Risotto “eretico” ai funghi

So che mi attirerò le ire di molti, ed altri passeranno oltre indignati, ma spesso sono poco ortodossa in cucina. A ragion veduta.

Il risotto, ad esempio, lo faccio a modo mio, non seguendo volutamente le indicazioni “classiche”, quando la loro motivazione non sussiste più: la tostatura del riso, ad esempio, nata per togliere l’umidità (e le eventuali muffe) che il riso poteva avere con i vecchi metodi di conservazione: io preferisco far insaporire il riso con il suo “compagnovdi piatto”.

Uso sempre Vialone Nano, in primis perché per me è locale, secondo perché, a differenza di Arborio e Carnaroli, è un unico cultivar e non una miscela di simili, come consente la legge.

Per cui… ecco qui il mio risotto eretico, perché fatto in pentola a pressione (ma c’è anche il “non ortodosso”, fatto senza mescolare continuamente) ai funghi. Io lo faccio molto tirato, come piace ai miei. Nulla vieta di farlo più all’onda.

.

.

.

.

.

Ed infin lo trovi, appena spuntato,

è d’un bel marrone, col capo ovattato.

Che gioia ti prende in quel momento,

per un fungo porcino. Che portento!

Tutti i pensieri subito ti scioglie

la quiete del bosco, e ti toglie

la pena, che spesso è nelle cose,

Antonio Basili

  • DifficoltàFacile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni4
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàAutunno, Inverno e Primavera

Ingredienti

300 g funghi misti (già puliti)
320 g riso Vialone Nano
1 cucchiaino prezzemolo tritato
2 cucchiai olio extravergine d’oliva
60 g burro
80 g parmigiano grattugiato
650 ml brodo vegetale
q.b. sale

Strumenti

Pentola a pressione

Passaggi

Pulire i funghi e tagliarli nel senso della lunghezza.

Nella pentola a pressione, mettere un po’ d’olio, un cucchiaio di prezzemolo tritato (se piace, anche uno spicchio d’aglio.

In una pentola a parte, portare a ebollizione il brodo.

Accendere il fuoco e prima che l’olio soffrigga, ma appena comincia a profumare, buttarvi i funghi.

Salare e mescolare per qualche minuto. Aggiungere mezzo bicchiere d’acqua, chiudere la pentola e cuocere circa 7 minuti, dal fischio.

Sfiatare e aprire la pentola. Aggiungere ai funghi il riso e farlo insaporire per circa 5 minuti.

Aggiungere il brodo vegetale bollente, mescolare, chiudere il coperchio e far cuocere per 7 – 8 minuti dal fischio.

Sfiatare immediatamente a fine cottura. Aggiungere burro e parmigiano e mescolare vigorosamente.

Mettere nei piatti e servire.

Per avere un brodo più saporito, si può aggiungere più acqua ai funghi per ls prima cottura e poi toglierla aggiungendola al brodo (chiaramente la quantità totale del brodo deve essere la stessa).

Per un risotto più all’onda, aumentare a 800 ml il brodo.

/ 5
Grazie per aver votato!
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.