Crea sito

CUCINARE NON è MAI STATO COSì FACILE

CUCINARE NON è MAI STATO COSì FACILE

Paccheri alla Trabaccolara

La Trabaccolara è un piatto della tradizione viareggina, trae origine dai pescatori di San benedetto che si spostarono e successivamente si insediarono nella nostra Viareggio così chiamati grazie al Trabaccolo, una piccola imbarcazione da pesca che per lo più pescava pesci di fondale base anche del più rinomato Cacciucco alla viareggina.

Nasce come piatto povero, perché realizzato dai pescatori san-benedettesi con pesci di fondale che, al mercato del porto, restavano invenduti (la gallinella, lo scorfano, le tracine, ecc.).
A queste qualità d’ingredienti di base, qualcuno ama aggiungere anche crostacei e molluschi, che rendono il piatto più ricco, ma lo allontanano dalla originaria ricetta.

Quindi adesso che aspettate? Provate la ricetta e fatemi sapere come vi è venuta, e se volete mandatemi le vostre foto .

Mi trovate sui canali:

Facebook —> https://www.facebook.com/Una-Pentola-per-capello-1128455283981431/

oppure

Instagram —> https://www.instagram.com/franci_pao/?hl=it

  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 15-20 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • Paccheri 400 g
  • Pesce misto ((gallinelle, tracine, scorfani,triglie,naselli, ecc..)) 450 g
  • pomodori grandi (maturi) 2
  • Vino bianco 1 bicchiere
  • Cipolla 1
  • Aglio 1 spicchio
  • Prezzemolo q.b.
  • Peperoncino q.b.
  • Sale q.b.
  • Olio extravergine d'oliva q.b.

Preparazione

  1. Sfilettare i pesci, separando i filetti dalla testa e dalle lische, In una padella, preparare un soffritto con un trito di prezzemolo, aglio, cipolla, peperoncino, olio. Tagliare a dadini i pomodori maturi, spellarli, privarli dei semi e aggiungerli al soffritto.

    Appena l’acqua dei pomodori si è ritirata, aggiungere il vino. Evaporato, versare il pesce a filetti e salare.

  2. Sfrigolare il pesce, evitando l’effetto bollito e, quando diventa bianco, schiacciarlo con una forchetta.
    A parte, in una pentola, scaldare abbondante acqua. Quando bolle salarla e buttare la pasta. Scottare per 2 minuti e, appena si piega, ancora al dente, toglierla dal fuoco e scolarla. Versarla nella padella insieme al pesce. Portare a fine cottura, aggiungendo via via, una volta che il liquido si riduce, l’acqua utilizzata in precedenza per scottare la pasta (o, in alternativa il fumetto di pesce messo in disparte). Si procede come per la realizzazione del risotto.

    Appena la pasta è pronta e al dente servire.

    Buon Appetito

Note

Ovviamente questa è la ricetta originale, volendo se non gradite i pesci che vengono usati per la realizzazione di questo piatto potete sostituirli con altri, anche se per fare quella originale ci vogliono questi.

Comunque per qualsiasi cosa potete commentare qua sotto oppure seguirmi nei miei canali

FAcebook :https://www.facebook.com/Una-Pentola-per-capello-1128455283981431/

oppure

Instagram: https://www.instagram.com/franci_pao/?hl=it

FATEMI SAPERE COME VI è VENUTA, OPPURE LE VOSTRE VERSIONI MAGARI SONO ANCHE PIù BUONE 🙂

/ 5
Grazie per aver votato!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.