semifreddo senza colla di pesce

Semifreddo al cioccolato bianco

Semifreddo al cioccolato bianco
Semifreddo al cioccolato bianco

Semifreddo al cioccolato bianco

Ho preparato questo semifreddo al cioccolato bianco per una cena organizzata a casa mia con un paio di amici, e sono rimasti tutti ultra soddisfatti! Pensare che avevo scelto di realizzare il semifreddo per evitare di accendere il forno e perché avevo poco tempo a disposizione… Chi l’avrebbe mai detto che avrei ottenuto un simile successo? Ecco a voi la ricetta!

Ingredienti per una tortiera media (io ho usato lo stampo da plumcake e abbiamo tagliato fette rettangolari, anziché i classici spicchi):

Per la base:
250 gr di biscotti secchi (io ho usato i digestive)
80 gr di burro a temperatura ambiente

Per la mousse al cioccolato bianco:
1 tavoletta di cioccolato bianco (io ho usato il cioccolato Venchi)
350 gr di latte
1 foglio di gelatina
2 cucchiai di acqua fredda
100 gr di mandorle tritate

Per il topping:
Amarena Fabbri q.b. oppure topping al pistacchio Fabbri, al cioccolato, o a qualsiasi altro gusto a vostro piacimento

 

 

 

Procedimento:

Per fare la base del semifreddo, tritare i biscotti con l’aiuto di un minipimer e sistemarli sul fondo dello stampo.

Sciogliere il burro in un pentolino sul fuoco e poi versarlo sui biscotti in modo da compattarli.

Mettere lo stampo in frigorifero a raffreddare per circa 30 minuti.

Nel frattempo preparate la mousse al cioccolato bianco cominciando col tritare le mandorle.

In un pentolino unire il cioccolato bianco tagliato in quadratini e il latte, mettere sul fuoco e far sciogliere il cioccolato mescolando di continuo.

Aggiungere le mandorle e continuare a mescolare.

Una volta che il cioccolato sarà ben sciolto e si sarà formato un composto omogeneo, togliere il pentolino dal fuoco.

Nel frattempo, sciogliere il foglio di gelatina in una ciotola con acqua fredda per circa 10 minuti.

Quando la crema di cioccolato bianco sarà abbastanza fredda, unirvi la gelatina e poi versare il tutto sulla base di biscotti e riporre di nuovo in frigo a rassodare per almeno 4 ore (o meglio, tutta la notte. Io l’ho fatta a pranzo e l’abbiamo mangiata a cena).

Prima di servire, guarnire ogni fetta di torta con il topping all’Amarena. Buon dessert!

Delizia fragole e pistacchio

Delizia fragole e pistacchio

Delizia fragole e pistacchio

Una soffice torta al limone farcita con crema al pistacchio e decorata con fragole fresche, noci tritate e pistacchi. Un dessert perfetto per la stagione primaverile, facile da realizzare e anche relativamente economico.
Come base ho realizzato una torta profumata al limone, ma voi potete optare per un pan di Spagna o per una prelibata torta al cioccolato bianco, in base ai vostri gusti.

 

Ingredienti per la torta:

300 gr di farina di riso
150 gr di burro
150 gr di zucchero di canna
3 uova
La scorza grattugiata di un limone
Il succo di un limone
1 bustina di lievito per dolci

 

Per la crema al pistacchio:

20 gr di pistacchi sgusciati
300 ml di latte
2 tuorli
70 gr di zucchero di canna
2 cucchiai di farina di pistacchio
1 bustina di vanillina

 

Per decorare: fragole fresche e noci tritate

 

 

 

Procedimento:

Cominciare preparando la torta.
Dividere i tuorli dagli albumi.
In una ciotola, sbattere i tuorli con lo zucchero di canna, fino ad ottenere un composto spumoso.
Aggiungere il succo e la scorza grattugiata di un limone e continuare a mescolare.
Tagliare il burro a tocchetti e unirlo al composto.
Aggiungere la farina setacciata e il lievito e continuare a mescolare per far amalgamare tutti gli ingredienti. L’obiettivo è ottenere un composto omogeneo privo di grumi.
Rivestire una teglia di carta forno e preriscaldare il forno a 180 gradi.
Versare il composto nella teglia rivestita e cuocere in forno caldo a 180 gradi per 25-30 minuti.

Nel frattempo, preparare la crema di pistacchio.

Tritare i pistacchi in un mixer o in un mortaio e unirli in un pentolino insieme al latte, quindi far riscaldare.
In una ciotola, sbattere i tuorli con lo zucchero di canna e la farina di pistacchio, per ottenere un composto spumoso.
Passare il latte attraverso un colino per separarlo dai pistacchi tritati e aggiungerlo alla ciotola con le uova, quindi mescolare.
Aggiungere la bustina di vanillina e trasferire il tutto in un pentolino.
Cuocere a fuoco medio per 7-8 minuti, mescolando di continuo per far addensare la crema.
Quando la crema sarà pronta, spegnere il gas e lasciarla intiepidire.
Servire la torta decorandola in superficie con la crema al pistacchio, le fragole fresche tagliate e le noci tritate.

Semifreddo alle nocciole

Semifreddo alle nocciole
Semifreddo alle nocciole

semifreddo alle nocciole

un dessert facile ed economico, gradito da tutti sia nella stagione estiva che invernale, il cui sapore ricorda lontanamente quello della mitica “Viennetta”.

Ogni volta che lo preparo, la cosa che più mi scoccia è il dover aspettare una notte intera prima di consumarlo, un’attesa estenuante!

Odio preparare dolci e consumarli il giorno seguente, è una tortura, ma alla fine, gli sforzi vengono sempre ricompensati.

Io ho decorato il semifreddo con nocciole tostate e topping al caramello, ma voi potete aggiungere qualche ciuffo di panna fresca, cacao amaro in polvere, scaglie di cioccolato fondente, e qualsiasi altra cosa a vostra disposizione: lasciatevi guidare dalla fantasia e otterrete un risultato sicuramente eccellente!

 

Ingredienti per uno stampo da plumcake (7-8 fette):

100 gr di nocciole tostate

2 uova

60 gr di zucchero di canna

250 ml di panna

per decorare: topping al caramello Fabbri e qualche nocciola tritata

 

Procedimento:

Tritare le nocciole in un mixer fino a ridurle in granella.

In una ciotola, sbattere con le fruste i tuorli con lo zucchero, fino ad ottenere un composto spumoso.

Aggiungere anche la granella di nocciole e mescolare bene per amalgamare gli ingredienti.

In un’altra ciotola, montare gli albumi a neve con un pizzico di sale.

In una terza ciotola, montare la panna fresca.

Unire la panna montata al composto con le uova e mescolare delicatamente.

Aggiungere ora anche gli albumi, mescolando delicatamente con una spatola, dal basso verso l’alto, per evitare di smontare gli albumi.

Rivestire uno stampo da plumcake di pellicola e versarvi il composto, livellandolo bene e sbattendo lo stampo più volte sul tavolo, per evitare la formazione di vuoti d’aria.

Riporre lo stampo in freezer per tutta la notte, in modo che il composto solidifichi.

Mezz’ora prima di servire, estrarre lo stampo dal freezer e rovesciare il semifreddo sul piatto da portata.

Servire il semifreddo decorandolo con nocciole tritate e topping al caramello..

 

Torta fredda all’amarena

Torta fredda all'amarena
Torta fredda all’amarena

Torta fredda all’amarena

Con l’arrivo della stagione calda, sparisce la voglia di accendere il forno e per il dessert si prediligono le torte fredde, i budini e i semifreddi.

Questa Torta fredda all’amarena è geniale, facile ed economica: biscotti secchi, latte condensato, panna fresca, yogurt greco e amarene sciroppate. Et voilà, il gioco è fatto!

Una torta deliziosa da gustare a merenda o come fine pasto, provare per credere!

 

 

Ingredienti:

300 gr di biscotti secchi  (io ho usato i biscotti i Novellini ma voi potete usare quelli che preferite, anche i Pavesini o i Digestive)

300 gr di latte condensato

500 ml di panna fresca da montare

300 gr di yogurt greco (io ho usato il Total 0)

400 gr di amarene sciroppate

 

 

Procedimento:

Cominciare preparando la base della torta.

Separare le amarene dallo sciroppo sistemandoli in due ciotole diverse.

Prendere una tortiera con cerniera apribile.

In una ciotola, mescolare qualche cucchiaio di sciroppo di amarene con mezzo bicchiere d’acqua. Questo costituirà la bagna dei biscotti.

Immergere i biscotti nella bagna di amarene e adagiarli sul fondo della tortiera, come si fa per il tiramisù.

Sistemare i biscotti molto vicini tra loro, in modo da non avere buchi.

In una ciotola mescolare il latte condensato con lo yogurt greco, aiutandovi con un mestolo da cucina.

In un’altra ciotola, montare la panna a neve ben ferma, usando uno sbattitore.

Aggiungere la panna al composto di yogurt e latte condensato, mescolando delicatamente dal basso verso l’alto per evitare di smontare la panna.

Aggiungere qualche amarena sciroppata.

Una volta amalgamato, versare il composto sui biscotti e livellare il tutto.

Riporre la torta in freezer per almeno una notte, in modo da far solidificare la crema di yogurt e panna.

Prima di servire, decorare la superficie della torta con le amarene avanzate e lo sciroppo.

Servire la Torta fredda all’amarena fredda, tagliata a fette.