Crea sito

pomodoro

Tostadas

Tostadas
Tostadas

Tostadas

Le tostadas sono una ricetta tipica del Messico, un paese a me caro perché ricorda una vacanza fatta tanti anni fa con i miei genitori, a Playa del Carmen.
Croccanti piadine di farina di mais perfette per una cena veloce o uno spuntino salato; io ho farcito le tostadas con pollo, avocado, salsa pico de gallo, mozzarella e salsa yogurt, ma voi potete sostituire e/o aggiungere altri ingredienti come la maionese, le carote tagliate a julienne, carciofini sott’olio, capperi, olive denocciolate, foglie di lattuga, tonno ecc.

Una cena semplicissima ma colorata, perfetta per tirarsi su dopo un lunga e difficile giornata di lavoro.

Ingredienti:

Una piadina fatta con farina di mais
1 petto di pollo
1 pomodoro rosso
1/2 cipolla
metà avocado
1/2 mozzarella
Il succo di un limone
1 cucchiaio di olio
Qualche foglia di rosmarino
Salsa yogurt q.b.
Sale, peperoncino piccante macinato

 

 

Procedimento:

Cominciare preparando la salsa pico de gallo.
Lavare e tagliare il pomodoro e la cipolla a dadini.
In una ciotola, unire il pomodoro, la cipolla, il rosmarino, il succo di un limone, un cucchiaio di olio, sale e una generosa spolverata di peperoncino piccante macinato.
Mescolare il tutto e lasciar riposare.
Nel frattempo, scaldare una padella antiaderente.

Cuocere il petto di pollo a fuoco medio, girandolo su entrambi i lati.
Una volta cotto, adagiare il pollo su un piatto e, quando sarà tiepido, tagliarlo a striscioline non troppo fini.
Adagiare la piadina di mais sul piatto crisp del microonde e cuocerla per 3 minuti alla max potenza, funzione grill (in alternativa, cuocerla in una padella antiaderente).
Tagliare l’avocado a spicchi e la mozzarella a cubetti,
Sfornare la piadina e farcirla con il pollo, la salsa pico de gallo, gli spicchi di avocado, la mozzarella tagliata a cubetti e qualche cucchiaiata di salsa yogurt.

Chicken thai salad

Chicken thai salad
Chicken thai salad

Chicken thai salad

Chicken thai salad, un’insalata che deve il suo nome alla presenza nella ricetta di semi di sesamo e salsa di soia, in pieno stile thailandese!

La salsa di soia è il più famoso condimento della cucina giapponese, filippina, coreana e indiata, ottenuta dalla soia, grano tostato, acqua e sale.

Si tratta di una salsa ricca di antossidanti e sali minerali (fosforo e potassio, soprattutto) ma al contempo di sale e glutammato, qualificandosi quindi come sconsigliata nelle diete povere di sodio ma preziosa alleata nelle diete ipocaloriche (ha soli 66 kcal per 100 ml) e anticolesterolo (è priva di grassi e ricca di soia, che favorisce la produzione di HDL dal fegato).

Generalmente, la salsa di soia viene usata per condire carni, pesce, tofu, pasta, sushi, sashimi, ecc., nonché per preparare marinate e salse (es. la salsa Worcestershire).

Io adoro le insalate miste, mi piace mangiarle per cena o per pranzo, quando ho voglia di qualcosa di leggero e sfizioso ma realizzabile in poco tempo e, soprattutto, senza necessità di ingredienti particolari non presenti nella mia dispensa.

 

Ingredienti:

1 cetriolo

1 pomodoro oblungo

1 petto di pollo

1 spicchio d’aglio

1 peperoncino verde

succo di 1 limone

noci tritate q.b.

semi di sesamo q.b.

salsa di soia

sale, erba cipollina

 

Procedimento:

Marinare il pollo nel succo di limone per almeno mezz’ora.

Sbucciare il cetriolo, lavare il pomodoro e tagliare entrambi a rondelle.

Tritare lo spicchio d’aglio e il peperoncino in pezzi piccolissimi, quindi unirli ai pomodori e ai cetrioli, salare e spolverare con erba cipollina.

Nel frattempo, scaldare una piastra e, quando sarà rovente, cuocervi il petto di pollo su entrambi i lati.

Una volta cotto, adagiare il petto di pollo su un piatto e tagliarlo a strisce non troppo sottili.

Unire il tutto in un piatto, aggiungere i semi di sesamo e le noci rigate, quindi condire con la salsa di soia.

Buon appetito!

 

 

 

 

 

Calzoni alla parmigiana

Calzoni alla parmigiana
Calzoni alla parmigiana

Calzoni alla parmigiana

Cosa può esserci di più buono di calzoni realizzati con l’impasto della pizza e farciti con melanzane in simil parmigiana?!?

Una vera goduria: la mozzarella filante, il sapore del parmigiano unito al pomodoro e alle melanzane, una delizia unica e rara!!!

Una ricetta perfetta da gustare a cena o da servire ai vostri ospiti per conquistarli al primo morso..

Ci credete??

Ingredienti per 2 calzoni:

150 gr di farina 00
1/2 panetto di lievito di birra
1/2 tazza di acqua calda
Sale q.b.
2 fette di melanzana
1/2 mozzarella
100 ml di salsa di pomodoro
Parmigiano grattugiato q.b.
Sale, origano

 

 

Procedimento:

In un recipiente, versare la farina e scavare un buco al centro.

Sciogliere 1/2 cubetto di lievito e un pizzico di sale in 100 ml di acqua calda, poi versarlo nel buco fatto nella farina e cominciare a impastare.

L’obiettivo è quello di ottenere una bella palla elastica.

Sistemare l’impasto in una ciotola coperta con uno strofinaccio e metterla a lievitare in un luogo caldo (io di solito la metto nel forno spento o vicino al termosifone, in inverno).

Dopo 3-4 ore l’impasto sarà lievitato quindi lavorarlo su una spianatoia infarinata.

Lavare e affettare la melanzana.

Scaldare una piastra e, quando sarà rovente, grigliarvi le melanzane.

Preriscaldare il forno a 200 gradi e ungere una teglia tonda con un filo di olio.

Dividere l’impasto in tre parti e formare tre dischi.

Tagliare la mozzarella a cubetti.

Disporre su ogni disco un cucchiaio di salsa di pomodoro, una melanzana, una manciata di mozzarella a cubetti, un altro cucchiaio di salsa di pomodoro e uno di parmigiano grattugiato.

Richiudere ogni disco formando delle mezzelune e sigillando bene i bordi per evitare che i calzoni si aprano durante la cottura.

Adagiare i calzoni sulla teglia e cuocere in forno caldo a 200 gradi per 10-15 minuti.

Sfornare e mangiare subito.

Pizza capricciosa

Pizza capricciosa
Pizza capricciosa

PIZZA CAPRICCIOSA

Una pizza tipica della tradizione italiana, presente nei menu di tutti i ristoranti e che, solitamente viene scelta dai clienti indecisi sull’ordinazione.

Una pizza croccante, genuina e saporita grazie al prosciutto, ai carciofini e alle olive nere.

Certo, non è cotta nel mitico giorno a legna ma il risultato è ottimo, garantito! In alcune ricette tra gli ingredienti della Capricciosa figurano anche i funghi champignon e le uova sode, ma io ho omesso entrambi per evitare di appesantire eccessivamente la pizza.

Io ho preparato l’impasto per la pizza a casa, seguendo scrupolosamente la ricetta della mia nonnina che, da giovane, lavorava in una pizzeria, ma voi potete benissimo acquistare la massa già pronta al supermercato e limitarvi a stenderla nella teglia e condirla a vostro piacimento.

 

Ingredienti per una pizza tonda:

150 gr di farina 00

1/2 panetto di lievito di birra

1/2 tazza di acqua calda

Sale q.b.

100 ml di salsa di pomodoro

2 fette di prosciutto crudo

1/2 mozzarella fresca

Una manciata di olive nere denocciolate

Carciofini sott’olio q.b.

 

 

 

Procedimento:

In un recipiente, versare la farina e scavare un buco al centro.

Sciogliere 1/2 cubetto di lievito e un pizzico di sale in 100 ml di acqua calda, poi versarlo nel buco fatto nella farina e cominciare a impastare.

L’obiettivo è quello di ottenere una bella palla elastica.

Sistemare l’impasto in una ciotola coperta con uno strofinaccio e metterla a lievitare in un luogo caldo (io di solito la metto nel forno spento o vicino al termosifone, in inverno).

Dopo 3-4 ore l’impasto sarà lievitato quindi lavorarlo su una spianatoia infarinata.

Ungere una teglia tonda con un filo di olio e stendervi l’impasto.

Preriscaldare il forno a 200 gradi.

Tagliare la mozzarella a cubetti.

Condire la pizza con la salsa di pomodoro e poi con mozzarella, prosciutto crudo, olive nere e carciofini.

Infornare a 200 gradi per circa 12-15 minuti, stando attenti che la base della pizza non bruci ma diventi poco più che dorata.

Servire la Pizza capricciosa intera o tagliata a spicchi.

Pasta al sugo di wurstel

Pasta al sugo di wurstel
Pasta al sugo di wurstel

Pasta al sugo di wurstel

Un primo piatto semplice e veloce, perfetto per un pranzo veloce e senza troppe pretese.

I wurstel sono un prodotto tipico della cucina tedesca (dove sono meglio conosciuti con il nome “bratwurst”) , dove vennero ideati originariamente per evitare di buttare gli avanzi della carne di maiale: questa sorta di “riciclo” ha creato un cibo sicuramente gustoso ma con un elevato contenuto calorico, fattore che rende i wurstel i nemici giurati delle diete.

Pasta, würstel, sugo di pomodoro (io ho usato la salsa pronta ma voi potete usare il sugo fatto in casa o quello avanzato da precedenti preparazioni) e una spolverata di peperoncino piccante macinato, quattro ingredienti che si uniscono per creare un piatto gustoso e saporito.
Io ho usato le penne ma voi potete usare qualsiasi tipo di pasta a vostra disposizione, come le mezze maniche, i fusilli, e anche gli spaghetti!

Ingredienti per una porzione:

90 gr di pasta corta (io ho usato le penne ma vanno  bene anche le farfalle, i rigatoni o i fusilli)

1 wurstel grande

150 ml di salsa di pomodoro

1/2 cipolla

1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

Sale, pepe, peperoncino macinato (opzionale)

 

 

Procedimento:

Tritare finemente la cipolla.

In una padella, rosolare la cipolla con due cucchiai di olio extravergine di oliva, poi aggiungere la salsa di pomodoro e cuocere a fuoco basso, mescolando di tanto in tanto per evitare che la salsa si attacchi ai bordi della padella.

Salare, pepare e aggiungere una spolverata di peperoncino macinato.

Riempire una pentola d’acqua e portarla a ebollizione per cuocervi la pasta.

Tagliare il würstel a rondelle e ripassarli in padella insieme al sugo.

Scolare la pasta al dente e saltarla in padella con il sugo di wurstel.

Servire la Pasta al sugo di wurstel ben calda aggiungendo, se gradite, una spolverata di parmigiano grattugiato..

Pasta alla vodka

Pasta alla vodka
Pasta alla vodka

PASTA ALLA VODKA

Quando una mia amica all’università mi ha invitato a pranzo a casa sua proponendomi le “pennette alla vodka”, sono rimasta inizialmente un po’ perplessa: che sapore poteva avere una pasta condita con il liquore?? E poi, come al solito, il risultato finale mi ha conquistata al primo assaggio!

La pasta alla vodka era un piatto molto in voga negli anni ’70-’80, a base di vodka, panna, pancetta (io ho usato la pancetta a fette ma voi potete usare quella già tagliata a cubetti) e pomodoro. Io, come da tradizione, ho scelto le pennette come pasta, ma voi potete optare per qualsiasi altro tipo di pasta purché corta (es. farfalle, fusilli).

Una ricetta facile e veloce per un simpatico primo piatto che non si cucina tutti i giorni, e quindi perfetto da servire ai vostri ospiti per una cena vintage, magari accompagnata da un antipasto di salumi.

 

 

Ingredienti:
80 gr di pasta corta (pennette, farfalle, fusilli)
1/2 bicchiere di vodka
2 fette di pancetta dolce (o di pancetta dolce a cubetti confezionata)
100 ml di passata di pomodoro
100 ml di panna da cucina
1/2 cipolla
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
Sale, peperoncino macinato

 

 

Procedimento:
Riempire una pentola d’acqua e portarla a ebollizione per cuocervi la pasta.
Tagliare la pancetta a striscioline sottili (se usate la pancetta a cubetti, saltate questo passaggio).
Tritare finemente la cipolla e rosolarla in padella con un cucchiaio di olio extravergine di oliva.
Quando la cipolla comincerà a dorare, aggiungere la pancetta in padella e farla imbiondire.
Sfumare con la vodka.
Aggiungere la passata di pomodoro, la panna da cucina, un pizzico di sale e una spolverata di peperoncino, quindi mescolare con un cucchiaio di legno e cuocere per qualche minuto a fiamma media.
Scolare la pasta al dente e saltarla in padella con il sugo.
Servire subito.

1 2