Biscotti pasquali di pasta di mandorle

INGREDIENTI:
mezz’etto di albumi
un cucchiaino di essenza di vaniglia
2 etti di mandorle pelate
2 etti di zucchero semolato
mezz’etto di ciliegie candite

Tritate le mandorle con lo lo zucchero fino a ottenere una farina piuttosto fine, che trasferirete in una terrina; aggiungete poco alla volta l’essenza di vaniglia e gli albumi, che avrete sbattuto, lavorando il tutto fino a ottenere un impasto abbastanza sodo. Trasferitelo in una sacca da pasticciere con la bocchetta a stella e ricavate dei pasticcini spremendo l’impasto direttamente sulla teglia coperta da carta da forno.

Decorate ogni pasticcino con una mezza ciliegia candita (o un altro tipo di candito, una mandorla, un pistacchio). Fateli riposare per una notte in modo che asciughino e non perdano la forma durante la cottura.

Cuocete in forno a 180 °C per 8-10 minuti: i dolcetti devono risultare appena coloriti e ancora morbidi.

Aspettate che siano freddi prima di toglierli dalla teglia. Sono più buoni il giorno successivo alla cottura. Potete conservarli per diversi giorni chiusi in una scatola.

Precedente Polpette di carne fritte Successivo Fave nette con cicorie salentine