zucchero

Sbriciolata ricotta e mirtilli

Sbriciolata ricotta e mirtilli
Sbriciolata ricotta e mirtilli

Sbriciolata ricotta e mirtilli

Una torta gustosa proveniente dalla pasticceria mantovana, molto amata dalla corte dei Gonzaga, che deve il suo nome alle briciole grandi e piccole che si formano quando viene tagliata per essere servita.

Una torta realizzata con un impasto semplicissimo a base di uova, farina, burro e zucchero, e ripiena di ricotta e mirtilli freschi.

Perfetta da mangiare a merenda insieme ad una bella tazza di the o da servire ai vostri ospiti come dessert, magari accompagnata da qualche ciuffo di panna fresca o di crema pasticcera.

Per la farcitura, io ho usato i mirtilli freschi ma voi potete usare indifferentemente fragole, visciole, amarene, o addirittura marmellate e confetture, in base ai vostri gusti!

Ingredienti:

400 gr di farina 00

150 gr di zucchero di canna

100 gr di burro

3 uova

1 bustina di vanillina

1 bustina di lievito per dolci

500 gr di ricotta di pecora o di mucca (in base ai vostri gusti)

100 gr di zucchero a velo

200 gr di mirtilli freschi

 

 

Procedimento:

Preriscaldare il forno a 180 gradi.

In una ciotola unire la farina 00, lo zucchero di canna, la vanillina, il lievito per dolci, le uova e il burro a temperatura ambiente ed impastare per ottenere un composto sbricioloso.

Rivestire una tortiera di carta forno.

Con metà delle briciole ottenute, ricoprire la tortiera rivestita i carta forno.

Preparare ora il ripieno della torta, unendo, in una ciotola, lo zucchero a velo e la ricotta, mescolando bene per amalgamare gli ingredienti.

Con una spatola, distribuire la crema di ricotta sulla base della torta.

Sciacquare i mirtilli sotto l’acqua corrente e poi distribuirli sulla crema.

Ricoprire con le briciole restanti.

Cuocere la sbriciolata in forno caldo a 180 gradi per 30-40 minuti o fino a doratura della superficie.

Sfornare e far raffreddare  a temperatura ambiente.

Servire la Sbriciolata ricotta e mirtilli tagliata a fette e con una spolverata di zucchero a velo.

Muffin alla vaniglia con frosting

Muffin alla vaniglia con frosting
Muffin alla vaniglia con frosting

Muffin alla vaniglia con frosting

Quanto sono buoni i muffins!!! Li mangerei sempre, a colazione, a merenda, per dessert dopo cena, specie quando sono ricoperti con il frosting, che bontà!
Due anni fa, a New York, capitai per caso davanti Magnolia Bakery, la mitica pasticceria di Sex and the city e, appena entrata, rimasi sbalordita dall’enorme fila di gente davanti al bancone!!!

Mi armai di pazienza, mi misi in fila e, quando arrivò il mio turno, acquistai proprio un Muffin semplicissimo alla vaniglia e andai a mangiarlo li fuori, vicino al Rockfeller Centre, che figata! Quanti ricordi!

Nel week-end non c’è niente di meglio dell’alzarsi “senza sveglia” e preparare i muffin per una colazione gustosa e dal sapore d’Oltreoceano, da accompagnare con una tazza di caffè americano, un succo di frutta e qualche cookie.

Con una colazione così, non c’è niente che possa minacciare il buon esito del week-end! 

 

Ingredienti per 6 muffins:

150 gr di farina

80 gr di burro

70 gr di zucchero di canna

120 ml di latte

1 uovo

una fialetta di aroma alla vaniglia

1 bustina di lievito per dolci

Un pizzico di sale

100 gr di Philadelphia

30 gr di zucchero a velo

 

 

 

Procedimento:

Preriscaldare il forno a 180 gradi.

In una ciotola, unire farina, zucchero e lievito.

In un’altra ciotola, unire l’uovo, il latte, l’aroma di vaniglia e il burro.

Unire il composto di farina a quello con l’uovo e mescolare per amalgamare tutti gli ingredienti.

Versare il composto in pirottini da Muffin in silicone riempiendoli per metà.

Infornare e cuocere a 180 gradi per 20 minuti.

Nel frattempo, preparare il frosting unendo, in una ciotola, il Philadelphia con lo zucchero a velo.

Mescolare bene poi riporre il frosting in frigorifero fino al momento dell’utilizzo.

Sfornare i Muffin e farli raffreddare.

Quando i Muffin saranno freddi, versare il frosting in un sac a poche e decorare ogni Muffin.

Servire i Muffin alla vaniglia con frosting subito.

Ciambellone yogurt e cocco

Ciambellone yogurt e cocco
Ciambellone yogurt e cocco

Ciambellone yogurt e cocco

Una ricetta facile e veloce per un dolce sfizioso e ricco di gusto, ideale da gustare a colazione o a merenda, accompagnato da una bella tazza di the o di caffè americano.

Il ciambellone è un dolce della tradizione marchigiana, preparato in occasione di feste familiari e religiose (matrimoni, battesimi), la cui ricetta è molto simile a quella della torta Margherita.

La ricetta originale richiede la presenza di farina, uova, latte, zucchero, olio extravergine di oliva (o burro o margarina vegetale), lievito in polvere per dolci e un bicchierino di liquore (anice, rum), ma io ho pensato di preparare un dolce senza grassi (senza olio e burro), senza zuccheri (sostituendo lo zucchero con il dolcificante Stevia) senza latte e con l’aggiunta di yogurt al cocco, ottenendo un risultato finale più leggero ma ugualmente gustoso.

Per accentuare il sapore del cocco, oltre alla classica farina di cocco ho usato anche lo yogurt al cocco ma voi, se preferite, potete sostituire quest’ultimo con lo yogurt bianco o con mezzo bicchiere di latte di cocco, come preferite.

 

 

Ingredienti:

200 gr di farina 00
150 gr di farina di cocco
3 uova
200 gr di dolcificante (io ho usato la Stevia)
125 ml di yogurt al cocco (o yogurt bianco o latte di cocco)
1 bustina di lievito in polvere per dolci
Scaglie di cocco disidratato (per decorare)

 

 

Procedimento:

Preriscaldare il forno a 180 gradi.
In una ciotola, unire le uova con il dolcificante, mescolando per ottenere una crema densa.
Aggiungere le farine setacciate, lo yogurt e infine il lievito in polvere per dolci, mescolando per amalgamare tutti gli ingredienti e ottenere un impasto senza grumi.
Versare l’impasto in uno stampo in silicone (o in una teglia rivestita di carta forno) e cuocere in forno caldo a 180 gradi per 35 minuti.
Sfornare e far raffreddare.
Prima di servire, decorare il Ciambellone yogurt e cocco con le scaglie di cocco disidratato.

Shortbread

Shortbread
Shortbread

Shortbread

Gli shortbread sono dei biscotti scozzesi (la giornata ufficiale degli shortbread in

Scozia è il 6 gennaio) famosissimi nel Regno Unito e nei paesi scandinavi, preparati

con farina, burro e zucchero e realizzati solitamente a forma rettangolare

(shortbread fingers), oppure rotonda (shortbread rounds) o in spicchi (petticoat tails). 

In breve, la ricetta di questi friabili biscotti non lievitati risale al ‘700, quando venivano

preparati in occasione delle festività natalizie, usando solamente farina d’avena

e burro.

Successivamente, la regina Maria di Scozia aggiunse lo zucchero nella

ricetta, ottenendo quindi lo stesso sapore degli shortbreads raccontati in questa ricetta.

L’unica regola da rispettare per la perfetta riuscita di questa ricetta?

Le proporzioni tra burro, zucchero e farina.

Fidatevi: rispettatele alla lettera e otterrete un risultato impeccabile.

Una ricetta facile, veloce ed economica (solo tre ingredienti) per creare biscotti

adatti ad accompagnare un the o da sgranocchiare dopo cena davanti alla TV,

davanti a un film, avvolti in un caldo plaid…

Infine, cosa si può volere di più? In aggiunta, se avete amici vegani, potreste

realizzare una versione di questi biscotti adatta a loro, sostituendo il burro con

il burro vegetale (o la margarina), e la farina 00 con la farina di riso o con la fecola.

 

 

Ingredienti per 20-25 biscotti:

100 gr di burro

50 gr di zucchero di canna

100 gr di farina

Un pizzico di sale

 

 

Procedimento:

In una ciotola lavorare il burro con lo zucchero.

Quindi aggiungere la farina, il sale e il lievito e impastare il tutto fino ad avere un composto liscio e omogeneo.

Avvolgere la palla ottenuta nella pellicola per alimenti e farla riposare in frigorifero per almeno 2 ore.

Dopo due ore, stendere il composto sulla spianatoia con il mattarello.

Nel frattempo, preriscaldare il forno a 150 gradi.

Rivestire una teglia con carta forno.

Con una formina rettangolare, tagliare gli shortbread.

Disporre gli shortbread sulla teglia rivestita e cuocerli a 150 gradi per 10-15 minuti.

Versare 2-3 cucchiai di zucchero in una ciotola.

Infine, sfornare i biscotti, passarli ancora caldi nello zucchero e farli raffreddare.

Neole abruzzesi

Neole abruzzesi
Neole abruzzesi

Neole abruzzesi

Le neole (o ferratelle) sono dolci tipici della mia terra, l’Abruzzo, e devono il proprio nome dallo strumento usato per la loro realizzazione, il ferro (portato in dote dalle spose abruzzesi sin dal ‘700).

In realtà, le neole non sono altro che delle cialde cotte in un ferro che vi imprime la classica forma rettangolare, a ventaglio, a cuore.

Un po’ come le gauffres e i waffles olandesi.
Mia nonna di solito prepara queste leccornie quando ha uova fresche in casa e non sa come utilizzarle, così prepara le neole e le farcisce con Nutella (le mie preferite) o con una marmellata scura.

Mmmm… che bontà! Questi dolcetti sono squisiti sia a colazione, come snack ma anche come dessert dopo cena o come dolcetto da servire agli ospiti.

La ricetta originaria prevede l’aggiunta di mezzo bicchierino di liquore nell’impasto (sambuca, anice, rum) ma io l’ho omesso e aromatizzato le neole solo con la buccia grattugiata di un limone.

 

Ingredienti per 16 neole:

3 uova

3 cucchiai di zucchero

1 limone grattugiato

1 bustina di lievito in polvere

3 cucchiai di farina 00

3 cucchiai di olio extravergine di oliva

 

Procedimento:

In una ciotola sbattere le uova con lo zucchero e l’uovo.
Quando si sarà ottenuto un composto omogeneo, aggiungere la farina setacciata, il lievito e la buccia del limone, continuando a mescolare per ottenere una pasta liscia e omogenea.
Ungere il ferro con un filo di olio poi farlo riscaldare.
Quando il ferro sarà ben caldo, prendere un cucchiaio di impasto e farlo scivolare al centro della piastra, chiudere il ferro e premere per qualche minuto.
Quando intorno alla piastra il fumo diminuisce le neole sono pronte, alzare la piastra e spostare le neole su un piatto.
Ripetere la procedura per tutte le neole e poi, quando si saranno freddate, pulire gli eventuali bordi circostanti.
Mangiare le Neole abruzzesi “al naturale” oppure farcite con Nutella, marmellata, miele o addirittura cosparse di zucchero a velo.

Torta nocciole e mele

Torta nocciole e mele
Torta nocciole e mele

Torta nocciole e mele

La ricetta della Torta nocciole e mele proviene direttamente dalla cucina della mia nonnina.

Una torta soffice e profumata, ideale da mangiare a colazione o a merenda, soprattutto se

accompagnata da una bella tazza di the.

Pochi e semplici ingredienti che si uniscono per creare una torta morbida e burrosa, a base di nocciole

e mele (vi consiglio di usare le mele Renetta o le Golden Delicious poiché hanno una polpa sugosa

e compatta che ben si presta alla realizzazione di dolci e torte).

Infine, per addolcire la torta, ho usato lo zucchero di canna ma mia nonna solitamente usa metà dose

di zucchero (quindi 60 gr) e in aggiunta 3 cucchiai abbondanti di miele millefiori.

Allo stesso modo potreste usare lo zucchero semolato o lo sciroppo d’acero, in base ai vostri gusti.

In conclusione, che dite? Quale delle due versioni vi piace di più?!?

 

 

Ingredienti:

150 gr di farina 00

160 gr di nocciole

1 mela grande (Renetta o Golden Delicious)

150 gr di burro a temperatura ambiente

120 gr di zucchero di canna (allo stesso modo, zucchero semolato)

1 uovo

1 bustina di lievito per dolci

Un pizzico di sale

Zucchero a velo (per decorare)

 


Procedimento
:

In primo luogo, preriscaldare il forno a 200 gradi.

Rivestire una teglia di carta forno e versarvi le nocciole.

Cuocere le nocciole in forno caldo a 200 gradi per 10 minuti, fino a quando non saranno tostate.

Nel frattempo, in una ciotola, mescolare l’uovo con lo zucchero di canna.

Quindi aggiungere il burro ammorbidito e mescolare.

Frullare le nocciole in un mixer fino a ridurle in polvere.

Quindi unire nella ciotola con l’uovo le nocciole in polvere, la farina setacciata, il lievito, il pizzico di sale.

Pertanto, mescolare bene per ottenere un impasto omogeneo e privo di grumi.

Rivestire una tortiera di carta forno e versarvi metà dell’impasto.

Sbucciare le mele, tagliarle a fettine disporle sulla metà dell’impasto già messa nella teglia.

Ricoprire le mele con l’altra metà di impasto.

Infine, disporre sulla superficie della torta, qualche nocciola per decorare.

Nel frattempo, preriscaldare il forno a 180 gradi.

Cuocere in forno caldo a 180 gradi per circa 30 minuti.

Sfornare e far raffreddare a temperatura ambiente.

Dopo che si è raffreddata, servire la Torta nocciole e mele con una spolverata di zucchero

a velo (facoltativo).

Ciambellone ripieno

Ciambellone ripieno
Ciambellone ripieno

Ciambellone ripieno

Una ricetta facile e veloce per un dolce sfizioso e ricco di gusto, ideale da gustare a colazione o a merenda, accompagnato da una bella tazza di the.

Un Ciambellone soffice e profumato, ripieno di marmellata e ricoperto come un frosting di cream cheese: può esserci qualcosa di più buono?

Su consiglio di una mia amica, per ottenere un risultato finale soffice e dal gusto delicato, nella ricetta ho usato sia la farina 00 sia la farina di riso, ritenuta formidabile per preparare dolci soffici e alti, come la chiffon cake americana.
Per il ripieno del ciambellone, ho usato la marmellata di fragole biologica ma voi potete usare una marmellata di altro gusto (ad esempio, alle ciliegie o ai frutti di bosco), la Nutella, la crema di nocciole o, addirittura, una bella crema pasticcera. A voi la scelta!!

 

 

Ingredienti:

200 gr di farina 00

150 gr di farina di riso

3 uova

200 gr di dolcificante (io ho usato la Stevia)

125 ml di yogurt bianco

1 bustina di lievito in polvere per dolci

350 gr di marmellata (io di fragole)

200 gr di Philadelphia

200 gr di zucchero a velo

 

 

 

Procedimento:

Preriscaldare il forno a 180 gradi.

In una ciotola, unire le uova con lo zucchero, mescolando per ottenere una crema densa.

Aggiungere la farina setacciata, lo yogurt e infine il lievito, mescolando per amalgamare tutti gli ingredienti e ottenere un impasto senza grumi.

Versare metà dose dell’impasto in uno stampo in silicone (o in una teglia rivestita di carta forno) e livellarlo.

Con l’aiuto di una spatola, versare la marmellata al centro, e poi coprirla con l’altra metà di impasto.

Cuocere la ciambella in forno caldo a 180 gradi per 35 minuti.

Sfornare e far raffreddare.

Nel frattempo, preparare il frosting mescolando in una ciotola il Philadelphia con lo zucchero a velo, fino ad ottenere un composto morbido e liscio.

Spalmare il frosting sul Ciambellone e servire subito.

Biscottoni

Biscottoni
Biscottoni

Biscottoni

Quando mia nonna mi ha messo davanti un vassoio con questi biscotti, mi ha detto: “Mangiali a colazione! Sono meglio di quelli di Banderas!”.

Io l’ho guardata scettica, poi ho allungato la mano, ne ho predo uno e l’ho assaggiato: il mio primo pensiero??

“Mah, biscotti normalissimi… non valgono neanche la pena di accendere il forno..” poi ne ho mangiato un altro (per scrupolo), poi un altro ancora e , in un batter d’occhio, ne avevo mangiati ben 5 e non a colazione, bensì prima di pranzo!! Incredibile!

Come si può cadere vittima di un biscotto senza cioccolato o marmellata, preparato solo con farina, zucchero, uova e scorza di limone??

Si, un biscotto senza glassa, senza codette, senza farcitura… ecco, questa è la magia dei Biscottoni: ti conquistano con la loro semplicità! Nonna batte Banderas 1 a 0!

Ingredienti:

600 gr di farina 00

3 uova

80 ml di latte (intero o scremato, in base ai vostri gusti)

100 ml di olio di semi

150 gr di zucchero (io ho usato lo zucchero di canna ma va bene anche il semolato)

1 bustina di ammoniaca per biscotti

2 limoni

Procedimento:

Grattugiare la scorza di due limoni.

Rivestire una teglia di carta forno e preriscaldare il forno a 180 gradi.

In una ciotola, rompere le uova e sbatterle con lo zucchero, il latte l’olio di semi e una bustina di ammoniaca per dolci, mescolando bene per ottenere un composto omogeneo.

Aggiungere lentamente la farina, mescolando di continuo per ottenere un panetto elastico, morbido e leggermente appiccicoso.

Suddividere il panetto ottenuto in tanti bastoncini non troppo sottili nè spessi, ma della misura perfetta per essere inzuppati nel latte o nel cappuccino.

Disporre i biscotti sulla teglia rivestita di carta forno, ben distanziati l’uno dall’altro, e rigare ogni biscotti con i rebbi di una forchetta (questo passaggio è opzionale: potete anche lasciare i biscotti senza “righe” finali).

Spolverare i biscotti con qualche cucchiaio di zucchero poi infornare e cuocere in forno caldo a 180 gradi per 25 minuti, fino a doratura.

Sfornare i biscotti, disporli su una gratella e lasciarli raffreddare a temperatura ambiente.

Conservare i Biscottoni per 3-4 giorni in un sacchetto o in una scatola ermetica, e consumarli a colazione o a merenda, inzuppati nel the, nel latte o, dulcis in fundo, nella cioccolata calda. Gnam!!!!!!!!!!!!!

Torta di uva

Torta di uva
Torta di uva

Torta di uva

Una torta autunnale realizzata con uva nera, farina, uova, zucchero, lievito, burro e latte.

Pochi e semplici ingredienti che si uniscono per creare una torta economica e gustosa, perfetta da mangiare a merenda o come dessert dopo cena, soprattutto nelle serate di San Martino, accompagnata da un bicchiere di vino novello e qualche castagna arrostita.
Io ho usato latte di soia e zucchero di canna, ma voi potete usare qualsiasi tipo di latte e di zucchero a vostra disposizione!

 

 

Ingredienti:

400 gr di uva nera senza semi
300 gr di farina (io ho  usato 200 gr di farina 00 e 100 gr di farina di riso, per ottenere un risultato finale più soffice ma potete usare anche solo farina 00)
3 uova
220 gr di zucchero (io ho usato lo zucchero di canna ma va bene anche il semolato, in base alle vostre preferenze)
130 gr di burro
75 ml di olio extravergine di oliva
120 ml di latte (io ho usato il latte di soia ma vanno benissimo anche il latte intero o scremato, in base a ciò che avete a disposizione)
1 bustina di vanillina
1 bustina di lievito per dolci

 

 

Procedimento:

Preriscaldare il forno a 180 gradi e rivestire una tortiera di carta forno.
Lavare e privare gli acini di uva dei semi.
In una ciotola, sbattere le uova con lo zucchero per ottenere un composto soffice e voluminoso (aiutatevi con una frusta manuale).
Aggiungere il burro a pezzetti, l’olio extravergine di oliva, il latte, la vanillina e continuare a mescolare.
Aggiungere infine la farina setacciata e il lievito in polvere per dolci e mescolare per ottenere un composto liscio e senza grumi.
Aggiungere all’impasto 2/3 dell’uva.
Versare il composto nella tortiera rivestita e cuocere in forno caldo per 10 minuti, poi sfornare e adagiare sulla superficie della torta i restanti acini, e rinfornare per 40-45 minuti.
Sfornare e far intiepidire prima di servire.

Cupcake con gocce di cioccolato

Cupcake con gocce di cioccolato
Cupcake con gocce di cioccolato

Cupcake con gocce di cioccolato

I Cupcake sono dei deliziosi mini tortini che si possono realizzare in molte varianti, a seconda dei propri gusti: al cioccolato, al caffè, al the macha, alla fragola ecc.

I miei preferiti sono alla vaniglia con l’aggiunta di mirtilli, gocce di cioccolato, codette, in base a ciò che ho in dispensa.

Questi sono preparati con le gocce di cioccolato fondente e sono ottimi da gustare a colazione, accompagnati da un bel cappuccino o una semplice tazza di caffè, oppure a merenda, insieme ad una cremosa cioccolata calda con panna. Mmmm.. che bontà!

 

 

Ingredienti per 10 cupcakes:

125 gr di burro

100 gr di zucchero di canna

3 uova

125 gr di farina 00

1 bustina di vanillina

1 bustina di lievito per dolci

2 pizzichi di sale

25 gr di gocce di cioccolato (in alternativa, potete usare 1/4 di tavoletta di cioccolato fondente tritata a cubetti con un coltello da cucina)

 

 

Procedimento:

Preriscaldare il forno a 160 gradi.

In una ciotola mescolare la farina, il lievito per dolci in polvere, la vanillina e 2 pizzichi di sale.

In un’altra ciotola unire le uova, il burro tagliato a cubetti e lo zucchero di canna e mescolare bene fino ad ottenere un composto omogeneo.

Unire la ciotola con la farina a quella con le uova e mescolare bene per evitare la formazione di grumi (vi consiglio di usare una frusta elettrica o manuale, in modo da far amalgamare bene tutti gli ingredienti).

Aggiungere anche le gocce di cioccolato e mescolare con un cucchiaio da cucina.

Prendere 10 stampini di alluminio e inserirvi i pirottini di carta (in alternativa, potete usare i pirottini in silicone, decisamente più comodi).

Versare il composto nei pirottini riempiendoli fino a metà (i tortini lieviteranno durante la cottura).

Cuocere i Cupcake in forno caldo per 25 minuti.

Sfornare e lasciar raffreddare i Cupcake con gocce di cioccolato prima di servirli.

1 2 3 4 5 6