Pasta con la zucca, salamella e…nella zucca

Questa Pasta con la zucca, salamelle e ….nella zucca non è la solita pasta con la zucca che troviamo in mille ricette abbinata ad altri alimenti, questa che vi propongo oggi, ha origini di famiglia, forse la nonna da parte mantovana, infatti la salamella è tipica di quelle parti ed anche questo tipo di zucca.
E’ già buona così, ma io l’ho un po’ modernizzata aggiungendo un ingrediente che di sicuro la mia nonna non conosceva e forse non sapeva neanche della sua esistenza.

Pasta con la zucca, salamelle e ...nella zucca
Pasta con la zucca, salamelle e …nella zucca

Pasta con la zucca, salamelle e …nella zucca

Veniamo alla ricetta, non spaventatevi della quantità degli ingredienti, sono tutti facilmente reperibili in casa, ma rendono questa pasta molto appetitosa.

INGREDIENTI:

– 700 gr. di zucca già pulita

– 500 gr. di pasta corta

– 2 salamelle mantovane

– 40 gr. di burro

– 50 gr. di parmigiano reggiano (stagionato 24 mesi)

– 50 gr. di pecorino

– 1 cipolla media

– trito di prezzemolo, basilico, rosmarino, capperi

– vinchef q.b.

– brodo q.b

– salsa Woncester q.b.

– sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE: Per prima cosa bisogna pulire la zucca, io l’ho usata anche come contenitore, ma se non vi interessa la potete fare a pezzi abbastanza grandi.
Per tagliarla senza farsi male ed usare tutta la forza che abbiamo, io uso questo trucchetto, se non lo conoscete già.

Per quella intera si procede sciacquandola e  togliendo la calotta superiore,  per usarla poi come coperchio.

Per quella a pezzi, togliete i semi e sciacquate  la zucca, ora sia in un caso che nell’altro la procedura è la stessa, cambia solo il tempo.
Mettete su un piatto da microonde la zucca e ponetela nel forno, lasciate alla massima potenza per 10 minuti quella intera, per la metà del tempo quella a pezzi; poi regolatevi e se non basta mettetela ancora per i minuti necessari.
Vedrete che diventerà morbida e sara semplice togliere la scorza altrimenti troppo dura.
Per quella intera, si dovrà togliere tutta la polpa con un cucchiaio, eliminando i semi.

Fatta questa operazione, tagliatela a pezzetti, non preoccupatevi se l’avete un po’ spappolata, tanto in cottura deve diventare quasi una crema.

Preparate ora una padella piuttosto grande dove metterete il burro la cipolla tritata, il trito di erbe e la salamella sgranata a mano, dopo averle tolro la pelle.
Quando sarà tutto ben rosolato aggiungete una spruzzata di Vinchef e lasciate evaporare, a questo punto unite la zucca, fatela appassire del tutto e ricoprite con del brodo di carne o vegetale, secondo i vostri gusti, se non l’avete, va bene anche quello di dado.

Coprire e lascite cuocere a fiamma dolce fino a quando la zucca sarà cotta ed il brodo sarà quasi totalmente evaporato. Se si asciuga troppo aggiungete del brodo, se vi sembra troppo brodoso, lasciate scoperto a fiamma vivace, fino a raggiugere la densità giusta, deve risultare una crema morbida.
Quando è pronto aggiugete sale, pepe e la salsa Woncester, state attenti alla quantità perchè c’è il dolce della zucca e il salato della salamella, magari aggiungeteli poco alla volta e assaggiate fini ad ottenere il giusto equilibrio per i vostri gusti.

Nel frattempo avrete cotto la pasta e l’aggiungerete nella padella mescolando anche con i due formaggi, grana e pecorino, ora è pronta da servire, calda e fumante.

Se avete ospiti una presentazione dentro la zucca sarà di sicuro effetto, ma anche senza la zuppiera speciale vedrete che li stupirete ugualmente.
E’ piu’ lunga da spiegare che da fare, non spaventatevi, non è complicata.

N.B. La zucca piu’ adatta per questa ricetta è quella mantovana, verde scuro, abbastanza liscia, tonda e piuttosto piccola, eventualmente usatene piu’ di una.

Se vi è piaciuto questo articolo e volete rimanere aggiornati su tutte le mie pubblicazioni seguitemi anche sulla mia pagina Facebook Una mamma in cucina cliccando mi piace.

Precedente E' avanzato del riso in bianco... Successivo Preparazione del brodo

2 commenti su “Pasta con la zucca, salamella e…nella zucca

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.