Tipica della tradizione pugliese, la pasta con le fave bianche secche è un piatto povero, saporito e genuino.

E’ tra i miei piatti preferiti, quando preparo fave e cicoria faccio sempre in modo da fare avanzare un pò di fave passate per poi prepararci la pasta.

Come ogni ricetta tradizionale che si rispetti, ognuno ha la sua versione. Io ci metto tanta cipolla fresca, sponsali possibilmente o se non è periodo ci metto la cipolla bianca già cresciuta.

Gli sponsali infatti sono le cipolle raccolte prima che diventino grandi.

Le fave decorticate, qui in Puglia vengono chiamate fave bianche o favette.

Qualcuno prepara questo piatto solo con le fave cotte e passate, condite con un filo d’olio, altri lo servono con della cipolla fritta croccante (ottima questa versione), noi a casa nostra le abbiamo sempre fatte così:

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    2 ore
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Fave secche (sgusciate) 500 g
  • Pasta corta 320 g
  • Cipolla fresca (sponsali) 200 g
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.

Preparazione

  1. Non è necessario tenere le fave decorticate in ammollo per tante ore, essendo appunto prive della buccia. Un’ora sarà sufficiente, a volte se trovo le fave piccole le metto a cuocere direttamente senza metterle a bagno.

    Trascorsa l’ora di ammollo, sciacquate le fave sotto l’acqua corrente e mettetele in un tegame alto. Copritele con un dito di acqua e fatele cuocere, coperte e a fuoco lento, per circa due o tre ore. Saranno pronte quando le vedrete spappolarsi girandole con un cucchiaio di legno.

    A questo punto salatele e decidete se passarle col passaverdure per farle diventare cremose e senza grumi o se preferite lasciarle un pò grossolane.

    In una padella larga, fate appassire dolcemente le cipolle tagliate a fettine. Versatevi il purè di fave e girate per amalgamare i sapori.

    Avrete intanto portato a bollore e salato l’acqua per cuocere la pasta.

    Cuocetela al dente (io ho usato delle pennette corte), scolatela e versatela direttamente nel tegame con le fave. A fuoco acceso, rigirate fino a che la pasta non sarà completamente avvolta dalla crema di fave.

    Servite il piatto caldissimo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.