Crostata salata con melanzane, peperoni e prosciutto cotto

Questa crostata salata è perfetta come antipasto oppure come piatto unico, specialmente per i pic nic all’aperto tipici di questa stagione. E’ buona anche a temperatura ambiente quindi non ci sarà bisogno di scaldarla se si porta via per un pranzo fuori casa.

Nel ripieno ho messo melanzane, peperoni e cipolla ma ovviamente ci si può sbizzarrire con altre verdure come zucchine, asparagi, broccoli, fagiolini ecc…Per dare ancora più sapore, ho aggiunto dei cubetti di prosciutto cotto.

La base è una pasta brisè all’olio, io ho messo olio di semi perché ha un sapore più delicato, ma nulla vieta di usare l’olio di oliva o l’extravergine. Utilizzando la fiberfarina ho aggiunto fibre all’impasto e il risultato è una torta salata a basso impatto sulla glicemia, che andrà bene anche per chi deve stare attento agli zuccheri.

A questo link trovate altre idee per torte e crostate salate.

 

 

  • Preparazione: 2 Ore
  • Cottura: 30-35 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 8-10 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

Per la pasta

  • Fiberfarina 300 g
  • Olio di semi (oppure d'oliva) 60 ml
  • Acqua 140 ml
  • Aceto 1 cucchiaio
  • Sale 2 pizzichi
  • Bicarbonato 1 pizzico

Per il ripieno

  • Melanzana 1
  • Cipolla 1
  • Peperone giallo o rosso 1
  • Olio extravergine d'oliva 2 cucchiai
  • Sale q.b.
  • Prosciutto cotto a cubetti 100 g
  • Basilico q.b.

Preparazione

    • Iniziare a preparare la pasta mescolando la farina con l’olio, l’acqua, il sale, l’aceto e il bicarbonato.
    • Impastare fino ad ottenere un composto omogeneo.
    • Mettere in frigo per un’ora.
    • Nel frattempo, preparare il ripieno: scaldare l’olio in una padella, aggiungere la cipolla tritata, la melanzana tagliata a cubetti e il peperone tagliato a pezzetti.
    • Salare e lasciar cuocere per circa 15 minuti (se si asciuga troppo, aggiungere un po’ d’acqua). A fine cottura, aggiungere qualche foglia di basilico.
    • Stendere la pasta in una teglia rivestita con carta da forno, tagliare l’eccesso di pasta e conservarlo per la decorazione.
    • Versare il ripieno ormai raffreddato sulla base e procedere alla decorazione della crostata con le classiche strisce di pasta o come si preferisce.
    • Cuocere a 180 gradi per 30-35 minuti circa.
    • Si può mangiare sia calda che a temperatura ambiente.

Note

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Torta rovesciata all'ananas e noci Successivo Crostata crema pasticcera e fragole

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.