peperoni

Philadelphia cheese steak

Philadelphia cheese steak
Philadelphia cheese steak

Philadelphia cheese steak

Il cheese steak è un panino americano originario della città di Philadelphia per l’esattezza, farcito con una bistecca tagliata a straccetti, peperoni, maionese e una montagna di formaggio fuso.

Un’autentica bontà!

Questa prelibatezza fu inventata negli anni ’20 da un italo americano residente a Philadelphia che vendeva hot dog per le strade: un giorno, stufo degli hot dog, inventò questo panino e lo fece assaggiare a un tassista che gli consigliò subito di lasciar perdere gli hot dog per preparare solo cheese steak. L’inventore seguì il consiglio del tassista e, in poco tempo, aprì il ristorante che tutt’oggi è un luogo di culto nella città di Philadelphia.
Io, non essendo una patita degli hot dog, ho deciso di preparare il solo ripieno della cheese steak e gustarlo così, come una sorta di “kebab al piatto”. Bella idea, vero?!?

 

 

Ingredienti per una porzione abbondante:

1 bistecca di manzo senza osso

2 peperoni grandi (io uno verde, l’altro rosso)

1 cipolla

100 gr di philadelphia light

100 gr di provolone

70 gr di maionese

1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

Sale

 

 

 

Procedimento:

Rosolare una bistecca di manzo senza osso in una padella con un cucchiaio di olio extravergine di oliva e una spolverata di sale.

Cuocere la carne su entrambi i lati, girandola a metà cottura.

Una volta cotta, tagliare la bistecca a cubotti con un coltello affilato.

Tagliare la cipolla finemente.

Lavare e tagliare i peperoni.

In una padella, rosolare la cipolla e i peperoni per qualche minuto.

In una ciotola, mescolare il formaggio Philadelphia, la maionese e il provolone tagliato a cubetti, cercando di creare una sorta di “poltiglia”.

Aggiungere anche i peperoni, la cipolla e la carne e mescolare bene cercando di amalgamare gli ingredienti.

Versare il tutto in una pirofila e cuocere al microonde per 20-25 minuti alla max potenza funzione combi grill.

Fusilli con le verdure

Fusilli con le verdure
Fusilli con le verdure

Fusilli con le verdure

Un primo piatto facile e veloce con i sapori dell’orto, da realizzare in poco tempo e adatto per un pranzo o una cena non troppo pesante. Come potete vedere, questo piatto è realizzato con tre tipi di verdure, usando qualche fetta di ciascuna, quindi magari potete realizzarlo se, come secondo o come antipasto, preparate contemporaneamente un tris di verdure grigliate, come ho fatto io.

Per la pasta, io ho usato i fusilli ma voi potete usare qualsiasi formato di pasta a vostra disposizione, purché corta e secca (ad esempio, farfalle, mezze maniche, rigatoni, ecc).

Se desiderate arricchire il vostro piatto, potete aggiungere una grattugiata di ricotta fresca (come nella ricetta della pasta alla pecorara) prima di servire la pasta o, in alternativa, potete arricchire il condimento con un pugnetto di carne macinata di maiale (fatta soffriggere in padella), cubetti di pancetta dolce/affumicata o dadini di salsiccia.

Ebbene, avete amici vegetariani e/o vegani per pranzo?? Ecco la vostra soluzione, un piatto semplice e gustoso, da preparare in poco tempo e che vi farà fare un figurone!

 

 

Ingredienti:

80 gr di fusilli (o altro tipo di pasta corta)

1/4 di melanzana

1/4 di peperone

metà zucchina

3 pomodori pachino

1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

sale, pepe, peperoncino

 

 

Procedimento:

Riempire una pentola d’acqua e portarla a ebollizione per cuocervi la pasta.

Lavare e tagliare tutte le verdure in piccoli pezzi.

In una padella, cuocere tutte le verdure con un cucchiaio di olio, sale, pepe e una spolverata di peperoncino.

Schiacciare i pomodori pachino con un mestolo di legno per formare una sorta di sughetto.

Coprire la padella con il coperchio e cuocere mescolando di tanto in tanto.

Scolare i fusilli al dente poi saltarli in padella con le verdure.

Servire i Fusilli con le verdure ben caldi aggiungendo, se volete, una spolverata di parmigiano grattugiato.

Noodles

Noodles
Noodles

Noodles

Adoro i noodles!!!

Un primo piatto orientale perfetto, che unisce verdure, carne e pesce (in questo caso, solo pesce e verdure), conditi con salsa di soia e semi di sesamo, che bontà!!

Qualche anno fa, durante una vacanza in una capitale europea, presi un virus intestinale che mi costringeva a non mangiare nulla, pena andare subito al bagno: qualsiasi cosa infilavo in bocca (the, cracker, pizza bianca, carne) mi dava il disgusto e faceva star male.

Dopo ben 3 giorni di atroci torture nei bagni dei ristoranti austriaci, il quarto giorni decisi di stare a digiuno per evitare situazioni imbarazzanti: alle 17, uscendo da un museo, sentii il profumo di “rosticceria cinese” arrivare sotto il mio naso, fui colta da un terribile attacco di fame e, decidendo di non preoccuparmi più della mia malattia, comprai immediatamente una porzione di noodles take away da mangiare all’ora della merenda!!! Il risultato?

Magicamente, malessere finito!!! I noodles furono meglio dei farmaci!

Ingredienti per 1 porzione:

90 gr di Noodles
100 gr di gamberetti sgusciati in salamoia
1 carota
1/2 peperone rosso
1 cipollotto
1 uovo
1/2 peperoncino
2 cucchiai di salsa di soia
Semi di sesamo q.b.
Sale

Procedimento:

Pulire e tagliare il cipollotto a striscioline.
Lavare e tagliare il peperone rosso a filetti.
Pelare le carote e tagliarle a julienne.
Riempire una pentola d’acqua e portarla a ebollizione per cuocervi i noodles.
Durante la cottura dei noodles, preparare la frittata cominciando a sbattere l’uovo in una ciotola.
Scaldare una padella con un filo di olio e versarvi l’uovo sbattuto.
Cuocere la frittata per 2-3 minuti quindi trasferirla su un piatto e lasciarla intiepidire.
Quando la frittata sarà fredda, tagliarla a striscioline sottili.
Ora scaldare due cucchiai di salsa di soia nel wok e poi aggiungervi il cipollotto tritato, il peperoncino, i gamberetti sgusciati e le carote a julienne, e saltare il tutto per 2 minuti.
Scolare i noodles e aggiungerli al condimento nel wok, mescolare e far saltare tutto per 1-2 minuti, giusto il tempo di far insaporire il tutto.
Aggiungere infine una spolverata di semi di sesamo e servire subito.

Verdure miste

Verdure miste
Verdure miste

VERDURE MISTE

Un contorno semplice e ricco di gusto ma che, se realizzato in quantità abbondanti, può costituire tranquillamente un piatto unico, come ho fatto io (di solito, ne preparo in quantità più che abbondanti e ne porto una porzione anche in ufficio per il pranzo, una vera delizia).

Amo le verdure, e se solo penso che fino a qualche anno fa mangiavo solo insalata, pomodori, finocchi e carote, mi viene da piangere e mi strapperei tutti i capelli!!!

Quanto tempo ho perso!!

Inoltre, le verdure sono alimenti genuini e ricchi di proprietà antiossidanti e nutritive, ricchi di fibre, sali minerali e vitamine, ma poveri di calorie, quindi un vero toccasana per prepararsi alla prova costume o depurarsi dopo periodi “stressanti” dal punto di vista alimentare (ad esempio, dopo le abbuffate natalizie).

Il mio piatto di Verdure miste è una ricetta del riciclo perché prevede l’uso di metà di tutte le verdure presenti, quindi vi conviene cuocere le verdure tutte intere e poi magare tenere le verdure avanzate per questo piatto e usarle come contorno per una bella bistecca.

 

Ingredienti:

1/2 peperone rosso

1/2 peperone giallo

una melanzana

1 zucchina

4-5 carciofini sott’olio

100 gr di ceci precotti

1/2 cipolla

qualche foglia di prezzemolo fresco

sale, olio

 

 

Procedimento:

In primo luogo, lavare e tagliare tutte i peperoni, le melanzane e le zucchine a fette.

Scaldare una piastra e, quando sarà rovente, grigliare le verdure su entrambi i lati, lasciando per ultime le melanzane a fette, che così nel frattempo perderanno un po’ di liquido nero.

Tagliuzzare le verdure grigliate e versarle in un piatto fondo o in una ciotola, in base alla quantità di verdure che avrete cotto.

Tritare finemente la cipolla e aggiungerla alle verdure nel piatto.

Aggiungere infine i carciofi sott’olio sminuzzati e i ceci pre cotti.

Infine, condire con un filo di olio extravergine di oliva, un pizzico di sale, qualche foglia di prezzemolo e servire.

Pollo alla basca

Pollo alla basca
Pollo alla basca

Pollo alla basca

Ieri sera ho scoperto un nuovo programma di intrattenimento che da l’opportunità ad un single di trovare l’amore scegliendo tra 5 menu proposti da persone diverse e sconosciute.

Nel menù di un concorrente c’era proprio questo pollo alla basca, una ricetta spagnola a base di pollo cotto in una composta di pomodori, cipolle, olive verdi e peperoni, servito con riso bianco per contorno.

Il risultato? Un’autentica bontà!

Io ho usato il pollo ruspante ma voi potete usare anche il pollo in pezzi (ali, cosce), reperibile facilmente al supermercato, i peperoni freschi e il riso (non omettete quest’ultimo o comprometterete il carattere “esotico” della ricetta.

Ho omesso le spezie ma voi potete aggiungerle e, anzi, secondo me ci starebbero benissimo un pizzico di curry e di curcuma. Che ne dite, vi ho convinto?

Ingredienti per 1 porzione:

2-3 pezzi di pollo ruspante
1 peperone rosso
1 peperone verde
2 pomodori da sugo
Una manciata di olive verdi denocciolate
1/2 cipolla
1 bicchiere di vino bianco
1 cucchiaio di olio
60 gr di riso

Procedimento:

Affettare la cipolla.
Lavare e tagliare i peperoni a strisce e i pomodori a rondelle.
In un tegame, rosolare la cipolla affettata con un cucchiaio di olio, poi unire i peperoni e cuocere a fuoco basso per 5-6 minuti.
Aggiungere i pomodori, le olive verdi denocciolate e un mestolo di acqua calda e continuare la cottura per 15-20 minuti, mescolando di tanto in tanto.
Salare e pepare.
Nel frattempo, riempire una pentola d’acqua e portarla ad ebollizione per cuocervi il riso.
Aggiungere il pollo nel tegame con le verdure, sfumare con il vino bianco e cuocere per altri 30-35 minuti, mescolando occasionalmente.
Servire il pollo alla basca ben caldo, disponendo il riso sul fondo del piatto e adagiandovi sopra il pollo con le verdure.

Anellini alla pecorara

Anellini alla pecorara
Anellini alla pecorara

ANELLINI ALLA PECORARA

Gli anellini alla Pecorara sono una ricetta tipica della cucina abruzzese, un piatto della tradizione contadina e pastorale a base di ricotta e ortaggi.
Per alquanto riguarda la pasta, gli anellini, è facile reperirla nei negozi abruzzesi mentre è raro trovarla in altre regioni, ma può comunque essere sostituita con un qualsiasi tipo di pasta fresca corta come i tagliolini e le orecchiette.
Mia nonna, da brava abruzzese, prepara gli anellini con le sue manine ingegnose e poi li congela per averne sempre di scorta.
Si tratta di una ricetta semplice, di facile realizzazione e ricca di gusto, ideale per gli amanti delle verdure.

 

 

Ingredienti per una porzione:
80 gr di anellini (o di qualsiasi altro tipo di pasta fresca corta come i tagliolini o le orecchiette)
40 gr di ricotta fresca di pecora
1/2 peperone
1/2 zucchina
1/4 di melanzana
1/2 tazza di salsa di pomodoro
1/2 cipolla
1-2 cucchiai di formaggio pecorino grattugiato
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
Sale

 

 

Procedimento:

Tritare la cipolla finemente.

Versare un filo di olio in una padella e, quando comincerà a sfrigolare, rosolarvi la cipolla tritata fino a doratura.

Aggiungere la salsa di pomodoro e cuocere a fuoco basso, mescolando di tanto in tanto per evitare che il sugo si attacchi ai bordi della padella.

Nel frattempo, lavare le verdure e tagliarle a dadini.

Aggiungere le verdure in padella e cuocerle insieme alla salsa.

Salare e continuare la cottura a fuoco basso, per circa dieci minuti, giusto il tempo di far ammorbidire le verdure e insaporire il sugo.

Nel frattempo, riempire una pentola d’acqua, portarla a ebollizione e cuocervi la pasta.

Scolare la pasta al dente poi riversarla in padella insieme alle verdure per farla saltare a fuoco vivace.

Prima di servire, cospargere la pasta con ricotta fresca grattugiata e qualche cucchiaio di formaggio pecorino grattugiato.

Pollo alla diavola

Pollo alla diavola
Pollo alla diavola

Pollo alla diavola

Una ricetta sfiziosa per un secondo piatto delizioso, economico e di facile preparazione: pollo alla diavola cotto in padella, accompagnato da patate e peperoni cotte in forno.

Se volete evitare la doppia cottura “forno+padella”, potete cuocere il tutto in forno, ottenendo un pollo croccante e super saporito.

Erroneamente, ho sempre pensato che il pollo “alla diavola” fosse chiamato così perché condito con molto peperoncino piccante ma, in realtà, il termine “alla diavola” si riferisce alla cottura del pollo, che assumerà un colore “rosso e infiammato“.

 

 

Ingredienti per 2 porzioni:

4 pezzi di pollo (io ho usato 2 cosci e 2 ali)

2 patate novelle

1 peperone rosso

1 peperone verde

uno spicchio di aglio

una manciata di olive verdi/nere denocciolate

rosmarino q.b.

paprika q.b.

olio extravergine di oliva q.b.

sale, pepe nero di Cayenna macinato

peperoncino piccante macinato q.b.

 

 

Procedimento:

In una padella, scaldare un filo di olio extravergine di oliva con uno spicchio di aglio.

Quando l’aglio comincerà a sfrigolare, aggiungere il pollo in padella ponendolo con la pelle sul fondo, e condire con una spolverata di pepe nero di Cayenna, peperoncino piccante macinato, e un pizzico di sale.

Coprire la padella con un piatto e metterci sopra una pentola piena d’acqua per schiacciare bene il pollo.

Lasciar rosolare il pollo per una mezz’ora circa.

Nel frattempo, preriscaldare il forno a 180 gradi e rivestire una teglia di carta forno.

Lavare e tagliare i peperoni.

Pelare e tagliare le patate a spicchi.

Condire le patate, i peperoni e le olive con un filo di olio extravergine di oliva, un pizzico di sale, rosmarino, una spolverata di paprika.

Disporre le verdure sulla teglia rivestita e cuocere in forno caldo per 40-45 minuti.

Trascorsi 30 minuti, girare il pollo a pezzi sull’altro lato e cuocere per altri 10-15 minuti, fino a completa cottura.

Servire il Pollo alla diavola ben caldo, accompagnato con le verdure cotte in forno.

Lasagne messicane

Lasagne messicane
Lasagne messicane

Lasagne messicane

La rivisitazione messicana del più famoso piatto italiano: lasagne messicane, realizzate con pasta sfoglia già pronta, peperoncino in polvere, macinato di manzo, fagioli neri, mais dolce, peperoni e formaggio cheddar.

Una lasagna fantastica ma anche molto sostanziosa: io ne ho preparate due porzioni e mangiate, da sola, in tre volte!! Un piatto “furbissimo”, come direbbe la mitica Benedetta Parodi! 😉

 
INGREDIENTI PER 2 PORZIONI:
1 confezione di pasta sfoglia già pronta
200 gr di macinato di manzo
100 gr di fagioli neri
100 gr di mais dolce
1 peperone rosso grande
300 ml di salsa di pomodoro
Parmigiano grattugiato q.b.
1 mozzarella
2 cucchiai di olio
1 spicchio d’aglio
Sale, pepe nero, coriandolo, peperoncino macinato, origano

 

 

PROCEDIMENTO:
Preriscaldare il forno a 180 gradi e ungere una teglia con un filo di olio.
Lavare e tagliare il peperone a filetti.
In un tegame, rosolare uno spicchio d’aglio con due cucchiai di olio poi aggiungere il macinato di manzo e i peperoni e cuocere a fuoco medio.
Aggiungere la salsa di pomodoro e una spolverata di peperoncino piccante e cuocere mescolando di tanto in tanto.
Salare e pepare.
Quando i peperoni saranno morbidi, spegnere il gas e mettere da parte.
In una ciotola, unire il mais dolce, i fagioli neri e una spolverata di spezie.
Tagliare la mozzarella a cubetti.
Distribuire due mestoli di sugo sul fondo della teglia, poi adagiarvi due sfoglie di pasta e farcire con due mestoli di sugo, il mix di mais e fagioli, qualche cubetto di mozzarella, parmigiano grattugiato e infine una bella spolverata di peperoncino.
Coprire con due sfoglie di pasta e ripetere la farcitura.
Proseguire in questo modo fino ad esaurire gli ingredienti.
Ultimare con uno strato di sugo e una spolverata di parmigiano grattugiato.
Cuocere la lasagna in forno caldo a 180 gradi per 30 minuti (i 5 minuti finali accendere il grill in modo da ottenere una bella crosticina gustosa).
Sfornare e far intiepidire prima di servire.

Pollo kung pao

Pollo kung pao
Pollo kung pao

POLLO KUNG PAO

Il pollo kung pao è un piatto di origine cinese a base di bocconcini di petto di pollo, zenzero, peperoni, arachidi e salsa agrodolce.

Io adoro le ricette a base di pollo e questa è semplicemente deliziosa, credetemi, e perfetta per una cenetta da servire ai vostri ospiti per conquistare i loro palati con un tocco orientale, oppure da mangiare da soli, magari davanti ad un bel film alla tv e accompagnata da una birretta bionda fresca.
Una ricetta facile, semplice ed economica per gustare un piatto non eccessivamente calorico ma molto saporito.

 

 

Ingredienti per 1 porzione:
120 gr di petto di pollo (o tagliata di pollo, in base ai vostri gusti)
1 peperone (giallo/rosso/verde, in base alla vostra disponibilità)
20 gr di arachidi
1 spicchio di aglio
1 cucchiaio di farina 00
1 cucchiaio di zucchero di canna
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
Sale, zenzero macinato

 

Per la salsa: 
1 cucchiaio di salsa di soia
1 cucchiaio di aceto
1/2 cucchiaio di zucchero di canna
1/2 bicchiere di acqua
1 cucchiaio di farina
Peperoncino macinato q.b.

 

 

Procedimento:
Tagliare il petto di pollo in bocconcini.
In una ciotola, unire i bocconcini di pollo, la farina, lo zucchero di canna, l’aglio e una spolverata di zenzero. Far riposare il pollo per 1 ora, in modo che insaporisca.
Nel frattempo, lavare e tagliare il peperone a listarelle.
Dopo 1 ora, scaldare 1 cucchiaio di olio in una padella antiaderente e rosolarvi i peperoni.
Quando i peperoni saranno abbastanza morbidi, aggiungere il pollo e le arachidi e cuocere il tutto a fuoco medio per una decina di minuti, poi spegnere il gas e mettere da parte.
Preparare ora la salsa mescolando tutti gli ingredienti necessari in un bicchiere.
Versare la salsa nella padella insieme al pollo, accendere il fuoco e cuocere per 5-6 minuti, mescolando per far amalgamare bene il tutto.
Servire caldo.