchero
100 g farina 00
1 pizzico sale
1 cucchiaino estratto di vaniglia

per la crema di ricotta

600 g ricotta (ben scolata)
250 g zucchero

per la bagna

200 ml amaretto (liquore)

Strumenti

Passaggi per la torta di Chianciano

Per realizzare la Torta di Chianciano sbagliata iniziate dal pan di spagna, il procedimento dettagliato lo trovate QUI.

Per la crema di ricotta seguite il procedimento che trovate QUI.

Passa dunque alla realizzazione della pasta frolla. Dopo aver pesato tutti gli ingredienti sabbiate la farina con il burro freddo poi unite lo zucchero, il pizzico di sale e l’estratto di vaniglia, mescolate e infine unite le due uova intere e i due tuorli. Lavorate la frolla solo il tempo necessario, formate un panetto, sigillatelo con pellicola e lasciatela riposare in frigo almeno 2 ore circa.

Quando tutti gli ingredienti sono pronti assembliamo il dolce. Stendete la pasta frolla in due dischi che abbiano spessore di 5 mm. Ricordate che il disco superiore dovrà essere più grande per poi riuscire a sigillare bene la torta.

Spalmiamo uno strato di crema di ricotta sul disco di frolla, copriamo fette di pan di Spagna di circa un centimetro di spessore, bagniamo con il liquore all’amaretto, ripetete questi strati e terminare con uno strato di ricotta.

Copriamo il tutto con l’altro disco di pasta frolla, facendolo combaciare con quello della base, sigillando bene i bordi, ed eliminando quella in eccesso. Decorate con i rebbi di una forchette poi spennellate la superficie con un mix di uovo e latte.

Fate cuocere in forno preriscaldato a 160/170 gradi in modalità statica per 40′-45′ minuti, deve risultare bella dorata sopra.

Servire quando è bella fredda.

Avete rifatto qualche mia ricetta? Postate la foto del piatto realizzato sulla mia pagina Facebook che trovate QUI. Per rimanere sempre aggiornati potete seguirmi anche sui social  Twitter e Instagram

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.