Ricetta lucana! Per essere più precisi, viene condita in questo modo a Montalbano Jonico, in provincia di Matera, paese natale di mio marito. Non riesco a descrivervi l’odore sublime che scatenano aglio, origano e pomodoro nel forno.. Perchè i sapori semplici di una volta non tradiscono mai!

Per l’impasto:
250 gr di semola rimacinata di grano duro
mezzo cubetto di lievito di birra
un cucchiaio d’olio evo
un cucchiaino colmo di sale
mezzo cucchiaino di zucchero
acqua tiepida q.b.

200 gr di pomodoro pelato
uno spicchio d’aglio
origano e sale q.b.
olio evo

Disponete la farina a fontana, aprite uno spazio al centro, metteteci il lievito, lo zucchero e l’olio. Aggiungete pian piano l’acqua necessaria a sciogliere il cubetto di lievito. Unite il sale, avendo cura di non avvicinarlo troppo al lievito. Aggiungere ancora acqua e impastare. E’ importante lavorare l’impasto a lungo ed energicamente, per favorirne la lievitazione. Aggiungete acqua fin quando vedete che l’impasto lo richiede. Alla fine dovrete ottenere un composto liscio ed elastico.

Lasciate lievitare due ore, quindi disponete in una teglia unta abbondantemente d’olio. Premete bene con le dita, versate sull’impasto i pelati che avrete schiacciato con una forchetta, l’aglio tagliato in grossi pezzi, cospargete d’origano e sale, rifinite con un filo d’olio.

Infornate a 250° per circa 20 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.