pane e olio

Bruschette vegetariane

Bruschette vegetariane
Bruschette vegetariane

Bruschette vegetariane

La bruschetta è forse uno dei piatti più antichi del mondo, preparata già dai Romani con frumento e olio di oliva, ai quali si aggiunse poi, nel corso del ‘500, il pomodoro importato dall’America.

Una ricetta semplicissima della cucina italiana, ideata dai contadini e dal ceto povero per non sprecare il pane ormai “secco”.

Alcuni sostengono che tra gli ingredienti principali della bruschetta ci sia anche l’aglio (oltre all’olio e al sale), da strofinare sulla fetta di pane appena abbrustolito per conferirle un sapore deciso e persistente.

Tra i tipi di pane ideale per questo piatto ci sono il casereccio, il pane toscano e quello di Altamura ma, se non li avete a disposizione, potete usare anche il pane cafone o, addirittura, le fette di pan carrè.

Bruschette facili, sfiziose, a base di formaggio Philadelphia e zucchine grigliate. Una ricetta sfiziosa e simpatica da servire ai vostri ospiti come antipasto o aperitivo finger food.

La croccantezza del pane e la delicatezza del Philadelphia danno vita a delle bruschette insolite, diverse dalle classiche (condite con pomodori, prosciutto, salsiccia) ma di gran gusto e in grado di soddisfare anche i palati più raffinati.

Se siete a caccia di altri abbinamenti per le vostre bruschette, vi consiglio di assaggiare:

  • bruschette burrata e alici
  • bruschette miste
  • garlic bread
  • bruschette fagioli e peperoni
  • bruschette salsicce e pomodori

 

Ingredienti:

10 fette di pane secco

100 gr di philadelphia

1 zucchina

sale

 

 

Procedimento:

Lavare la zucchina e tagliarla a strisce per il lato lungo.

Scaldare una piastra e, quando sarà rovente, grigliarvi le zucchine su entrambi i lati.

Adagiare le fette di pane secco sul piatto crisp del microonde e cuocerle alla max potenza per 5-6 minuti, funzione combi grill, in modo da renderle croccanti.

Spalmare su ogni fetta di pane un cucchiaio di formaggio Philadelphia e infine una o due zucchine grigliate.

Servire le Bruschette vegetariane subito.

Bruschette alle alici

Bruschette alle alici
Bruschette alle alici

Bruschette alle alici

Io adoro bruschette alle alici! Sono il modo perfetto per smaltire il pane secco e cenare con gusto e semplicità; pochi ingredienti che, mescolati fra loro, danno vita ad un piatto sfizioso e molto saporito.

Queste bruschette sono nate “per caso”: avevo in mente di preparare delle banali bruschette al pomodoro fresco e poi, quando ho aperto il frigorifero e visto il barattolo di alici, ho avuto il lampo di genio!

E’ proprio vero che le ricette migliori sono quelle che vengono fuori dalla propria fantasia 😉😉

Io ho usato filetti di acciughe, pomodori pachino e olive verdi denocciolate, ma voi potete aggiungere altri ingredienti, come i sottaceti, gamberetti in salamoia, tonno, spicchi di aglio fresco, ecc.

Il segreto per una perfetta riuscita??

Lasciare i pomodori conditi a macerare per 20-30 minuti, in modo che perdano tutto il loro succo e venga a crearsi una sorta di sughetto che vi farà leccare i baffi 😉😉

Un’idea geniale per una cena veloce o per un economico happy hour da servire ai vostri amici, magari accompagnato da un bel calice di vino bianco secco.

 

 

Ingredienti per 4 bruschette:

4 fette di pane secco

4 filetti di acciughe sott’olio

1/2 cipolla

1/2 costa di sedano

Olive verdi denocciolate q.b.

5-6 pomodori pachino

Qualche foglia di prezzemolo fresco

Olio q.b.

 

 

Procedimento:

Lavare e tagliare i pomodori pachino.

Tritare finemente la cipolla.

Lavare e tagliare la costa di sedano a rondelle.

In una ciotola, unire i pomodori tagliati, la cipolla tritata, la costa di sedano a rondelle e le olive verdi denocciolate e condire il tutto con un filo di olio e qualche foglia di prezzemolo fresco.

Lasciare il tutto a macerare per una ventina di minuti.

Cuocere le fette di pane sulla brace oppure nel microonde (per 3-4 minuti alla max potenza, funzione combi grill) o in forno caldo (10 minuti a 200 gradi).

Disporre le bruschette su un piatto e condirle con i pomodori conditi e, in ultimo, i filetti di acciughe sott’olio.

Servire subito.

Panzanella toscana

Panzanella toscana
Panzanella toscana

Panzanella toscana

La Panzanella toscana è un piatto della tradizione contadina popolare, semplice e senza cottura, preparato con ingredienti economici ma ricchi di proprietà nutritive: pane secco, pomodori, cetrioli, cipolla rossa, basilico, sale, pepe, olio extravergine di oliva e aceto di vino bianco.

Una ricetta estiva e senza cottura, perfetta per riciclare il pane raffermo ed abbinarlo a ingredienti freschi e di stagione, come i pomodori maturi e i cetrioli.

Per un tocco in più, aggiungete alla panzanella delle seppioline di mare, dei moscardini, una manciata di olive nere e di capperi.. Successo assicurato!

 

 

Ingredienti:

3 pomodori rossi maturi

una manciata di pomodori pachino

500 gr di pane secco

1 cetriolo

1 cipolla rossa (o cipollotti freschi, come preferite)

olio extravergine di oliva q.b.

qualche foglia di basilico fresco

sale, pepe q.b.

aceto di vino bianco q.b.

 

 

Procedimento:

Lavare e tagliare la cipolla rossa a fettine sottili.

Mettere la cipolla in ammollo in una ciotola d’acqua con un cucchiaio di aceto di vino bianco.

L’ammollo ridurrà il sapore forte della cipolla.

Sbucciare e tagliare il cetriolo a rondelle.

Lavare e tagliare i pomodori a pezzetti.

Mettere le fette di pane secco in ammollo nell’acqua con la cipolla per qualche secondo, giusto il tempo di far ammorbidire il pane.

Una volta ammollate, spezzettare le fette di pane secco con le mani.

In una ciotola capiente, unire tutti gli ingredienti e mescolare per amalgamarli bene.

Condire con un filo di olio extravergine di oliva, una spolverata di sale e un pizzico di pepe nero macinato.

Lasciare riposare la Panzanella in frigo per almeno 1 ora, in modo che si insaporisca per bene.

Servire la Panzanella toscana fredda, magari accompagnata da un bel bicchiere di vino rosso.

La Panzanella toscana può essere conservata in un contenitore ermetico, in frigorifero, per 1-2 giorni.