Cornetti bicolore al cacao

Cornetti bicolore al cacao: croccanti, soffici, belli!

Quando rileggerò questo post, chissà come sarà cambiata la mia vita. Per adesso siamo tutti chiusi in casa in quarantena per il Coronavirus.
Paradossalmente, anche se fuori si combatte con la morte e la malattia, qui dentro casa sembriamo purificarci dalla fretta, dalle cose futili, focalizzando le nostre attenzioni sui nostri cari, spesso trascurati per mancanza di tempo.
I gesti si fanno più lenti, i pensieri più rilassati e meno densi e la voglia di fare quello che ci piace senza dover correre “perchè è tardi” cresce.

Così mi scopro appassionata di impasti che crescono lentamente, di ricette che richiedono attenzione per tanto tempo, di pieghe e sfogliature.
E dopo aver imparato a fare croissant e cornetti, ieri mi sono cimentata anche nella preparazione di cornetti bicolore al cacao.
Sono così belli e così leggeri, che è un piacere già solo guardarli!

Andiamo che vi spiego come farli!

  • DifficoltàAlta
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione2 Ore
  • Tempo di riposo12 Ore
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni12 cornetti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Per il pastello:

  • 250 gFarina 00
  • 250 gFarina Manitoba
  • 15 gLievito di birra fresco
  • 75 gZucchero
  • 225 gLatte
  • 50 gUova
  • 75 gBurro
  • 1 pizzicoSale

Per la pasta al cacao

  • 200 gFarina 00
  • 5 gLievito di birra fresco
  • 15 gCacao amaro in polvere
  • 30 gZucchero
  • 100 gLatte
  • 20 gUova
  • 30 gBurro
  • 1 pizzicoSale

Per la sfogliatura:

  • 250 gBurro
  • q.b.Farina 00

Preparazione del pastello:

  1. Mettete nell’impastatrice gli ingredienti secchi: farina 00, farina Manitoba, zucchero. Azionatela per miscelarli tra loro.

    Unite il latte in cui avrete sciolto il lievito, le uova e fate lavorare. Unire pian piano il burro morbidissimo (pomata in gergo). Solo alla fine unite il sale.

    Lavorate l’impasto per circa 15 minuti, finchè non risulterà lucido ed elastico. Mettetelo in una ciotola coperta con pellicola trasparente, trasferitelo in frigo e lasciatelo riposare per tutta la notte (8 ore circa).

  2. Al mattino prendete l’impasto e lasciatelo acclimatare fuori dal frigo per circa un’ora. Nel frattempo prendete 250 grammi di burro e metteteli a tocchetti nell’impastatrice. Azionate per pochi secondi, in modo che il burro diventi lavorabile.

    Trasferitelo sul piano di lavoro infarinato, plasmatelo con le mani fino a farlo diventare un quadrato.

  3. Stendete il pastello e posizionate il burro al centro. Chiudete l’impasto per coprire il panetto di burro.

  4. Chiudete a pacchetto.

  5. Aiutandovi con il mattarello, schiacciate l’impasto fino ad allungarlo a forma di rettangolo.

  6. Piegate il bordo superiore verso il centro.

  7. Portate verso il centro anche il bordo inferiore. Abbiamo fatto così il primo giro di pieghe. Coprite con la pellicola trasparente e mettete a riposare in frigo per mezz’ora.

A questo punto riprendete il panetto bianco per procedere col secondo giro di pieghe; stendetelo nuovamente in un rettangolo, fate una piega a tre, ripetendo i movimenti come avete fatto prima. Avvolgete nella pellicola e mettete in frigo per mezz’ora.

Passate al terzo giro di pieghe. Prendete il panetto dal frigo, stendete e ripiegate i bordi verso il centro. Fate riposare in frigo altri 30 minuti.

Adesso siamo pronti per formare i cornetti. Stendete l’impasto bianco in un rettangolo alto 8 mm. Stendete anche l’impasto al cacao della stessa misura del rettangolo bianco, solo che questo strato risulterà più sottile e non andrà sfogliato. Spennellate la pasta bianca con un velo d’acqua e adagiatevi sopra il rettangolo al cacao. Premete con il matterello in modo che aderiscano tra loro. Ritagliate dei rettangoli e avvolgeteli su sè stessi partendo dalla base fino alla punta.
Fate in modo che la punta capiti sotto il cornetto, altrimenti rischia di alzarsi in cottura.

I cornetti formati devono lievitare ancora per tre ore. Una volta lievitati, potete spennellarli con latte e cospargerli di zucchero.
Cuoceteli in forno già caldo a 220° per circa 5 minuti, poi abbassate la temperatura a 180° e proseguite la cottura per altri 8 minuti circa, o fino a perfetta doratura.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.