plumcake cioccolato

Torta vegana banana e cioccolato

Torta vegana banana e cioccolato

Torta vegana banana e cioccolato

Una torta peccaminosa, che unisce il gusto irresistibile del cioccolato alla morbidezza delle banane e al sapore esotico del cocco.

Nel week-end adoro svegliarmi e fare colazione con una tazza di cappuccino, una spremuta d’arancia e una fetta di torta fatta in casa, e questa torta è perfetta per la colazione.

Non da meno, potete prepararla e servirla come dessert ai vostri ospiti spolverando la superficie con scaglie di cocco grattugiato, per un effetto scenico.

Per gli ingredienti, ho usato le farine del marchio “Le farine magiche” ma voi potete usare quelle che più preferite, purché contribuiscano a creare un dolce alto, soffice e umido.

Pochi ingredienti e facilmente reperibili, una preparazione veloce e non troppo complessa, un risultato finale apprezzato da tutti.

Cos’altro si può volere di più?

 

 

Ingredienti:

150 gr di farina di soia

50 gr di farina integrale ai 5 cereali

50 gr di farina biologica di cocco

100 gr di zucchero di canna

40 gr di olio di semi di girasole

50 ml di latte di soia (o di riso, come preferite)

25 gr di cacao in polvere

2 banane mature

1 arancia

1/2 bustina di lievito per dolci vegan (io ho usato il cremor tartaro)

scaglie di cocco q.b. per decorare

 

 

 

Procedimento:

In una ciotola unire tutti gli ingredienti secchi: farina, zucchero di canna, cacao in polvere, lievito per dolci, e mescolare.

Sbucciare le banane e tagliarle a rondelle.

Sbucciare l’arancia e tagliarla a spicchi.

In un mixer, frullare le banane e l’arancia per ottenere una purea.

Versare la purea di frutta nella ciotola con gli ingredienti secchi e mescolare con un cucchiaio di legno per amalgamare bene.

Aggiungere il latte di soia e l’olio di semi.

Preriscaldare il forno a 180 gradi.

Ungere uno stampo da torta con un filo di olio e versarvi il composto.

Cuocere la torta in forno caldo a 180 gradi per 45 minuti.

Durante la cottura, non aprire mai il forno: questo gesto fermerebbe la lievitazione e finiremmo per ottenere un dolce basso e duro.

Prima di sfornare la torta, fare la “prova dello stuzzicadenti” per assicurarsi che sia ben cotta.

Una volta sformata, lasciare raffreddare la torta a temperatura ambiente.

Prima di servire, decorare la superficie della torta con scaglie di cocco grattugiato.

Plumcake ricotta e limone

Plumcake ricotta e limone
Plumcake ricotta e limone

PLUMCAKE RICOTTA E LIMONE

Un plumcake soffice, leggero e profumato, perfetto da mangiare a colazione o a merenda, magari accompagnato da una bella tazza di the o da una spremuta d’arancia.

Adoro i plumcake, e questo, in particolare, è uno dei miei preferiti perché, grazie alla presenza della ricotta, rimane umido all’interno e rilascia un’aroma di limone che invade tutta la cucina, una vera magia!!

Pochi e semplici ingredienti si uniscono per creare un dolce umido, che si scioglie in bocca riuscendo così a conquistare anche i palati più esigenti!

Vi consiglio caldamente di non sostituire i limoni con la vanillina, perché privereste totalmente il plumcake del suo tocco aromatico, ottenendo un dolce buono ma banale.

Un tocco in più??

Servite il plumcake accompagnandolo con qualche cucchiaiata di marmellata (chiara, agli agrumi magari) o di crema alla vaniglia, sentirete che bontà!!!

INGREDIENTI:

120 gr di farina 00

75 gr di burro a temperatura ambiente

150 gr di ricotta

120 gr di zucchero di canna

2 uova

1 bustina di lievito per dolci

La scorza grattugiata di due limoni

Il succo di due limoni

Un pizzico di sale

PROCEDIMENTO:

Lavare i limoni e grattugiarne la scorza, poi spremerli per ottenere il succo.

In una ciotola, unire la ricotta, lo zucchero di canna e un pizzico di sale, mescolando bene per ottenere una crema.

Aggiungere, nell’ordine indicato, le uova, la farina setacciata, il lievito per dolci e il burro a pezzetti.

Mescolare di continuo per evitare la formazione di grumi.

Aggiungere infine il succo e la scorza grattugiata dei due limoni, e mescolare per ottenere un composto denso e omogeneo.

Rivestire una teglia di carta forno e riscaldare il forno a 180 gradi.

Versare il composto nella teglia e cuocere in forno caldo per 40 minuti, poi spegnere il forno e lasciare la torta all’interno per 5 minuti.

Infine, sfornare la torta e lasciarla intiepidire.

Servire il Plumcake ricotta e limone intero o tagliato a fette.

Plumcake alla frutta secca

Plumcake alla frutta secca
Plumcake alla frutta secca

PLUMCAKE ALLA FRUTTA SECCA

Un plumcake soffice e goloso, ideale da mangiare a colazione o a merenda, accompagnato da una tazza di the o di cioccolata calda.

Io ho usato la frutta secca che avevo in dispensa, ma voi potete aggiungere/eliminare la frutta a vostro piacimento (es. i mirtilli disidratati, i frutti rossi, le fettine di banana, ecc), oppure aggiungere delle scaglie di cioccolato.

Il risultato sarà un dolce profumato e ricco di gusto.

 

Ingredienti:
300 gr di farina 00
150 gr di burro
80 gr di zucchero di canna (o semolato, come preferite)
80 gr di miele (io ho usato il miele d’acacia ma va bene anche il millefiori o il miele liquido)
1 cucchiaino di cannella in polvere
3 uova
1 bustina di lievito per dolci in polvere
100 – 120 gr di frutta secca mista (es. noci sgusciate, nocciole tritate, albicocche disidratate, mandorle pelate, pinoli, uvetta sultanina, ecc.)

 

 

Preparazione:

Preriscaldare il forno a 180 gradi e rivestire uno stampo da plumcake di carta forno.

Tagliare il burro a quadrotti.

In una ciotola, lavorare il burro con lo zucchero di canna con una frusta (elettrica o manuale).

Aggiungere anche le uova, il lievito in polvere per dolci, la cannella, la farina setacciata e il miele.

Mescolare bene con frusta (elettrica o manuale) per ottenere un impasto liscio e privo di grumi.

Aggiungere ora la frutta secca e mescolare bene.

Versare l’impasto nella teglia rivestita di carta forno.

Cuocere in forno caldo a 180 gradi per 35-40 minuti.

Prima di sfornare il plumcake, fare la prova dello stuzzicadenti: infilare uno stuzzicadenti nel plumcake e se lo estrarrete pulito, allora il plumcake sarà pronto, altrimenti dovrà continuare la cottura per un altro paio di minuto.

Sfornare il plumcake e far raffreddare a temperatura ambiente.

Servire il Plumcake alla frutta secca intero o tagliato a fette.

Il plumcake si conserva in un contenitore ermetico per 3-4 giorni.

Babka

Babka
Babka

Babka

Il Babka è un dolce ebraico ma molto diffuso nelle città dell’America del Nord, e difatti questa ricetta proviene proprio dal libro di Marc Grossman “New York le ricette di culto”.

Si tratta di un plumcake ricoperto dallo streusel (una ricca e golosa delizia al cioccolato), adatto per la prima colazione o come merenda, magari accompagnato da una bella tazza di the.

Una ricetta facile ed economica anche se richiede una lunga preparazione, ma vi assicuro che gli sforzi varranno il risultato! Ci provate?

 

 

Ingredienti:

350 gr di farina 00

3/4 di cucchiaio di lievito secco istantaneo

2 pizzichi di sale

230 gr di zucchero

90 ml di latte

2 uova

160 gr di burro

40 gr di cacao amaro in polvere

1 cucchiaino di cannella in polvere

25 gr di gocce di cioccolato

 

 

 

Procedimento:

In una ciotola mescolare 300 gr di farina, il lievito secco istantaneo, 2 pizzichi di sale e 50 gr di zucchero.

In un’altra ciotola mescolare il latte, 1 uovo + 1 tuorlo (tenere da parte l’albume perché servirà dopo), 25 gr di burro.

Unire i due composti e impastare per ottenere una palla elastica e liscia, da mettere in un contenitore coperto con pellicola e far lievitare a temperatura ambiente per 2 ore.

Nel frattempo preparare lo streusel mescolando in una ciotola 50 gr di farina, 55 gr di zucchero, 35 gr di burro, 1 cucchiaio di cannella in polvere, 25 gr di gocce di cioccolato e 1 albume. Mescolare per ottenere un composto granuloso da riporre in frigorifero a riposare per almeno 30 minuti.

Dopo 2 ore, riprendere la pasta lievitata e stenderla sulla spianatoia dandole una forma rettangolare.

In un pentolino, sciogliere il burro poi versarlo in una ciotola e unirvi 40 gr di cacao in polvere e 125 gr di zucchero.

Spalmare sopra la pasta il composto di burro, cioccolato e zucchero, quindi arrotolare la pasta per il lato lungo e congiungere le due estremità.

Rivestire una teglia di carta forno, adagiarvi sopra la “ciambella”, coprirla con la pellicola e lasciarla lievitare per 1 ora a temperatura ambiente.

Preriscaldare il forno a 175 gradi.

Stendere lo streusel sopra la “ciambella” ricresciuta poi cuocerla in forno caldo per 45 minuti, fino a doratura.

Sfornare e lasciar raffreddare prima di servire.