cavatelli di grano arso con pomodori secchi, rape e stracciatella (1) okk

I cavatelli di grano arso con cime di rape, pomodori secchi e stracciatella sono un primo piatto che ho realizzato con ingredienti tipici della tradizione pugliese.

La scoperta della farina di grano arso, per quel che mi riguarda, è piuttosto recente. Il suo sapore è davvero particolare, e l’ho amato da subito. Poi è la storia di una farina povera, che i braccianti agricoli ricavavano raccogliendo i chicchi rimasti per terra dopo la bruciatura delle stoppie.
Ha un colore scuro, aromi e profumi unici… si usa principalmente per la focaccia barese, gli strascinati e le orecchiette. Quasi sconosciuta al resto dell’Italia fino a poco fa, recentemente è stata riscoperta, se pur oggi sia prodotta in maniera differente rispetto alle origini.

“Con questa ricetta partecipo al contest B come #biancolatte di Franciacorta InBianco, la manifestazione dedicata ai prodotti caseari, in programma dal 7 al 9 ottobre a Castegnato – BS”.

cavatelli di grano arso con pomodori secchi, rape e stracciatella (2) ok

Ingredienti per 4 persone:
200 grammi di farina di grano arso
200 grammi di semola di grano duro
Acqua q.b.
800 grammi di cime di rape pulite
Pomodori secchi reidratati (vanno bene anche quelli sott’olio)
Uno spicchio d’aglio
Origano
Olio extravergine d’oliva
300 grammi di stracciatella
Sale

cavatelli di grano arso con pomodori secchi, rape e stracciatella (4) vert ok

Preparate i cavatelli di grano arso, mescolando le due farine tra loro. Disponetele a fontana su di un piano da lavoro, quindi aprite una cavità al centro e versatevi pian piano l’acqua. Cominciate a mescolare e aggiungete acqua fino ad ottenere un composto sodo e compatto. Copritelo con un piatto capovolto, lasciatelo riposare una quindicina di minuti, quindi ricavate dei bastoncini da cui formerete i cavatelli.
Lavate le cime di rape e tenetele da parte.
Tagliate i pomodori secchi a listarelle e l’aglio in quattro pezzetti.
Mettete a bollire l’acqua per la pasta, quindi salatela e tuffateci le rape. Quando saranno quasi cotte, versate anche i cavatelli e cuocete per qualche minuto, lasciandoli al dente.
Nel frattempo, fate scaldare un filo d’olio e fatevi soffriggere l’aglio e i pomodori secchi. Spegnete il fuoco e cospargete di origano.
Scolate la pasta con le rape, quindi fatela saltare nel soffritto di pomodori, facendo bene insaporire.
Componete il piatto, spalmando un cucchiaio di stracciatella alla base. Aggiungete un mestolo di cavatelli di grano arso con rape e pomodori secchi, quindi un altro cucchiaio di stracciatella e servite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.