Baccalà marinato alla Carrarina

Il baccalà marinato alla Carrarina, è una ricetta tradizionale della città di Carrara a base di baccalà. Vorrei ricordare che il baccalà è il merluzzo che viene conservato sotto sale, quando invece si parla di stoccafisso ci riferiamo al merluzzo conservato essiccato. Questa ricetta molto saporita sia in estate che in inverno richiede una preparazione piuttosto lunga, infatti oltre all’ammollo che lo stesso baccalà richiede per “liberarsi” dal sale e reidratarsi, ci sarà la marinatura, preparata con polpa di pomodoro , aceto e battuto , che avrà bisogno di 1 giorno intero per insaporire le carni polpose di questo pesce così versatile in cucina. Una ricetta lunga indubbiamente ma decisamente saporita e meritevole di essere provata.

baccalà marinto alla Carrararina in una teglia di vetro sopra un tavolo vicino ad un ricettario
  • Preparazione: 3 Giorni
  • Cottura: 1 Ora
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 500 g Baccalà (sotto sale, se comprate quello ammollato allora 800gr)
  • 300 g Polpa di pomodoro
  • 1 cucchiaio Concentrato di pomodoro
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • q.b. Farina (00)
  • q.b. Sale (fino)
  • 2 rametti Rosmarino
  • 1 ciuffo Prezzemolo
  • 1 spicchio Aglio (grande)
  • mezzo bicchieri Aceto di vino bianco
  • 1 pizzico Peperoncino
  • 1 bicchiere Acqua

Preparazione

  1. baccalà tagliato a pezzettoni

    Per prima cosa se avete comperato il baccalà sotto sale, ci vorranno un paio di giorni per dissalarlo, cambiando spesso l’acqua del suo recipiente.

    Trascorso il tempo necessario, sgoccioliamo bene il baccalà, asciughiamo appena con carta assorbente e tagliamo a pezzettoni .

  2. pezzettoni di baccalà infarinati con farina 00

    Prepariamo in un recipiente un po’ di farina bianca 00 e infariniamo molto bene i pezzettoni di baccalà.

    Mettiamo il baccalà così infarinato da parte.

  3. baccalà a pezzettoni infarinato che frigge in olio extravergine di oliva

    A questo punto prendiamo una padella (meglio se di ferro) e ungiamo rigorosamente con olio extravergine di oliva, senza esagerare.

    Facciamo scaldare l’olio alla giusta temperatura e friggiamo i pezzi di baccalà su tutti i lati.

    Una volta pronti, disponiamo i pezzettoni di baccalà nel recipiente con cui serviremo la pietanza una volta ultimata e lasciamo da parte.

  4. prezzemolo foglie di rosmarino e uno spicchio d'aglio pronti per essere tritati

    Ora prepariamo un trito fine con gli odori: il ciuffo di prezzemolo, le foglie di rosmarino e l’aglio.

  5. A questo punto cambiamo l’olio usato per friggere, asciughiamo con carta assorbente, e,  nella stessa padella soffriggiamo lentamente il nostro battuto profumato in olio extravergine di oliva.

    Aggiungiamo anche un pizzico di peperoncino.

  6. soffritto di odori e polpa di pomodoro

    Apena il  soffritto accenna a prendere colore, versiamo la polpa di pomodoro,il cucchiaio di concentrato di pomodoro e un bicchiere di acqua.

  7. sugo saporito di pomodoro che bolle

    Quando il sugo comincerà a bollire, versiamo anche il mezzo bicchiere di aceto e saliamo leggermente.

    Lasciamo che la salsa ritiri facendola cuocere a fuoco medio per almeno 15/20 minuti.

  8. baccalàmarinato alla carrarina

    A questo punto versiamo il nostro il sugo sopra i pezzi di baccalà nel recipiente preparato in precedenza.

    Lasciamo marinare il baccalà per almeno 1 intero giorno prima di gustarlo.

    Il baccalà marinato alla Carrarina può essere gustato sia  a temperatura ambiente (soprattutto se preparato in estate) che leggermente scaldato.

    Se questa ricetta Carrarina a base di baccalà vi è piaciuta, provate anche il mio baccalà al forno con patate saporite!

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 di