Un secondo di pesce che piace tanto ai bambini: code di rana pescatrice in pastella.

Sono fortunata: i miei figli non hanno mai fatto i capricci per mangiare un pò di pesce, anzi!

Certo che quando gli preparo le code di rana pescatrice in pastella sono ancora più contenti.

La comodità della rana pescatrice è che spesso si trova in commercio già pulita in filetti, basta solo togliere la parte cartilaginea al centro. Non ha spine, è carnosa e dal sapore delicato, è molto magra.

Certo che se i bambini la vedessero così com’è, non so se la mangerebbero ancora! La rana pescatrice, diciamolo, è piuttosto bruttarella, con quella bocca enorme e i dentini aguzzi! 😀

 

  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 15 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • Rana pescatrice 4 filetti
  • Uova 2
  • Farina 00 100 g
  • Grana Padano DOP (grattugiato) 40 g
  • Aglio 1 spicchio
  • Acqua (fredda) q.b.
  • Olio di semi (per friggere) q.b.

Preparazione

  1. Togliete la parte centrale cartilaginea ai filetti di rana pescatrice puliti. Ricaverete così solo la parte carnosa. Tagliatela a pezzetti uguali.

     

    Preparate la pastella: sbattete le due uova in una ciotola capiente. Unite poco a poco la farina, incorporandola alle uova con una forchetta. Fate attenzione a non formare grumi.

    Una volta assorbita tutta la farina, unite il grana padano grattugiato, lo spicchio d’aglio tritato e un pizzico di sale. Versate l’acqua fredda a filo, mescolando e lasciandola incorporare al composto, fino a formare una cremina fluida e non troppo densa.

    Mettete i pezzi di rana pescatrice nella pastella ottenuta, mescolateli in modo che  ne vengano rivestiti completamente.

     

  2. In una padella, versate l’olio di semi in modo che i pezzi di pesce vi possano essere completamente immersi. Lasciatelo scaldare per bene, quindi, con uno stecchino di legno, verificate che sia abbastanza caldo. Ve ne accorgerete dal fatto che, tutt’intorno allo stecchino, si formeranno delle bollicine sfrigolanti.

    Tuffate la rana pescatrice ben avvolta dalla pastella nell’olio. Lasciate che si dori da entrambi i lati, friggendo pochi pezzi per volta.

    Terminate la cottura di tutti i bocconcini e serviteli ben caldi.

     

Note

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.