Pandoro di Natale fatto in casa

Quest’anno ho voluto provare a fare il pandoro, non l’avevo mai fatto perché trovavo sempre ricette abbastanza complicate e molto lunghe. Stavolta ho trovato la ricetta del sito Paneangeli, un po’ più semplice delle altre che avevo visto e ho fatto una prova. Il risultato finale mi è piaciuto, è lievitato bene ed è venuto soffice e leggero.
Io ho utilizzato un burro vegetale, costituito da olio di girasole e burro di cacao ma, se volete, potete usare il burro vaccino.
Ho seguito alla lettera la ricetta di Paneangeli e il pandoro, con questa quantità di zucchero, non è troppo dolce, se lo volete più dolce consiglio di aumentarlo un po’, anche se bisogna considerare che andrà aggiunto lo zucchero a velo in superficie.
Anche se semplice, è comunque una ricetta che richiede molto tempo, a causa dei lunghi tempi di lievitazione, ma vedere il prodotto finale, dà comunque molta soddisfazione.

Qui trovate altre ricette di Natale.

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo5 Ore
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni12
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 450 gFarina Manitoba o 00
  • 1 bustinaLievito di birra secco Mastro Fornaio
  • 100 gZucchero
  • 2 bustineVanillina
  • 3Tuorli
  • 2Uova intere
  • 150 gBurro vegetale o vaccino
  • Latte (se necessario)
  • Zucchero a velo
  • 1 pizzicoSale

Preparazione

  1. Mescolare in una ciotola la farina con il lievito di birra secco, poi aggiungere lo zucchero, le uova intere e i tuorli, il burro fuso e tiepido, il sale e la vanillina.

    Amalgamare gli ingredienti aggiungendo, se necessario, del latte tiepido (a me non è servito, l’impasto era già abbastanza morbido). Lavorare l’impasto per almeno 10 minuti, per far assorbire bene il liquido.

    Mettere l’impasto a lievitare in luogo tiepido (vicino al termosifone, oppure nel forno leggermente riscaldato e poi spento) fino al raddoppio, circa 3 ore.

    Riprendere l’impasto e porlo in uno stampo da pandoro da 750 g, unto con olio o burro e rimetterlo a lievitare per altre due ore circa.

    Cuocere a 180 gradi per 15-20 minuti, abbassare la temperatura a 160 gradi e proseguire la cottura per altri 20-25 minuti. Se la superficie dovesse scurirsi troppo, coprirlo con dell’alluminio.

    Una volta raffreddato, distribuire sulla superficie del pandoro, lo zucchero a velo.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Pasta al tonno, cavolo viola, olive e capperi Successivo Funghi ripieni di orzo e farro, al forno

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.