cavatelli di grano arso con fave e pomodori secchi (1) ok

Cavatelli di grano arso con fave e pomodori secchi, piatto dai sapori mediterranei, delicato e raffinato..

La farina di grano arso è stata, fino a poco tempo fa, quasi sconosciuta al resto dell’Italia, mentre in Puglia è usata da sempre. Le sue origini sono povere, in quanto la farina si ricavava dai chicchi rimasti per terra dopo la bruciatura delle stoppie. Ha un colore scuro, aromi e profumi unici… si usa principalmente per la focaccia barese, gli strascinati e le orecchiette.

Oggi è prodotta in maniera diversa, cioè non per bruciatura dei chicchi ma per tostatura.

Ho voluto preparare dei cavatelli di grano arso, conditi con le fave novelle e il pesto di pomodori secchi, per un connubio di sapori mediterranei davvero interessante, che mi ha lasciata piacevolmente colpita e rimarrà tra i miei piatti del cuore.

Per i cavatelli (dose per 4 piatti):
350 grammi di semola di grano duro
150 grammi di farina di grano arso
acqua q.b. (all’incirca 150 ml)

Per il condimento:
4 cucchiai di pesto di pomodori secchi (io ho usato i pestati Barilla)
200 grammi di fave pulite
100 grammi di cacioricotta pugliese
olio extravergine d’oliva
sale

cavatelli grano arso vert okMescolate la semola e la farina di grano arso tra loro. Mettetele su una spianatoia e aprite un incavo al centro. Versatevi l’acqua poco a poco, impastate fino ad ottenere un impasto sodo e compatto. Lasciate riposare per 10 minuti coperto da pellicola.

Prendete un pezzo di pasta alla volta e con esso formate un tubo non troppo sottile. Dividete il tubo di pasta in tocchetti larghi 1 cm. Formate i cavatelli esercitando una leggera pressione su ogni tocchetto di pasta, incavandolo leggermente al centro. Spolverizzate i cavatelli con la semola e lasciateli asciugare mentre preparate il condimento.

In una casseruola, portate dell’acqua a bollore. Fatevi cuocere le fave finchè non saranno ben tenere. Quindi prelevatele con una schiumarola e tenetele da parte.

Nella stessa acqua salata fate cuocere i cavatelli. Scolateli al dente, quindi fateli saltare in una padella capiente con un filo d’olio extravergine e il pesto di pomodori secchi.

Dividete nei piatti da portata cospargendo di cacioricotta a scaglie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.