La pasta frolla sablée (con metodo sabbiato) è una base friabilissima, molto più di quella preparata con metodo tradizionale.

Uso ormai quasi esclusivamente questa base per le mie crostate e i miei biscotti, è veramente eccezionale, si scioglie in bocca, friabile com’è!

Prepararla è abbastanza semplice, basta seguire tutti gli accorgimenti necessari.

  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Porzioni:
    1 Kg circa impasto
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • Burro 280 g
  • Farina 00 470 g
  • Zucchero 185 g
  • Tuorli 75 g

Preparazione

  1. Tagliate il burro a pezzetti e lasciatelo ammorbidire (circa 10°).

    Versate la farina in una planetaria e aggiungetevi il burro. Lavorateli insieme con la foglia, fino ad ottenere un composto dalla consistenza sabbiosa. Se non avete la planetaria non preoccupatevi, potete usare tranquillamente le mani, sbriciolando insieme farina e burro in una ciotola capiente.

  2. Unite lo zucchero e lavorate ancora.

    Sbattete i tuorli in una ciotolina e versateli a filo nella planetaria e continuate a mescolare, aggiungendoli pian piano in modo che si incorporino per bene alla crema di burro, farina e zucchero.

    Otterrete un composto liscio e sodo. Copritelo con la pellicola trasparente e mettete in frigorifero per almeno mezz’ora prima di utilizzare la pasta frolla sablée per le vostre preparazioni.

     

  3. Alcune ricette da cui prendere spunto:

    CROSTATA SABLEE CON CREMA SENZA COTTURA E FICHI

    CROSTATA SABLEE CON CREMA E FRAGOLE

    BISCOTTI FRIABILI CON CREMA ALLE NOCCIOLE

    CROSTATA CON CREMA AL CIOCCOLATO, ARANCIA, RIBES E PISTACCHI

Note

Prendo spunto per questa ricetta base dal libro di Luca Montersino e Alberto Caprari “il Montersino, grande manuale di cucina e pasticceria”, edito da Mondadori. Consiglio questo manuale a tutti gli appassionati di cucina, è completo e di facile comprensione anche per chi non è esperto. Il maestro Montersino ci ha regalato un libro non troppo tecnico ma completo ed esplicativo per apprendere le basi della cucina italiana.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.