Crea sito

polpette di merluzzo bimby

Polpette alla napoletana

Polpette alla napoletana

Le polpette sono uno dei piatti poveri più amati della cucina italiana: carne macinata, uova, pane secco, aglio e prezzemolo, sono gli ingredienti base di questa ricetta ma, aggiungendo pinoli e uva passa otterrete le fantastiche polpette alla napoletana, servite con un caldo sugo di pomodoro.
Esistono due metodi per preparare questa ricetta: il primo prevede che le polpette vengano fritte e poi aggiunte al sugo, mentre il secondo prevede la cottura delle polpette nel tegame, insieme al sugo. Io ho usato questo secondo metodo ma voi potete scegliere l’uno o l’altro, indifferentemente.

 

 

Ingredienti per 2 porzioni:

500 ml di passata di pomodoro
400 gr di carne macinata
100 gr di mollica di pane raffermo
1 uovo
100 ml di latte
2 cucchiai di formaggio grattugiato
20 gr di pinoli
20 gr di uva passa ammollata
1 spicchio d’aglio
Qualche foglia di prezzemolo fresco
Olio extravergine di oliva Q.b.
Sale, pepe

 

 

Procedimento:

Ammollare le molliche di pane nel latte versato precedentemente in un piatto fondo.
Versare dell’acqua in una ciotola e immergervi l’uva passa per ammollarla.
In una ciotola unire la carne macinata, uno spicchio d’aglio tritato, qualche foglia di prezzemolo, un uovo, due cucchiai di formaggio grattugiato, un pizzico di sale e una spolverata di pepe.
Strizzare le molliche di pane e aggiungerla nella ciotola con la carne.
Impastare il tutto con le mani leggermente umide, fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Suddividere l’impasto in 6-7 polpette di medie dimensioni.
Strizzare l’uva passa.
Mettere al centro di ogni polpetta una manciata di uva passa e una di pinoli.
Richiudere le polpette con le mani.
Versare la passata di pomodoro in un tegame e riscaldarla.
Quando il sugo sarà ben caldo, aggiungere le polpette e Cuocere a fuoco basso per 30 minuti, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno.
Servire le polpette alla napoletana ben calde, accompagnate dal sugo di cottura.

Merluzzo con olive taggiasche e pomodorini

Merluzzo con olive taggiasche e pomodorini
Merluzzo con olive taggiasche e pomodorini

Merluzzo con olive taggiasche e pomodorini

Merluzzo con olive taggiasche e pomodorini, un secondo piatto sfizioso ed economico, perfetto per una cena leggera e saporita.

Le olive taggiasche sono tipiche della zona di Imperia, dove venivano anticamente coltivate dai monaci del paesino di Taggia, ed oggi rappresentano una coltivazione molto redditizia e prelibata.

Il gusto leggero e delicato delle olive taggiasche si sposa perfettamente con quello dei pomodori pachino, regalando ai filetti di merluzzo un sapore elegante e raffinato.

Chi l’avrebbe mai detto che con i filetti di merluzzo surgelati avreste potuto realizzare un piatto degno del favore di uno chef?!?

Come anzidetto, per la ricetta ho ho usato i filetti di merluzzo surgelato ma voi, se preferite, potete usare il pesce fresco (anche il branzino o l’orata vanno benissimo per la realizzazione della ricetta!).

Questo secondo piatto può essere realizzato anche in porzioni ridotte ed essere usato per condire un bel piatto di linguine o di spaghetti… Che ne dite, vi ho convinto?

 

 

Ingredienti per una porzione:

1 o 2 filetti di merluzzo surgelato (in base alla vostra fame)

Olive taggiasche q.b.

5-6 pomodori pachino

Uno spicchio d’aglio

Mezzo bicchiere di vino bianco secco

Qualche foglia di basilico fresco

Olio extravergine di oliva q.b.

sale, pepe

 

 

Procedimento:

Lavare le olive taggiasche sotto acqua corrente.

Lavare e tagliare i pomodori pachino a metà.

In una casseruola, rosolare uno spicchio d’aglio con un filo di olio extravergine di oliva.

Quando l’aglio comincerà a sfrigolare, aggiungere i filetti di merluzzo surgelati.

Sfumare con il vino bianco secco e aspettare che evapori.

Aggiungere i pomodori pachino e le olive taggiasche quindi mescolare con un cucchiaio di legno.

Coprire la casseruola con un coperchio e cuocere per una decina di minuti a fuoco basso, mescolando di tanto in tanto.

Salare e pepare.

Prima di servire, aggiungere qualche foglia di basilico fresco.