pizzeria da michele

L’Appio Latino ai tempi del Covid

L'Appio Latino ai tempi del Covid
L’Appio Latino ai tempi del Covid

L’Appio Latino ai tempi del Covid

Questa pandemia ha messo in ginocchio il mondo intero e, pensando al nostro bel quartiere dell’Appio Latino, molte attività commerciali.

Già solo facendo una passeggiata lungo Via Appia Nuova scoprirete che hanno chiuso molti esercizi: il ristorante Le Due Palme, il Roma Store, il negozio di cucine e arredamenti, alcuni negozi di abbigliamento, e soprattutto i negozi del centro commerciale Happio.

Allora mi sono chiesta: “Perché mi piace vivere in questo quartiere?” … “Beh semplice, perché è super servito e non ho bisogno di andare lontano per bere una birra con gli amici, mangiare una pizza, fare shopping, ecc.” … ma se i negozi chiudono, poi che faccio? Cambio quartiere?
E allora cari ragazzi dobbiamo impegnarci per sostenere le attività del nostro quartiere!

Vi chiedete come?? Io e il mio fidanzato abbiamo inventato la “Cene salvataggio” ovvero, due/tre volte a settimana, ordiniamo da asporto nei locali della zona coniugando così i piaceri della pancia all’attenzione per il prossimo, senza però svuotare interamente il portafoglio.

Oltre a questo, abbiamo cominciato anche a comprare nelle piccole botteghe piuttosto che nelle grandi catene di negozi: ad esempio, i cuscini per le sedie e i copricuscini da Settanni (in Via Gino Capponi), i fiori dal fioraio in via della Caffarelletta, il pane al forno sotto casa (piuttosto che al supermercato), le verdure al mercato ecc.

E dopo questi spunti per i casalinghi, voglio ora suggerirvi alcuni posticini super consigliati per l’asporto.

 

Escobrillo (Via Tommaso Fortifiocca 68)

Un piccolo pub molto carino con un menu adatto a tutti: fritti, montanare, bruschette, hamburger “goderecci” con carne fantastica (con bacon, provola, scamorza, gorgonzola e ciò che più preferite) e pizze al piatto, morbide e digeribili.

Noi abbiamo provato gli hamburger (consigliato il “Toni” ma anche il semplice hamburger alla piastra con patatine), le pizze e il calzone (riccamente farcito), come pure i fritti (la lode va ai fiori di zucca).

Due i punti a favore: la rapidità nella consegna (il cibo arriva bollente a casa) e la simpatia e la disponibilità del personale, veramente unica nel suo genere.

Per una cena per due con consegna a domicilio spenderete meno di 20€: si può fare, no?

Ragazzi mi raccomando prenotate, non possiamo permettere che questa piccola perla ci abbandoni!

Il menu lo trovate sulla loro pagina Facebook e potete prenotare chiamandoli dalle 18.30 in poi.

 

Sapori di Principe (Via Eurialo 83/89)

Se siete amanti della pizza napoletana, non dovete arrivare per forza in centro da Michele o da Sorbillo: certo, la loro pizza è senza dubbio eccellente ma quella di Sapori di Principe non è da meno!

Alta, digeribile e sapientemente condita: cosa si può volere di più?
A noi per sbaglio, una volta, ci hanno consegnato una pizza con patate e salsiccia al posto del calzone ma, anziché mandarla indietro, l’abbiamo divorata e siamo rimasti super soddisfatti!
Il menu lo trovate sulla loro pagina Facebook e potete ordinare tramite l’app Glovoo oppure andare a ritirarla direttamente in sede.

Se oltre alle pizze gradite qualche sfizio, vi consiglio le montanare e il fritto misto napoletano, veramente una sciccheria!

Quanto ai prezzi, anche qui ci aggiriamo sui 20 euro per una cena per due con consegna a domicilio.

Preciso che Sapori di Principe è aperto anche a pranzo con un menu a 5 euro che comprende pizza e bibita: ok, lo so, vi state già mettendo le scarpe per raggiungerlo e allora segnate bene l’indirizzo e buon appetito!

 

Il gelato tentatore (Via Appia Nuova 409)

Ragazzi concorderete con me nel dire che questa è la migliore gelateria del quartiere: giusto?!?! Gelato fantastico, coni e coppette enormi e a un prezzo ridicolo se paragonato ad altre gelaterie.

Cosa posso dirvi di più? Beh, noi, con l’arrivo dell’estate, abbiamo cominciato a cenare anche con una vaschetta di 750 gr di gelato!

 

Cancelliere (Via Amedeo Crivellucci 8)

Se siete nei dintorni della Caffarella, allora non potete lasciarvi scappare una colazione con cornetto e cappuccino al Cancelliere, il bar proprio vicino l’ingresso della Caffarella, sempre pieno di gente e gestito da ragazzi molto simpatici.

I dolci sono buonissimi e artigianali e li potete consumare in loco oppure prendere la vostra colazione e consumarla su una delle panchine all’interno del parco, sotto i raggi del sole.

Che bello questo bar, una vera chicca nel quartiere, consigliato anche per l’aperitivo con pizzette e tramezzini freschissimi.

 

Trattoria Avvolgibile (Circonvallazione Appia 56)

Questa trattoria ha aperto sul finire del 2018 ed è subito diventata famosa per i piatti fantastici (serviti in porzioni abbondanti) ed i prezzi super popolari!

Il menu è disponibile sul loro sito e sono aperti sia a pranzo sia a cena, con consegna gratuita con spesa minima di 30€.

I miei consigli?? Iniziare con un bel fritto di baccalà e fiori di zucca e proseguire con primi piatti (la gricia e la pajata sono il top) e/o  secondi (indimenticabile l’abbacchio).

L’Avvolgibile ha anche tavoli all’aperto quindi potreste approfittarne per pranzare/cenare direttamente lì, evitando così la consegna a domicilio e lasciandovi coccolare dallo staff cortese e disponibile.

 

Dolce Cuò (Piazza dell’Alberone 25)

Pur abitando nelle immediate vicinanze, ho scoperto questa pasticceria in questo periodo di quarantena, dopo aver letto l’intervista ai due proprietari e così, incuriosita, il giorno successivo sono andata a fare colazione.

Che dire? Beh, ci sono tornata anche il giorno dopo con la scusa che avevo appena fatto le analisi del sangue ahahahah

Un bancone pieno di dolci uno più bello e buono dell’altro: torte, biscotti secchi, cornetti, bomboloni, dolci di pasta sfoglia, ecc.

I cornetti vengono farciti sul momento e la formula cornetto+cappuccino costa 2€: una rarità!

Tuttavia, la mia lode va ai muffin con gocce di cioccolato, semplicemente perfetti, morbidi e super goduriosi.

Vi ho convinto? Beh, fateci un salto e mi saprete dire!

 

Filodilatte (Viale Furio Camillo 41)

Un piccolo bistrot pugliese dove potrete comprare salumi, formaggi e prodotti tipici pugliesi, ma anche fermarvi per la pausa pranzo o un aperitivo veloce.

I prezzi sono popolari: primi piatti 5€, pucce 5€, secondi, contorni e torte rustiche, tutte buonissime.

Ogni giorno il locale pubblica sulla propria pagina Facebook il menu del giorno e vi consiglio di seguire la pagina solo se siete nei paraggi perché altrimenti soffrirete le pene dell’inferno!

Vi dico solo che riso patate e cozze li ho persino sognati!!! Arghh

Se amate i prodotti pugliesi, potete anche ordinarli e farveli consegnare a casa (es. taralli, biscotti artigianali, salsa di pomodori, sottoli ecc) senza costi aggiuntivi!

Ragazzi non avete scuse per non andare da Filodilatte: siete a dieta per la prova costume oppure siete vegani? Lo sformato di patate zucchine e pomodori saprà ricompensarvi! Parola di una che è a dieta perenne!

 

 

Pizzeria Dal Bersagliere (Via Gino Capponi 16/22)

Questa è la pizzeria storica dell’Alberone e lo dimostra il fatto che a cena trovate tutte le fasce d’età: bambini, famiglie, giovani, adolescenti e nonni!

Nonostante sia una pizzeria, qui il mio piatto preferito è il cosciotto di pollo, abbondante e cotto alla perfezione, servito con patatine fritte o insalata al modico prezzo di 10€!

Se preferite la pizza, allora vi consiglio il crostino con prosciutto e mozzarella oppure la classica margherita.

La pizzeria ha tavoli interni e all’aperto quindi potete cenare sul posto oppure ordinare da asporto o scegliere la consegna a domicilio (i recapiti telefonici li trovate sulla loro pagina internet).

Il prezzo? Meno di 20€ per una cena per 2!

Un pezzo di storia del quartiere che non possiamo assolutamente lasciarci sfuggire!

 

Ragazzi questi sono solo alcuni dei posti che ho testato e che mi sento di raccomandarvi: voi, avete altri da consigliarne? Attendo il vostro feedback e mi impegno a darmi il mio perché il mio progetto di “salvataggio” è appena cominciato!!!

 

 

 

 

 

 

Le 5 pizze più buone di Napoli

Le 5 pizze più buone di Napoli
Le 5 pizze più buone di Napoli

Le 5 pizze più buone di Napoli

Napoli si sa è la patria della pizza: difficilmente rimarrete delusi mangiando una pizza in città ma, se la vogliamo dire tutta, pochi sono i posti dove troverete Le 5 pizze più buone di Napoli.

Quali sono? Ecco a voi la mia lista!

 

Le 5 pizze più buone di Napoli

Le 5 pizze più buone di Napoli

 

Gino Sorbillo (due sedi: una in Via dei Tribunali, l’altra in Via Partenope)

Quando a Napoli dici “pizza”, allora dici “Sorbillo”, eh già, perché la famiglia Sorbillo è una delle famiglie di pizzaioli più antiche di Napoli, da sempre sinonimo di alta qualità ed eccellenza.
Il segreto di cotanto successo?
L’impasto, il cornicione vuoto e ben lievitato, l’assenza di bruciature sotto la pizza ma, soprattutto, le materie prime.
Farina biologica Molino Caputo, pomodori biologici Gustarosso, latticini del caseificio Il Casolare e mozzarelle di bufala dop.
Non fatevi scoraggiare dall’enorme flusso di persone in attesa: è una costante, a qualsiasi ora del giorno e della notte.
Basti pensare che vengono sfornate mediamente 1200/1300 pizze al giorno!
Però, i vostri sforzi saranno ampiamente ripagati dalla bontà della pizza.
Di pizze eccellenti se ne possono mangiare tante, ma quella di Sorbillo le batte tutte, provare per credere!Le 5 pizze più buone di Napoli
Prezzi: 4€ la Margherita. Le 5 pizze più buone di Napoli

Le 5 pizze più buone di Napoli

Da Michele (Via Sersale 1/7)

Storica pizzeria napoletana aperta dal 1870, tutti i giorni (eccetto la domenica) per ben 12 ore consecutive.
Vi potrà capitare di dover fare anche due ore di file per mangiare, ma non scoraggiatevi.
L’atmosfera è retrò: si mangia seduti su sedie traballanti e appoggiandosi a tavolini di marmo molto, molto vintage.
Il tutto è ricompensato dalla bontà della pizza, servita fumante.
La pizza è fantastica, enorme (esce fuori dal piatto) ma digeribile (perché lasciata lievitare per al massimo 12 ore), sottile e preparata con ingredienti semplici e genuini.
Farina 00, olio di semi, fior di latte e pomodoro.
Tre le scelte: “Margherita”, “Margherita extra” e “Marinara”. Un limite? Naaaaaaaaaa!
Mangiare la pizza da Michele dovrebbe essere inserita tra le “cose da fare prima di morire”, senza ombra di dubbio!
Prezzi: 4€ Margherita, 5€ Margherita con doppia mozzarella.

Le 5 pizze più buone di Napoli

La Notizia 53 (Via Caravaggio 53)

Qui a La Notizia 53 Enzo Coccia, il guru della pizza napoletana, vi accoglierà con aneddoti e aforismi sulla pizza e sui segreti della preparazione.
Lievitazione a temperatura ambiente per quasi 24 ore, cottura in forno tra i 420 e i 480 gradi per al massimo 90 secondi.
Quanto agli ingredienti, qui si usano solo farina 00, pomdoro San Marzano Dop, mozzarella fiordilatte.
Le pizze sono fantastiche, saporite, digeribili, con il cornicione basso e senza bruciature.
Prezzi: 7€ la Margherita.

Le 5 pizze più buone di Napoli

Pizzeria Starita a Materdei (Via Materdei 27)

Fondata nel 1901 da Alfonso Starita, la pizzeria Starita a Materdei nasce inizialmente come cantina per poi diventare, sul finire degli anni ’40, un luogo di degustazione di vini e cibi tipici campani.
Oggi la pizzeria è gestita da Giuseppe (quarta generazione di Starita) e propone una delle migliori pizze napoletane.
Ingredienti di prima qualità e un impasto leggero e digeribile fanno della pizza di Starita un prodotto eccellente e appetitoso.
Prezzi: 4€ la Margherita.

Le 5 pizze più buone di Napoli

Pizzeria del Presidente (Via dei Tribunali 120)

Dal 1936 la Pizzeria dal Presidente, chiamata così in onore dell’ex presidente Usa Clinton che ordinò una pizza da Di Matteo in occasione del G8 di Napoli, delizia il palato di tutti i napoletani e non con una pizza saporita e gustosa.
Qui, oltre alla tradizionale Margherita, trovate nel menu altre pizze degne di nota, come quella con provola e melanzane o provola e pomodirini pachino.
La pizza è preparata secondo le regole secolari della gastronomia campana, con ingredienti freschi e di qualità, oltre alla lunga lievitazione.
Saporita, digeribile, disponibile anche nella versione senza glutine e con un ottimo rapporto qualità-prezzo.
Prezzi: 4€ la Margherita.

 

Le 5 pizze più buone di Napoli

Le 5 pizze più buone di Napoli

Le 5 pizze più buone di Napoli

 

Le 5 pizze più buone di Napoli

 

Le 5 pizze più buone di Napoli