Crostata salata con tonno, ricotta e olive nere

Oggi una ricetta per una crostata salata ottima da mangiare fredda, adatta come antipasto o come piatto unico, comoda da portarsi via quando si mangia fuori casa.

Il ripieno di questa crostata, è molto saporito per la presenza del tonno e delle olive nere, quindi aggiungete pochissimo sale (volendo si può anche omettere).

La pasta della crostata è la brisè all’olio di Marco Bianchi, che uso quasi sempre per le torte salate, perché riesce molto bene, è friabile e non troppo pesante. In questo caso, invece della farina di tipo 2 prevista dalla ricetta originale, ho provato a fare una miscela di farina 0, semola di grano duro, farina di farro e avena integrali. Il risultato mi è piaciuto molto, è venuto della giusta consistenza e ha un gusto delicato.

Consultate questo link per altre ricette di torte salate.

  • Preparazione: 90 Minuti
  • Cottura: 30-35 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 8-10 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

Per la pasta brisè

  • Farina 0 100 g
  • Semola di grano duro 100 g
  • Farina di farro integrale 50 g
  • Farina d'avena integrale 50 g
  • Olio (d'oliva o di semi) 80 g
  • Acqua 100 g
  • Bicarbonato 1 pizzico
  • Sale 1 pizzico
  • Aceto 2 cucchiai

Per il ripieno

  • Ricotta 250 g
  • Tonno sott'olio (sgocciolato) 150 g
  • Capperi 2 cucchiai
  • Pangrattato 2-3 cucchiai
  • Prezzemolo 1 ciuffo
  • Sale 1 pizzico
  • Olive nere snocciolate q.b.
  • Pepe nero q.b.

Preparazione

    • Per la pasta brisè, mescolare tutti gli ingredienti (aggiungendo l’acqua un po’ alla volta perché l’assorbimento cambia a seconda del tipo di farina che si utilizza, può succedere che ne basti di meno, o al contrario ne serva di più) per ottenere una palla d’impasto omogenea.
    • Mettere la pasta in frigo per almeno un’ora.
    • Nel frattempo preparare il ripieno, mescolando il tonno con la ricotta, i capperi, il sale, il pepe, il prezzemolo e le olive.
    • Frullare il composto per renderlo omogeneo.
    • Aggiungere il pangrattato per rendere il tutto più compatto.
    • Togliere la pasta dal frigo, stenderla su un foglio di carta forno lasciandone un pezzo da parte per la decorazione.
    • Trasferirla in una teglia, aggiungere il ripieno e ricoprire con le classiche strisce da crostata o con la decorazione preferita.
    • Cuocere a 180 gradi per 30-35 minuti.

Note

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Frittata alla cipolla e pomodoro Successivo Insalata di riso al pesto, olive e asiago

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.