Risotto con indivia belga e caciotta di capra – con un’idea di balsamico

Questo risotto è uscito così, estemporaneamente. Avevo voglia di fare un risotto, ma non avevo programmato nulla di specifico. Rovistando in frigo e nella memoria gustativa, ho recuperato due cespi di indivia belga e l’ultimo pezzetto di caciotta di capra. Poi, pensando a un tocco che “staccasse”, ho considerato quslche goccia di quel bslsamico invecchiato che c’è in credenza… e in effetti era un tocco armonicamente discordante.

.

.

.

.

.

Arriva all’improvviso,

dura quanto i cerchi nell’acqua dopo il sasso,

interrompe i pensieri, la malinconia,

non si fa prenotare, nessun appuntamento,

la misteriosa briciola della felicità.

Erri De Luca

  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

300 g indivia belga
320 g riso Vialone Nano
700 ml brodo vegetale
40 g caciottina fresca (di capra)
40 g Grana Padano grattugiato
1 scalogno
40 g burro
2 cucchiai olio extravergine d’oliva
q.b. sale
q.b. pepe
Qualche goccia aceto balsamico

Strumenti

Casseruola

Passaggi

In una padella, mettere ad appassire lo scalogno affettato a velo in un cucchiaio di olio e quindi aggiungere l’indivia lavata e tagliata in chiffonade sottile, salare, pepare e lasciar appassire coperto per 5 o 6 minuti.

Nella pentola del risotto, far tostare il riso con l’altro cucchiaio di olio e 10 g di burro. Portarlo a cottura nel modo classico, aggiungendo man mano il brodo.

A metà cottura aggiungere l’indivia stufata e proseguire fino a cottura del riso. Deve risultare leggermente all’onda, ma non troppo morbido.

Alla fine, mantecare il risotto con il restante burro e la caciotta di capra grattugiata grossolanamente ed il formaggio grana.

Lasciar riposare qualche secondo, quindi impiattare.

Aggiungere alcune gocce di aceto bslsamico invecchiato.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Verified by MonsterInsights