ricetta americana

Chocolate crinkles

Chocolate crinkles
Chocolate crinkles

Chocolate crinkles

I chocolate crinkles sono dei morbidi biscotti al cioccolato a base di uova, farina, olio di semi, e cacao amaro in polvere, che si realizzano facilmente e sono adatti da sgranocchiare durante un film oppure da servire agli amici insieme al caffè o al the.

Se volete rendere unici i vostri biscottini, vi consiglio di aggiungere frutta secca tritata (es. noci, mandorle) nell’impasto, oppure delle gocce di cioccolato bianco o fondente, in base alle vostre preferenze.

Potete conservare questi biscotti in un contenitore ermetico per 4-5 giorni ma, fidatevi: finiranno prima!!!

 

Ingredienti per 20-25 biscotti:
45 gr di cacao amaro in polvere
150 gr di zucchero di canna (o semolato, in base ai vostri gusti)
50 gr di olio di semi
2 uova
1 bustina di vanillina (o una fialetta di aroma alla vaniglia)
125 gr di farina 00
1 bustina di lievito per dolci
60 gr di zucchero a velo
Un pizzico di sale

 

Procedimento:
In una ciotola, unire il cacao amaro in polvere, lo zucchero di canna e l’olio di semi fino ad ottenere un’impasto granuloso.
Aggiungere poi le uova e la vanillina, continuando a mescolare.
In un’altra ciotola, mescolare la farina, il lievito in polvere per dolci e il sale.
Unire il composto di farina, lievito e sale al composto di cacao e lavorare delicatamente per amalgamare il tutto, ma senza mescolare troppo.
Coprire l’impasto con pellicola di plastica e metterlo in frigorifero a riposare per almeno 4 ore.
Scaldare il forno a 180 gradi.
Rivestire una teglia di carta forno.
In un piatto fondo versare lo zucchero a velo.
Con l’impasto ottenuto, formare tante palline e passare ognuna nello zucchero a velo, per ricoprirle totalmente.
Adagiare le palline sulla teglia rivestita e cuocere in forno caldo a 180 gradi per 8-9 minuti.
Sfornare non appena cominceranno a formarsi le prime “crepe” sulla superficie e trasferire i biscotti su una gratella per farli raffreddare. Prima di servire, spolverare con lo zucchero a velo.

Blondies

Blondies
Blondies

Blondies

I blondies sono dei dolcetti americani a base di burro, zucchero, farina, lievito (non previsto nella ricetta originaria), cioccolato e frutti rossi secchi, una sorta di versione “bianca” del mitico brownies (con il cacao o il cioccolato fondente al posto del cioccolato bianco usato nei blondies).
La ricetta che vi propongo è del celebre chef Gordon Ramsey, un asso ai fornelli, soprattutto se si tratta di dolci.

Quindi si tratta di una ricetta semplice e veloce, ideale per realizzare dei gustosi quadrotti dolci da gustare a merenda (magari accompagnati da una tazza di the) o dopo cena davanti un film o una serie TV.

 

Ingredienti:

280 gr di farina 00
1 bustina di lievito in polvere per dolci
230 gr di burro
340 gr di zucchero di canna (o semolato, in base ai vostri gusti)
1 pizzico di sale
2 uova
1 bustina di vanillina (o una fialetta di aroma alla vaniglia)
200 gr di cioccolato bianco (io ho usato una tavoletta tritata con il coltello)
30 gr di mirtilli rossi secchi

 

Procedimento:

In un pentolino, sciogliere il burro con lo zucchero di canna, un pizzico di sale, e la bustina di vanillina.
Quando il burro sarà sciolto, spegnere il fuoco e versare il composto in una ciotola per farlo intiepidire.
Unire quindi nella ciotola le uova, la farina setacciata, il lievito in polvere per dolci e mescolare bene (aiutatevi con una frusta da cucina).
Quindi tritare le due tavolette di cioccolato bianco con un coltello da cucina.
Aggiungere al composto il cioccolato bianco e i mirtilli rossi e mescolare per amalgamare gli ingredienti.
Nel frattempo rivestire una teglia quadrata di carta forno e preriscaldare il forno a 180 gradi.
Dopo versare il composto nella teglia rivestita e cuocere per 40 minuti.
A fine cottura, sfornare il dolce, adagiarlo su un piatto e lasciarlo intiepidire.
Una volta tiepido, tagliare il blondies a quadrotti.

Infine servire aggiungendo, a vostra discrezione, una spolverata di zucchero a velo.

Mac and cheese

Mac and cheese
Mac and cheese

Mac and cheese

Questa ricetta del Mac and Cheese è tratta dal libro di Marc Grossman “New York, le ricette di culto”, che ho comprato dopo il mio viaggio a New York, entusiasta all’idea di preparare nella mia casetta romana le deliziose leccornie ingurgitate nella Grande Mela.
Un piatto tipico degli USA (importato dal Presidente Thomas Jefferson dal Nord Italia sul finire del ‘700), dove viene servito generalmente per cena, in pieno stile “comfort food”, ma, per noi italiani, non si tratta che di pasta col formaggio gratinata in forno però, obiettivamente, chiamarla “Mac and cheese” fa più figo!

 

Ingredienti per 1 porzione:

80 gr di maccheroni (o altro tipo di pasta, lunga o corta, a vostro piacimento)
20 gr di burro
1 cucchiaio di farina 00
60 ml di latte
1 cucchiaino di senape (facoltativo)
2 cucchiai di sale
60 gr di cheddar grattugiato (io ho usato il parmigiano grattugiato)
30 gr di pangrattato

 

Procedimento:

Scaldare il forno a 180 gradi.
Riempire una pentola d’acqua e portarla a ebollizione per poi cuocervi i maccheroni.
Nel frattempo, preparare la salsa al formaggio scaldando una noce di burro in una padella a fuoco medio.
Dopo alcuni minuti, aggiungere la farina e il latte, mescolando di continuo con un cucchiaio di legno per far sciogliere i grumi della farina.
Aggiungere anche la senape, il sale e cuocere per 5 minuti mescolando di continuo fino ad ottenere una crema densa.
Aggiungere anche il formaggio grattugiato e continuare a mescolare.
Scolare la pasta al dente e versarla nella padella insieme alla crema di formaggio, mescolare bene per amalgamare gli ingredienti, e poi versare il tutto in una teglia da forno.
Spolverare la superficie dei maccheroni con pangrattato e dei fiocchi di burro.
Cuocere per 30 minuti o comunque fino a quando non si sarà formata un’invitante crosticina dorata sui maccheroni.
Sfornare i Mac and cheese e papparli subito!

Whoopie pies alla zucca

Whoopie pies alla zucca
Whoopie pies alla zucca

Whoopie pies alla zucca

Questi sono una variante dei motivi Whoopie pies americani al cioccolato, dove quest’ultimo ingrediente è sostituito dalla zucca. Una ricetta perfetta per la merenda di Halloween o, più in generale, per un dolce da servire nelle stagioni fredde.

Si tratta quindi di soffici dolcetti tondi farciti con una frosting di cream cheese a base di burro e  formaggio spalmabile Philadelphia. Mmmm che bontà!!

 
Ingredienti per 5 whoopie pies (10 biscotti):

85 gr di farina

85 gr di polpa di zucca lessata cotta

35 gr di burro

65 gr di zucchero di canna

1 uovo

1 bustina di vanillina

1 bustina di lievito per dolci

1 cucchiaino di cannella in polvere

1 cucchiaino di zenzero in polvere

1 cucchiaino di polvere di chiodi di garofano

Per il cream cheese frosting:

50 gr di philadelphia

25 gr di burro

125 gr di zucchero a velo

 

 

Procedimento:
Unire il burro con lo zucchero di canna per ottenere un composto diventa spumoso.
Aggiungere l’uovo, la vanillina, la cannella, lo zenzero, la polvere di chiodi di garofano e il lievito e continuare a mescolare.
Aggiungere infine la farina setacciata e la polpa di zucca lessata, mescolando bene per evitare la formazione di grumi.
Rivestire una teglia di carta forno e preriscaldare il forno a 180 gradi.
Inserire l’impasto in una sac a poche con un beccuccio da un cm e formare dei cerchi sopra la carta forno, lasciando abbastanza spazio tra i dischetti perché lieviteranno in cottura.
Cuocere gli whoopie pies per 15 minuti a 180° poi sfornarli e lasciarli raffreddare su di una gratella.
Nel frattempo preparare il frosting unendo in una ciotola il burro e il Philadelphia e, infine, lo zucchero a velo, mescolando bene per ottenere una crema densa.
Una volta raffredati, accoppiare i biscotti due a due formando una sorta di sandwich biscotto-cream cheese-biscotto.
Fare riposare i Whoopie pies alla zucca in frigorifero per almeno mezz’ora e poi divorarli!!

Sandwich di banana

Sandwich di banana
Sandwich di banana

Sandwich di banana

Qualche giorno fa, leggendo un romanzo, ho avuto l’ispirazione per questa ricetta: la protagonista faceva merenda in giardino, con una tazza di cioccolata calda e un sandwich alla banana.

Incuriosita dall’idea di mangiare un panino farcito con la banana a fette, sono andata a curiosare sul web e ho scoperto che addirittura il mitico Elvis Presley era un fan di questo sandwich, farcito con burro di arachidi e pancetta affumicata.

La ricetta originale infatti prevede che le fette di pane in cassetta vengano fritte in abbondante olio bollente per poi essere spalmate con generose cucchiaiate di burro di arachidi e infine ricoperte di fette di banane a rondelle e fette di pancetta affumicata soffritte in padella.

La verità?? Non mi aspettavo un simile accostamento dolce-salato!

Nonostante la mia stima per Elvis, ho deciso comunque di rimanere scettica verso la ricetta originale e ho optato per qualcosa di più “light” (senza frittura) e “tradizionale” (solo sapori dolci, niente combinazione dolce-salato): pane grigliato farcito con cucchiaiate di miele millefiori e fette di banana.

Il risultato? Una merenda strepitosa, specie se accompagnata con una tazza di the caldo.

 

Ingredienti per due sandwich:

4 fette di pane in cassetta (io ho usato il pan carrè integrale, ma potete usare anche quello ai cinque cereali o quello semplice, in base ai vostri gusti)

miele millefiori q.b. (se non amate il miele, potete sostituirlo con burro di arachidi, cucchiaiate di Nutella o di marmellata chiara)

1 banana

 

 

Procedimento:

Sbucciare la banana e tagliarla a rondelle.

Tostare il pan carrè per qualche secondo (se non avete il tostapane, potete cuocere il pan carrè al microonde o nel forno tradizionale).

Spalmare sulle fette di pan carrè tostate delle generose cucchiaiate di miele (o di Nutella, burro di arachidi o marmellata).

Distribuire le rondelle di banana sullo strato di miele.

Chiudere i Sandwich di banana e servire subito.

Caesar salad

Caesar salad
Caesar salad

Caesar salad

La Caesar salad è un famoso piatto americano a base di lattuga romana, pollo a cubetti, crostini, salsa Worcestershire, limone e pepe nero. Questo piatto deve il suo nome al suo inventore, lo chef italiano Cesare Cardini che, gestore di un ristorante italiano in California, preparò questo piatto in occasione della festa del 4 luglio del 1924, riscuotendo un notevole successo.

Ad oggi esistono numerose varianti di questo piatto: chi aggiunge le acciughe, chi il bacon, chi i capperi, chi sostituisce il pollo con il tacchino ecc ma io stavolta ho voluto proporvi la ricetta classica che, a mio avviso, è anche la migliore. Al lavoro, dunque!

 

 

Ingredienti:

70 gr di crostini (io ho usato i crostini confezionati ma voi potete usare anche del pane cotto in forno a bruschetta)

2 cucchiai di olio extravergine di oliva

1 petto di pollo

1/2 piede di lattuga romana

Sale, pepe nero macinato q.b.

per il condimento:

Metà spicchio di aglio

Scaglie di formaggio Grana Padano q.b.

4 cucchiai di maionese

1 cucchiaio di aceto di vino bianco

 

 

Procedimento:

Lavare la lattuga romana, tagliarla e sistemarla in una ciotola.

Scaldare la griglia e cuocervi il petto di pollo per 3 minuti per ogni lato.

Quando il pollo si sara’ raffreddato, tagliarlo a cubetti (o a strisce, a vostro piacimento) e aggiungerlo alla lattuga.

Condire l’insalata con un filo di olio extravergine di oliva e un pizzico di sale.

Preparare la salsa per il condimento schiacciando lo spicchio d’aglio con il manico di un coltello per poi spellarlo.

Tritate l’aglio finemente in un mortaio.

In un recipiente, unire la maionese, l’aglio, l’aceto di vino bianco e mescolare per ottenere una crema densa.

Aggiungere i crostini all’insalata e infine la salsa preparata per il condimento.

Prima di servire, aggiungere delle scaglie di parmigiano Grana Padano e una spolverata di pepe nero macinato.

Cookies cioccolato bianco e noci

Cookies cioccolato bianco e noci
Cookies cioccolato bianco e noci

Cookies cioccolato bianco e noci

I cookies al cioccolato bianco e noci sono una variante dei famosi cookies con le gocce di cioccolato, una ricetta sicuramente degna di nota! Friabili e burrosi biscotti da mangiare a colazione inzuppati nel cappuccino, a merenda insieme ad una tazza di the o dopo cena, seduti sul divano davanti ad un bel film alla tv.

Non credo esista al mondo una persona che non ami questi biscotti: per me sono una vera droga, il mio angolo felice quando tutto va storto e ho bisogno di amore, coccole e dolcezza.

 

Ingredienti per 10 cookies grandi:

125 gr di burro

60 gr di zucchero bianco

60 gr di zucchero di canna

1 bustina di vanillina

1 pizzico di sale

1 uovo

200 gr di farina 00

1 bustina di lievito per dolci

100 gr di cioccolato bianco

20 gr di noci tritate

 

 

Procedimento:

In una ciotola lavorare il burro e lo zucchero per ottenere un composto soffice e cremoso.

Aggiungere anche la vanillina, l’uovo è un pizzico di sale e continuare a mescolare.

Tritare la tavoletta di cioccolato bianco con un coltello da cucina.

Aggiungere la farina, il cioccolato tritato, le noci e il lievito, ed impastare per ottenere infine una bella palla di pasta omogenea.

Avvolgere la palla nella pellicola e lasciarla riposare in frigorifero per almeno 1 ora.

Dopo un’ora, prendere la pasta dal frigorifero, togliere la pellicola e, su una spianatoia, modellare la pasta per creare un salsicciotto di circa 10 cm di diametro.

Avvolgere il salsicciotto nella carta forno e far riposare in frigorifero per un’altra ora.

Preriscaldare il forno a 230 gradi.

Dopo un’ora, togliere il salsicciotto dal frigo e usare la carta forno per rivestire una teglia.

Tagliare il salsicciotto in fette non troppo sottili con un coltello da cucina e distribuire ogni biscotto sulla teglia rivestita.

Cuocere in forno caldo a 230 gradi per circa 10 minuti, poi sfornarli e lasciarli raffreddare su una gratella per almeno 10 minuti.

Servire i Cookies cioccolato bianco e noci accompagnati con una tazza di the o di cioccolata calda.

 

Corn dogs

Corn dogs
Corn dogs

CORN DOGS

I corn dogs sono uno dei piatti più famosi dello street food americano: un würstel in pastella, fritto e servito infilzato in uno spiedino, perfetto da mangiare accompagnato da generose cucchiaiate di ketchup, senape e maionese.
Questi corn dogs sono perfetti da servire ai vostri ospiti come aperitivo, o come stuzzichino da mangiare davanti alla TV, magari in quelle serate solitarie in cui ci si vuole abbuffare di schifezze per non sentirsi troppo soli, e ci si butta sempre sul cioccolato (un classico intramontabile) o sul fritto (perché come si dice, qualsiasi cosa fritta e’ strabuona!).
E voi che ne dite? Vi ho convinto?

 

 

Ingredienti per 5 corn dogs:

5 würstel (io ho usato wurstel di pollo ma voi potete usare quelli di tacchino o di suino, in base ai vostri gusti)
150 gr di farina di mais
30 gr di farina 00
1 uovo
150 ml di latte (intero o parzialmente scremato)
1 bustina di lievito istantaneo
1 cucchiaio di zucchero semolato
5 spiedini di bambù
Un pizzico di sale
Salse varie per servire (facoltativo)

 

 

 

Procedimento:

Preparare la pastella mescolando, in una ciotola, la farina di mais, la farina 00, il lievito istantaneo in polvere e un pizzico di sale.
Aggiungere un cucchiaio di zucchero semolato, l’uovo sbattuto, il latte a filo, e continuare a mescolare per ottenere una pastella densa e omogenea (cercate di ottenere una pastella priva di grumi, spesso causati dalla farina. Vi suggerisco di usare una frusta manuale o elettrica).
Passare ogni würstel nella pastella e rigirarlo su entrambi i lati.
Riempire una padella di olio di arachidi e, quando sarà bollente, friggervi i würstel pastellati fino a doratura, girandoli più volte in modo da farli cuocere uniformemente.
Scolare i corn dogs e adagiarli su un foglio di carta assorbente.
Infilare ogni würstel nello spiedino di legno e servirli subito, accompagnati rigorosamente dalle tipiche salse americane (ketchup, senape, maionese).

Pancakes vegan

Pancakes vegan
Pancakes vegan

Pancakes vegan

Avete amici che seguono un regime alimentare vegano ospiti in casa e non volete comprare biscotti particolari per la colazione ma magari coccolarli con una torta o qualcosa di più particolare?

Quindi, perché non provate a deliziarli con una colazione d’Oltreoceano?

Provate questi mitici pancake vegani, privi di uova e burro, a base di farina integrale e latte di soia.

Che ne dite? Può far al caso vostro questa ricetta?
Io ho servito i Pancakes vegan con della frutta fresca ma voi potete aggiungere marmellate, sciroppo d’acero, miele, ogni ingrediente a vostra discrezione.
Fidatevi, sarà un modo per far sentire coccolati i vostri amici, meglio di un hotel a 5 stelle!!!!

Ingredienti per 5 pancakes medi:

40 ml di latte di soia (io aromatizzato alla vaniglia)

50 gr di farina integrale

un cucchiaio di zucchero di canna

1 bustina di lievito in polvere

1 cucchiaio di acqua frizzante

un cucchiaio di olio

1 cucchiaio di cannella in polvere

Un pizzico di sale

per accompagnare i pancakes: frutta fresca, yogurt, ECC.

Procedimento:

In una ciotola, unire la farina integrale, lo zucchero di canna, la cannella in polvere, il lievito in polvere e un pizzico di sale.

Aggiungere ora il latte di soia, l’olio e l’acqua frizzante, mescolando bene per ottenere un composto consistente e senza grumi (aiutatevi con una frusta elettrica o manuale).

Ricoprire la ciotola con la pellicola trasparente e lasciarla riposare in frigorifero per 1 ora circa.

Ungere una padella con un filo di olio e farla scaldare sul fuoco.

Quando la padella sarà rovente, versarvi un cucchiaio di impasto con l’aiuto di un mestolo e cuocere per 1-2 minuti, poi con una paletta, girare il pancake sull’altro lato, fino a doratura.

Una volta cotto, adagiare il pancake su un piatto e proseguire con la cottura degli altri, fino ad esaurire l’impasto.

Infine, impilare i pancakes su un piatto e servirli accompagnati da frutta fresca, sciroppo d’acero, marmellate, ecc.

1 2 3