Crea sito

Pesto di melanzane tunisine – Squisito condimento

Se vi siete stufate del solito pesto genovese, dovete assolutamente provare il pesto di melanzane tunisine. La varietà che ho utilizzato per questa preparazione è la Sciacchitana Nera dalla forma ovaleggiante con la buccia nera e lucida. Questa varietà si coltiva in Sicilia, specie nella zona di Agrigento e in quella di Sciacca, a Palermo la chiamiamo “tunisine”. Ha un sapore molto più dolce. della melanzana violetta lunga e dunque molto adatta per farne una crema. Dall’utilizzo versatile il pesto di melanzane può essere usato indifferentemente per condire panini, per accompagnare filetti di pesce o per condire pasta, gnocchi e couscous.
Il pesto di melanzane è dunque un prezioso alleato in cucina. Si presenta con una crema molto densa e saporita che può essere congelata in comode porzione da utilizzare quando serve.
Può essere preparato in diversi modi ovvero friggendo le melanzane, cuocendole al vapore oppure al forno. Quest’ultimo è il tipo di cottura che ho preferito utilizzare perché in questo modo le melanzane perdono tutta l’acqua di vegetazione amara.
Seguite passo passo la ricetta per realizzare questo squisito pesto

Pesto di melanzane tunisine

Pesto di melanzane tunisine
Ingredienti
3 melanzane tunisine
1 spicchio di aglio
50 gr di pinoli
50 gr. di mandorle (noci o pistacchi)
70 gr di parmigiano
1 mazzetto di basilico
sale e pepe q.b.
olio extravergine di oliva

Preparazione
Lavate e asciugate le melanzane, tagliatele a metà (se usate le melanzane lunghe mettetele a bagno con acqua e sale per mezz’ora) bucherellatele con i rebbi di una forchetta, spennellate la superficie con olio, mettetele su una leccarda foderata da carta forno e fatele cuocere a 180 gradi per circa 40 minuti (il tempo di cottura varia in base alla grandezza delle melanzane).
pesto di melanzane pesto di melanzane

 

 

 

 

 

 

a

Nel frattempo lavate e asciugate il basilico, private lo spicchio di aglio dell’anima e appena le melanzane sono cotte prelevate con un cucchiaio la polpa, ponetela nel bicchiere del minipimer o nel boccale del mixer insieme a basilico, aglio, formaggio, mandorle, pinoli, un pizzico di sale e un po’ di olio e iniziate a frullare. Verificate la consistenza e aggiungete, a filo, altro olio se necessario, considerando che il risultato finale deve essere una crema morbida.

Potete usare immediatamente il pesto di melanzane oppure conservarlo in frigorifero due/tre giorni chiuso in un vasetto ricoperto di olio. Come ho già detto nella preambolo il pesto può essere congelato in comode porzioni, in base alle vostre esigenze.

Con gli ingredienti elencati ho realizzato tre bicchieri di plastica di pesto di melanzane.

 

Grazie per aver letto la ricetta del pesto di melanzane tunisine. Se vi fa piacere potete trovare le mie ricette sulla pagina Facebook oppure su Google+