Confettura di anguria

Immaginate una triste e uggiosa giornata invernale, vorreste tanto che arrivi l’estate ma purtroppo c’è ancora da aspettare. Potreste partire per un’isola caraibica oppure, cosa molto più semplice, gustarvi un po’ di confettura di anguria e vi sembrerà di essere ad agosto!
Non sarà un tuffo al mare ma porta il sole in casa.
Bella idea,vero? Però dovete giocare di anticipo e prepararla per tempo, quando è periodo di cocomeri.
Se la mia ricetta ti piace puoi seguirmi su facebook , su instagram , su pinterest e su tiktok e magari condividere le mie ricette!
Se non vuoi perdere nessuna ricetta iscriviti al mio canale telegram in cucina con una riccia.

confettura di anguria
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora 30 Minuti
  • Metodo di cotturaFornello

Ingredienti

  • 900 gcocomero (anguria) (polpa)
  • 100 gmela
  • 350 gzucchero
  • 40 gsucco di limone
  • 2 fogliementa (facoltativo)

Preparazione

Iniziamo!
Prendiamo l’anguria, togliamo buccia e semi e tagliamola a pezzettoni (1). Togliere i semi è un lavoro noioso e antipatico ma purtroppo obbligatorio.
Sbucciamo la mela, tagliamo anch’essa a pezzi e mettiamola insieme al cocomero in un contenitore adatto al frullatore ad immersione (2) quindi frulliamo per bene tutto (3). Se preferite mangiare una confettura con dei pezzi di frutta all’interno allora vi consiglio di non frullare la frutta completamente ma lasciarne qualche pezzo grosso.
Mettiamo il frullato in un pentolino antiaderente sul fuoco a fiamma bassissima e aggiungiamo il succo di limone e lo zucchero (4). Possiamo mettere anche due foglioline di menta che ci stanno benissimo e rinfresca ancora di più (5).
Lasciamo cuocere a fiamma bassissima per un’ora e mezza girando ogni tanto in modo da non farla attaccare alla base e staccando la confettura che rimane appiccicata alle pareti altrimenti brucerà.

confettura di anguria preparazione

Prendiamo un piattino di ceramica e mettiamolo in frigo,ci servirà dopo.
Passata circa un’ora possiamo iniziare a preparare i barattolini, con questa dose riusciremo a riempire due barattoli piccoli, quelli da 200 grammi circa.
E’ molto importante sterilizzare i vasetti prima di inserire la confettura all’interno, potete farlo al microonde o in lavastoviglie ma io preferisco il buon vecchio metodo della bollitura.
In una pentola alta inserisco un canovaccio per impedire ai vasetti di sbattere tra di loro, riempio di acqua e metto i vasetti in modo da essere completamenti coperti di acqua.
Dopo che avranno bollito quindici venti minuti li dispongo su un canovaccio ma solo al momento del riempimento perché devono essere bollenti quando mettiamo la confettura di anguria.

sterilizzazione vasetti

Passato il tempo necessario alla cottura della confettura controlliamo che sia pronta facendo la prova piattino. Si tratta di una cosa molto semplice, prendiamo il piattino che abbiamo messo in frigo e mettiamoci dentro un cucchiaino di confettura, se rimane ferma e compatta e scende molto molto lentamente allora è pronta altrimenti, se scivola giù bisogna che cuocia ancora un po’.
Una volta che si sarà addensata mettiamola nei barattoli, ricordiamoci però che da bollente è sempre più liquida. Sia la confettura che i barattoli devono essere bollenti e chiudiamo subito con il tappo.

confettura piattino e vasetto

Potete capovolgerli per circa dieci minuti per ottenere il sottovuoto, oppure farli bollire ben chiusi.
  1. confettura pronta

Una Riccia consiglia

E’ possibile conservare la confettura per tre anni e in un luogo fresco e asciutto.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!