Ossa di morto – mustazzoli siciliani

Per realizzare a casa le ossa di morto ci vuole esperienza,  pazienza e tanta fortuna. Io avevo sicuramente la pazienza, peccavo di esperienza, era infatti la prima volta che li preparavo e devo dire che la fortuna (del principiante) mi ha assistito nella preparazione di questi biscotti, che poi chiamarli biscotti non so se sia giusto. Le ossa di morto in Sicilia sono tipici del periodo del 2 novembre e sono diffusi  in tutta l’isola con svariati nomi. In alcuni paesi vengono chiamati mustazzoli, in altri nucatuli in altri ancora scardellini. Sono particolari perché si compongono di due parti, quella superiore bianca e friabile mentre quella inferiore più dura e caramellata. Questo processo si ottiene facendo riposare e asciugare l’impasto per 3 giorni, possibilmente al sole, poi durante la cottura la parte zuccherina si separerà da quella farinosa generando le due consistenze.  Come prima volta mi reputo soddisfatta per quanto riguarda il gusto mentre per la forma bisogna lavorarci su. A casa comunque sono piaciuti tanto da chiedermi di rifarli…. Ah dimenticavo mangiateli solo se avete tutti i denti a posto!!!

  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 15 Minuti
  • Difficoltà: Alta
  • Porzioni:
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 300 g Farina 00
  • 300 g Zucchero
  • 75 ml Acqua
  • 6 Chiodi di garofano
  • 1 cucchiaino Cannella in polvere

Preparazione

  1. Mettete la farina setacciata in una ciotola. Versate l’acqua in un pentolino, aggiungete i chiodi di garofano e scaldate fino a sfiorare il bollore. Aggiungete lo zucchero semolato e la cannella, mescolate bene fino a quando lo zucchero non è tutto sciolto, fate bollire a fiamma bassa e quando lo sciroppo avrà una consistenza vischiosa e un coloro biancastro, spegnete e versate sulla farina.

  2. Mescolate subito eliminando tutti i grumi, otterrete un composto liscio e morbido. Versate piccole quantità su un piano infarinato, formate dei cilindri, tagliateli a tocchetti di 8 cm. circa, dando una forma rettangolare o rotonda. Sistemate ciascun pezzo su una teglia foderata da carta forno. Dovete essere veloci a lavorare l’impasto finché è caldo perché tende a solidificarsi e a diventare duro. Quando avete terminato con il composto, praticate dei solchi sulla superficie delle ossa di morto con una forchetta. Coprite con un telo e fate asciugare per tre giorni. Vedrete che passando i giorni i biscotti diventeranno di colore bianco.

  3. Ossa di morto - mustazzoli siciliani

    Trascorsi i tre giorni, preriscaldate il forno a 160 gradi e fate cuocere le ossa di morto per 15/20 minuti. Appena la parte che va a caramellarsi sotto avrà un colore marroncino saranno pronto. Estraete le ossa di morto dal forno, fate raffreddare poi potete gustarli… attenzione ai denti !!!

Note

Un’altra ricetta siciliana tipica dei giorni della commemorazione dei defunti è quella della frutta di martorana. La ricetta la trovate QUI

Se volete rimanere sempre aggiornati potete seguirmi anche sui social  Facebook –  Google+ e Instagram

Precedente Pomodori scattarisciati in padella: ricetta pugliese Successivo Sarde allinguate - L'inventiva dei siciliani

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.