Pappardelle ai finocchi

pappardelle coi finocchi (8) ok

Un primo piatto che non avevo mai provato a fare, sono le pappardelle ai finocchi. Avevo trovato la ricetta su una rivista dal parrucchiere, ma non me l’ero segnata. Però questo accostamento dei finocchi con la pasta mi aveva incuriosito e oggi ho provato a prepararle a modo mio.

Considerando che i finocchi non hanno un sapore deciso, ho pensato di dargli carattere con acciughe, capperi e cipolla. Devo dire che mi sono piaciute davvero molto. Ecco la ricetta!

Ingredienti per 4:

400 grammi di pappardelle all’uovo
2 piccoli finocchi (circa 300 grammi)
una cipolla
6 filetti d’acciuga sott’olio
una manciata di fiori di cappero
olio extravergine d’oliva
sale

Mettete a bollire l’acqua in una pentola capiente. Lavate i finocchi, eliminando le parti esterne più dure. Divideteli a spicchi e tagliateli a velo. Fateli cuocere per dieci minuti nell’acqua salata che nel frattempo avrà raggiunto il bollore e tirateli fuori con un mestolo forato. Non buttate via l’acqua, vi servirà per cuocere le pappardelle.

In una larga padella, fate soffriggere al cipolla tagliata sottile con abbondante olio. Quindi unite i filetti d’acciuga e schiacciateli con una forchetta, in modo che formino una cremina. Unite anche i finocchi e i capperi e spegnete.

Cuocete le pappardelle al dente, scolatele e fatele insaporire in padella col sughetto preparato. Servite subito.

pappardelle coi finocchi (4) vert

Per una versione light, usate 70 grammi di pappardelle a persona invece che 100 e aumentate invece la quantità di finocchi. Non esagerate con l’olio e col sale, considerando che le acciughe sono già sapide! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.