Crea sito

Marmellata di fichi al forno

20160825_131113

I fichi vantano numerose proprietà nutrizionali benefiche per la salute dell’organismo, hanno delle proprietà digestive eccellenti: contengono, infatti, degli enzimi digestivi, in grado di aiutare l’assimilazione degli alimenti, vantano, inoltre, delle ottime proprietà antinfiammatorie.

Tra le proprietà salutari notevoli dei fichi sono da evidenziare quelle lassative: i semi, le mucillagini e le sostanze zuccherine contenute al loro interno esercitano, infatti, delle proprietà lassative utili in casi di stipsi.

Da sempre sono considerati simbolo di fecondità e l’offerta di un cesto di fichi è un gesto di benessere e prosperità. Nella Grecia classica i fichi erano considerati i «frutti degni per nutrire gli oratori e i filosofi» e Platone era soprannominato mangiatore di fichi, in quanto ne consumava in gran quantità e li raccomandava agli studenti per rinvigorire l’organismo.

Consumati freschi d’estate o essiccati d’inverno evocano sempre atmosfere mediterranee. Una delizia che prevede rigorosamente la raccolta a mano uno per uno. L’esperienza e il tatto aiutano a riconoscere quelli maturi che, dopo leggera torsione, vengono staccati dal ramo e riposti nel classico cesto in vimini sul cui fondo vanno risposte alcune foglie dell’albero per evitare che i frutti si “ammacchino”.

È bene però prestare attenzione al loro consumo da parte di soggetti allergici: questi frutti rientrano, infatti, in quella categoria di cibi che possono essere causa di allergie.

La marmellata di fichi è una delle più gustose in assoluto ed è ideale per realizzare crostate e biscotti ma anche per accompagnare il pane e i formaggi stagionati. La marmellata di fichi sa rendere le colazioni speciali, è deliziosa sulle fette biscottate per iniziare la giornata con energia.

Ingredienti:

  • 1,5 kg di fichi freschi
  • 250 g di zucchero semolato

Procedimento

20160823_103249Lavate i fichi in acqua corrente,  sbucciateli (mi raccomando di usare i guanti per compiere questa operazione poiché il lattice del fico è fortemente irritante e può ustionare la pelle e può provocare pruriti su tutto il corpo nei giorni successivi) e disponeteli in una teglia.

20160823_134810Aggiungete lo zucchero, mescolate con un cucchiaio di legno e infornate in forno preriscaldato a 220° C per circa un’ora e mezza, quindi travasate la marmellata nei vasetti e procedete alla sterilizzazione: riponeteli in una pentola,  ricopriteli d’acqua e fateli bollire per circa 10 minuti.

20160825_131042 Fateli raffreddare sottosopra e accertatevi che si sia formato il sottovuoto.

A seconda dei gusti, si può ottenere una marmellata più o meno densa, lasciandola cuocere per un tempo superiore o inferiore a quello stabilito.

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.