Crea sito

CUCINARE NON è MAI STATO COSì FACILE

CUCINARE NON è MAI STATO COSì FACILE

Macaron al pistacchio

I macaron sono un classico della pasticceria francese, piccole tentazioni dalla forma rotonda  croccanti all’esterno e con un cuore morbido e profumato.

Il termine  “macaron” era infatti il nome attribuito a un dolcetto alla mandorla e formato da un solo dischetto senza ganache, infatti per questo si pensa che sia collegato al classico dolce italiano conosciuto come “amaretto”. L’origine dei Macaron, in realtà risale al periodo di Caterina De Medici che portò in Italia tutto il suo bagaglio culturale e culinario francese, facendo dei salti da gigante nella linea temporale vediamo che la Maison Luduree , il luogo in cui la storia del macaron ha avuto due svolte fondamentali.

La prima nell’Ottocento, quando ci fu l’idea di trasformare il macaron da disco singolo a unione di due dischetti con la ganache in mezzo.

La seconda svolta è più recente: fino a qualche decennio fa infatti macaron era semplicemente un dolcetto composto dalle due canoniche meringhe con all’interno una ganache ai lamponi, e solo quella, senza la varietà di gusti e colori che scopriamo oggi e che rendono cromaticamente attraenti vetrine ed espositori delle pasticcerie.

I Macaron necessitano di regole ben precise:

  • Gli albumi da usare per la meringa devono essere a temperatura ambiente e se possibile vecchi di qualche giorno.
  • Lo zucchero a velo e la farina di mandorle devono avere una grana finissima. È importante mixarli insieme più volte.
  • La placca su cui infornare i dolci deve essere diritta, fredda e liscia, altrimenti il macaron assumerà una forma ovale o si deformerà. L’ideale è utilizzare il tappetino da forno in silicone. Se non l’avete, potete poggiare sulla placca della carta da forno, avendo cura di attaccare i bordi della carta alla teglia utilizzando un po’ d’acqua, così che non si muova durante la cottura.

Oggi vi propongo la ricetta che ho preso dal sito di ricette di Misya , la ricetta è venuta abbastanza bene anche se forse necessita di miglioramento perché sono risultati leggermente duri, anche se il gusto era veramente buono.

 

  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 15 Minuti
  • Difficoltà: Alta
  • Porzioni: 24 Macaron
  • Costo: Alto

Ingredienti

  • Albumi 60 g
  • Farina di mandorle 80 g
  • Zucchero a velo 120 g
  • Zucchero 20 g
  • Sale q.b.
  • Burro 60 g
  • Pasta di pistacchi 1 cucchiaio
  • Zucchero a velo 1 cucchiaio
  • Coloranti alimentari (verde) q.b.

Preparazione

  1. Mettete in una ciotola la farina di mandorle (ottenuta tritando le mandorle) e lo zucchero a velo.

    Mescolate e setacciate il composto.

    Montate gli albumi con un pizzico di sale poi aggiungete lo zucchero semolato un cucchiaio per volta fino e montate fino a formare una meringa soda.

    Unite il colorante una goccia alla volta fino ad ottenere l’intensità di colore desiderata, io ne ho messo giusto 2 gocce perchè volevo un colore leggero ed elegante.

    Poi aggiungete alla meringa il mix di mandorle e zucchero.

    Mescolate dall’alto verso il basso per non smontare il composto.

    Mettete il composto ottenuto in una sac a poche con il bocchetto liscio, io siccome non ho il bocchetto liscio l’ho omesso tagliandola in fondo con le forbici e il risultato è stato perfetto lo stesso.
    Formate direttamente sulla teglia rivestita di carta forno i macarons ben distaccati tra loro e lasciateli riposare all’aria per almeno 30 minuti o fino a che poggiando leggermente il dito sulla superficie dei macarons, esso non risulterà più appiccicoso.

    Cuocete per 15 minuti circa in forno già caldo a 150°. Sfornate e lasciate raffreddare.

  2. Preparate il ripieno:

    Lavorate in una ciotola il burro morbido con lo zucchero a velo e la pasta di pistacchio ottenuta tritando i pistacchi.

    Mettete la crema in una sac a poche e farcite i macarons che avrete staccato delicatamente dalla teglia.

  3. Ed ecco pronti i vostri Macaron.

Note

Bibliografia da:

  • Guidasalute
  • “Macaron,ingredienti e altre ricette” di Josè Maréchal
  • Italaingourmet
  • Misya ricette
/ 5
Grazie per aver votato!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.