Tour della Roma Golosa

Tour della Roma Golosa

Il “Tour della Roma Golosa” è adatto a tutti coloro che vogliono visitare la Città Eterna combinando l’arte con il buon cibo.

Non solo! Il tour è adatto ai romani che, a causa della mancanza di compagnia, non riescono mai a passeggiare tra le viuzze del centro storico.

Eh già, questo tour riempirà le vostre pance, accrescerà la vostra conoscenza sulla Capitale e…

perché no? Vi permetterà di fare nuove amicizie.

Non ci credete? Basta provare!

 

 

Descrizione del Tour

Il tour comincia al Caffè di Sant’Eustachio, storica caffetteria della capitale, da sempre famosa per le ottime miscele di caffè equo solidale usate.

Al Caffè Sant’Eustachio facciamo colazione con una “Monachella” (una sorta di marocchino con panna montata fresca) o un “Gran caffè” (cremoso e servito già zuccherato) e un lievito.

A pancia piena, ci dirigiamo a Piazza Navona, il salotto dei romani, al cui centro domina la fontana dei Quattro Fiumi, commissionata al Bernini da Papa Innocenzo X.

 

La fontana rappresenta una scogliera sulla quale sono adagiate quattro figure che impersonano i grandi fiumi dei 4 continenti: il Nilo, il Gange, il Danubio e il Rio de la Plata.

La fontana è sormontata dalla colomba dello Spirito Santo, che simboleggia la gloria e la potenza della chiesa di Roma.

 

 

La leggenda vuole che il Bernini, da sempre rivale del Borromini (autore della chiesa di Sant’Agnese in Agone sita davanti alla fontana), abbia realizzato la figura che impersona il Rio de la Plata con il braccio alzato per proteggersi dall’eventuale crollo del campanile o della cupola della chiesa di Sant’Agnese.

Parimenti, la figura che impersona il Nilo si copre il volto per non dover vedere la chiesa.

Verità o leggenda? Probabilmente la seconda, visto che la fontana fu realizzata tra il 1648 e il 1651, e i lavori per la realizzazione della chiesa cominciarono nel 1952.

 

 

La prossima tappa è il Pantheon, un tempio romano fondato nel 27 a.c. da Marco Vipsanio Agrippa, genero di Augusto, e fatto ricostruire dall’Imperatore Adriano tra il 120 e il 124 d.C, a seguito degli incendi dell’90 e del 110 d.C.

L’edificio ha una forma circolare e la cupola ospita al suo apice un’apertura circolare (cd. oculo) dal quale filtrano i raggi del sole che illuminano l’interno del tempio.

La cupola del Pantheon è tutt’oggi una delle cupole più grandi di tutto il mondo.

All’inizio del VII secolo il Pantheon è stato convertito in basilica cristiana.

Oggi il Pantheon ospita le tombe di personaggi importanti come la regina Margherita di Savoia, Raffaello Sanzio, il re Umberto I di Savoia e il re Vittorio Emanuele II di Savoia.

 

 

Per pranzo ci rechiamo al Forno Campo de’ Fiori, una piccola bottega aperta fin dai tempi dello Stato Pontificio, i cui prodotti erano particolarmente apprezzati da Vannozza de’ Cataneis (amante di Papa Alessandro VI, alias Rodrigo Borgia), Giuseppe Gioacchino Belli, il compositore Gioacchino Rossini e lo scrittore Palazzeschi.

Il nostro pranzo? Chiaramente a base di pizza e fichi, come da tradizione romana!

 

Nel pomeriggio passeggiamo tra i vicoli trasteverini ammirando il Palazzo della Cancelleria, il Palazzo Farnese, la Galleria Spada, Piazza della Trinità dei Pellegrini, per arrivare infine al Largo di Torre Argentina, un complesso archeologico ospitante ben 4 templi appartenenti ad epoche diverse.

Il tour si conclude da Pascucci, un bar aperto negli anni ’30 e da sempre apprezzato per gli straordinari frullati preparati con frutta fresca e tanta fantasia.

I migliori? Il frappè “Monterosa” a base di latte montato e amarene!

 

 

 

Condizioni:

Durata del tour: 4 ore

Giorni disponibili: sabato e domenica

Numero minimo di partecipanti: 2 persone

Ragazzi (0 – 17 anni) : gratis

Adulti : 15 €

Senior (più di 65 anni) : 10 €

Il prezzo del biglietto non include le degustazioni nei vari locali. Tutte le attrazioni visitate sono gratuite.

info e prenotazioni: cinziads89@gmail.com

Precedente Le migliori cioccolaterie di Roma Successivo Le migliori colazioni di Roma