Un dolce da tè, delicato e genuino: il plumcake alle carote viola e gialle con pistacchi!

Buono così se non vi piace eccedere con la dolcezza, più buono con una spolverata di zucchero a velo o una glassa al limone.

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    40 minuti
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Zucchero 150 g
  • Uova 2
  • Farina 00 200 g
  • Burro 100 g
  • Granella di pistacchi 50 g
  • Carote viola 150 g
  • Carote gialle 100 g
  • Lievito in polvere per dolci 1 bustina
  • Sale 1 pizzico

Per la glassa al limone (facoltativa)

  • Zucchero a velo 150 g
  • Succo di limone 4 cucchiai

Preparazione

  1. Lavate e raschiate le carote, grattugiatele finemente.

    In una planetaria, sbattete le uova sgusciate con lo zucchero finchè non otterrete un composto gonfio e spumoso.

    Aggiungete la farina, il burro fuso e il sale, quindi unite le carote grattugiate e la granella di pistacchi.

    Mescolate per bene e solo alla fine unite il lievito, amalgamandolo dolcemente al composto.

    Imburrate e infarinate uno stampo classico da plumcake, oppure usate il mio staccante per teglie.

    Cuocete il plumcake alle carote viola e gialle con pistacchi in forno già caldo a 180° per circa 40 minuti. Fate raffreddare per bene il dolce prima di sformarlo.

     

Per la glassa al limone:

  1. Mescolate il succo di limone allo zucchero a velo, unendo prima 3 cucchiai e aggiungendo l’ultimo solo se necessario. Dovrete ottenere una glassa liscia e densa.

    Potete sostituire il succo di limone con succo d’arancia, o con della panna o con del limoncello.

Le carote di Polignano a mare

“Qui a Polignano …, il territorio è ancora fitto di masserie, di pozzi, di tratturi, di muretti a secco. Non si è assaliti dal lezzo chimico delle pianure industrializzate o dal mefitico sentore delle stalle intensive: il salmastro, il rosmarino, la macchia mediterranea si mescolano al sentore vero, antico di terra umida e fertile. In quest’area sopravvive una coltura che Slow Food ha deciso di aiutare: è quella delle carote di Polignano. La particolarità è data dal fatto che sono carote dai molti colori: arancione, giallo tenue, giallo intenso, fino ad arrivare al viola scuro…. Continua la lettura su http://www.Slowfood.it

Tratto da “Slowfood.it”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.