Un secondo piatto raffinato e dal sapore delicato: Pesce spada gratinato al succo d’arancia e pistacchi!

Oggi ho usato i pistacchi in granella Life per preparare questa ricetta. Ho pensato che accostati al pesce spada sarebbero stati benissimo. Volevo qualcosa di delicato e succoso, così la vista di un’arancia nel cesto della frutta di fronte a me, mi ha fornito uno spunto azzeccatissimo!

E’ venuta fuori una ricetta leggera ma dal gusto interessante, così il mio senso di colpa, almeno oggi, l’ho messo a tacere! Domani, tiramisù! 😛

 

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    15 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Alto

Ingredienti

  • Pesce spada (circa 400 grammi) 4 fette
  • Granella di pistacchi 4 cucchiai
  • Pangrattato (o mollica di pane sbriciolata finemente) 4 cucchiai
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Arance 2

Per il contorno

  • Rucola 1 mazzetto
  • Arance 2
  • Sale q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

Preparazione

  1. In una ciotolina, mescolate il pangrattato (io preferisco sempre usare della mollica di pane raffermo sbriciolata finemente, ma usate quello che avete a casa), la granella di pistacchi e la scorza delle arance grattugiata. Irrorate con il succo di un’arancia e un filo d’olio. Mescolate e tenete da parte.

  2. Disponete le fette di pesce spada su di una teglia unta d’olio o se preferite, coperta con carta da forno.

    Irrorate il pesce con il succo della seconda arancia, quindi lasciate insaporire per 10 minuti.

  3. Distribuite la panatura preparata precedentemente sul pesce spada e mettete a gratinare in forno già caldo a 200° per circa 15 minuti. Controllate la cottura, sapete che varia da forno a forno, quindi evitate di fare asciugare troppo il pesce altrimenti sarà secco e stoppaccioso.

     

    Servite il pesce spada gratinato al succo d’arancia e pistacchi ben caldo.

Per preparare l’insalata:

  1. Ho preparato, come contorno al pesce spada gratinato al succo d’arancia e pistacchi, un’insalatina di rucola e arance, semplicemente lavando bene la rucola, asciugandola e arricchendola con l’agrume tagliato a vivo, a fette o a pezzetti. Infine ho condito con un pizzico di sale e un filo d’olio extravergine d’oliva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.