Crea sito

nonna lia panzerotti

Dove mangiare i panzerotti pugliesi a Roma

Dove mangiare i panzerotti pugliesi a Roma

Si può passeggiare tra i vicoli della Città Eterna con il sapore della Puglia in bocca? Assolutamente si! Basta recarsi in uno dei migliori locali di street food pugliese aperti nella capitale e mangiare un gustoso panzerotto.

I panzerotti sono preparati con l’impasto della pizza, tagliati a forma di disco, farciti, richiusi a mezzaluna e fritti in olio bollente o cotti in forno.

Il ripieno tradizionale è a base di pomodoro e mozzarella, ma ormai quasi tutti i locali propongono molteplici varianti, come rape e ricotta, carne macinata, tonno e capperi, ecc.

Una vera bontà, deliziosa, da gustare rigorosamente calda.

Dove? Ecco a voi la mia lista, quindi prendete carta e penna e segnate Dove mangiare i panzerotti pugliesi a Roma.

 

 

 

Panzerotti & Friends (Via Appia Nuova 559 e Via Germanico 69)

Un franchising pugliese con due punti vendita aperti nella capitale: uno in Via Appia Nuova e l’altro in Via Germanico, a Prati.

Nel menu scritto sulla lavagna chiaramente sono proposti piatti tipici della tradizione pugliese: pucce, focacce, pasticciotti, rustici, taralli e, chiaramente, panzerotti.

Questi ultimi, sono disponibili sia fritti sia al forno, ripieni di pomodoro e mozzarella, come da tradizione.

Tuttavia, è possibile optare per altri ripieni come carne macinata e piselli, ricotta e spinaci, formaggi, ecc.

Se volete assaggiare più varianti, allora vi consiglio di optare per il “cartoccio”, che comprende 3 mini panzerotti con gusti a scelta.

Se siete veramente affamati, tralasciate tutto e buttatevi sul “Panzerotto gigante” con ben 700 gr di ripieno. Ce la farete a finirlo?

I panzerotti sono squisiti, dorati, perfettamente cotti e non unti, fragranti.. Una vera prelibatezza da assaporare boccone dopo boccone.

Unica pecca: lo spazio ridotto nel locale di Via Appia Nuova. Probabilmente vi toccherà mangiare in piedi o passeggiando lungo la strada.

Prezzi: da 3 a 4 euro.

 

 

 

Nonna Lia (Piazza Istria)

Un franchising  nato per portare un angolo di Puglia nella capitale, attraverso prodotti tipici della cucina pugliese preparati secondo le ricette tradizionali della “Nonna”.

I migliori panzerotti di Roma, a detta di molti.

I prodotti usati sono esclusivamente di origine pugliese: farina, olio extravergine di oliva, latticini, ortaggi.

Tre sono i punti vendita a Roma: a Piazza Istria (nel quartiere Trieste), in Via Tiburtina 499 e in zona San Paolo.

Il menu propone panzerotti fritti e al forno, con il tipico ripieno di pomodoro e mozzarella, o con l’aggiunta di salumi, verdure, ecc.

I panzerotti sono riccamente farciti, fatti al momento e serviti caldi, una vera bontà!

Il mio preferito? Il panzerotto “Nonna Lia”, con ricotta e pomodori di pachino.

Se siete indecisi, optate per il “cartoccio”, che propone 3 mini panzerotti con ripieni a vostra scelta.

Non contenti, i titolari hanno inventato anche il “Panzerotto dolce”, ripieno di Nutella, crema pasticcera o cioccolato bianco e pistacchi, un vero peccato di gola.

Prezzi: da 2,5 (il panzerotto classico) a 3,5 euro (le varianti). 10 euro il panzerotto gigante.

 

 

 

 

Matò Street Food (Via Lorenzo il Magnifico, 26)

Un piccolo locale nei pressi di Piazza Bologna, totalmente dedito allo street food pugliese: focacce, pucce, pizze, frise e panzerotti.

I panzerotti sono perfetti, dorati, fatti al momento, non troppo grandi nè minuscoli, preparati con farine selezionate e ingredienti freschi.

Per il ripieno, si parte dal classico pomodoro e mozzarella per poi spaziare con varianti come mortadella e provola, rape e fior di latte, ecc.

Il tocco in più? Il panzerotto vegan (con crema di ceci) e quello senza lattosio.

Per chi ha voglia di dolce, è disponibile il panzerotto ripieno di Nutella e scaglie di cocco.. Lo rifiutate??

Prezzi: da 2 a 3 euro.

 

 

 

 

Bacio di Puglia (Via del Mascherino)

Il posto giusto per chi vuole assaggiare la cucina pugliese, dai classici primi (orecchiette con le cime di rape, riso patate e cozze, ecc) ai più giovanili street food (focacce baresi, pizze rustiche, pucce), senza tralasciare i mitici panzerotti.

Il locale è carino, accogliente, ideale per un pranzo veloce e senza troppe pretese, senza necessità di svuotare il portafoglio.

Gli ingredienti usati sono rigorosamente freschi e di prima qualità.

I panzerotti sono serviti sia fritti sia al forno, ripieni con pomodoro e mozzarella, o con varianti come carne macinata, tonno e capperi, cime di rape, ecc.

I panzerotti sono squisiti, serviti caldi, dorati, non unti e con il giusto equilibrio tra dimensione del panzerotto e quantitativo del ripieno.

Prezzi: 3 euro i panzerotti.

Dove mangiare pugliese a Roma

Dove mangiare pugliese a RomaDove mangiare pugliese a Roma

Uno dei street food più amati nella capitale, oltre al Trapizzino, sono i panzerotti pugliesi, serviti caldi caldi e perfettamente dorati, ripieni di pomodoro oppure prosciutto, una vera leccornia!
Oltre al mitico Panzerotti and Friends, una vera mecca per gli amanti dei sapori pugliesi, di seguito vi illustro Dove mangiare pugliese a Roma , i migliori ristoranti e trattorie dove gustare i piatti forte della cucina pugliese.

 

 

Orecchietteria Banfi (Via Giuseppe Gioachino Belli, 116)

Probabilmente, il ristorante pugliese più famoso di Roma, creato dal mitico attore pugliese Lino Banfi e sito nel quartiere Prati.
All’Orecchietteria ci si sente un po’ come a casa: si ordina al bancone e si attende al proprio tavolo che l’ordinazione sia pronta per andarla a ritirare. Non c’è servizio a tavolo e le stoviglie sono tutte biodegradabili.
Il menu è appeso ai muri e comprende piatti della tradizione pugliese e rivisitati, preparati con ingredienti di stagione.
I primi piatti a base di orecchiette, vengono accompagnati con panzerotti, friselle e focacce farcite con burrata di Andria, culatello e ortaggi.
Se non è periodo di rape, ordinate le orecchiette veghene, con purea di ceci e peperoni, assolutamente indimenticabili! Buoni anche i panzerotti, perfettamente dorati, serviti caldi e per niente unti.
Prezzi bassi se rapportati alla qualità dei prodotti e al fatto di essere a due passi dal Vaticano.
Super raccomandato!

L’Apulia (Via degli Umbri 12)

Aperto a fine 2018, L’Apulia è un piccolo ristorantino nel cuore di San Lorenzo specializzato nello street food realizzato con piatti della tradizione pugliese.

Nel menu ci sono due soli primi (orecchiette con le cime di rapa e calamarata allo scoglio), 3 secondi (polpette al sugo, polpo arrosto e frittura di pesce), e poi panzerotti e panini gourmet.

Per uscire a pancia piena e soddisfatti, vi consiglio di assaggiare i panzerotti (superlativi, leggeri e poco unti, perfettamente dorati) o le puccie e, se ce la fate, lasciate un po’ di spazio per un pasticciotto leccese, buono come l’originale.

La qualità è alta e i prezzi sono nella media, cosa non sempre ovvia.

 

La locanda dei pugliesi (Via Napoli 76/A)

Nei pressi del Palazzo delle Esposizioni, questa locanda è aperta da circa 4 anni e gestita da due tarantini doc.

Tutte le materie prime utilizzate nella preparazione dei piatti provengono dalla loro terra: cime di rapa, latticini, salumi.

I piatti sono semplici e genuini, preparati con prodotti freschi e selezionati, assemblati sul momento e cotti nel forno a legna.

Nel menu ci sono le orecchiette con le cime di rapa, i paccheri con cardoncelli freschi e pancetta e naturalmente le bombette con cacio cavallo, pomodoro e lattuga.

Come dolce oltre ai classici tiramisù e mousse, ci sono i dolci della tradizione pugliese come i mostaccioli.

 

La locanda del macellaio (Via Virginia 41)

Nel quartiere Furio Camillo, come si intuisce dal nome, questa locanda è adatta agli amanti della carne.

Appena entrati, difatti, verrete accolti da un bancone sul quale campeggiano salsicce, bistecche, costate e filetti, tutti provenienti da allevamenti della Valle d’Itria.

Il piatto forte sono le bombette, ovvero involtini di carne ripieni e avvolti nella pancetta affumicata.

Il menu propone ben 25 tipi di bombette ma è difficile dire quale sia la più buona.

Buon rapporto qualità-prezzo e fortemente consigliata la prenotazione.

 

Puglificio (Via Ilia 19)

Altro localino in zona Furio Camillo che propone piatti saporiti e gustosi della tradizione pugliese, serviti in un ambiente accogliente e caloroso.

Il menù degustazione a 18€ (bevande escluse) comprende assaggi di antipasti ottimi (nodini, sttacciatella, lampascioni, focaccia, calzoni di cipolla e di verdure..), primi piatti (fave alla martinese e con cicoria, cavatelli, orecchiette alle cime di rapa, ecc.), panzerotti e, infine, pasticciotti leccesi e cartellate.

Tutto buonissimo e il top sono proprio i panzerotti, fantastici, serviti bollenti e con la mozzarella filante che si scioglie in bocca.

Una vera leccornia!

Il tutto da accompagnare con birre artigianali e vini entrambi pugliesi.

Che dire? Una vera chicca all’Appio Latino!

 

 

Panzerotti pugliesi

Panzerotti pugliesi
Panzerotti pugliesi
Panzerotti pugliesi

I panzerotti sono dei tipici finger food pugliesi, ideali da servire ai vostri ospiti come aperitivo. Non sono altro che dei calzoni fritti preparati con l’impasto della pizza, farciti con mozzarella e pomodori.
Delle autentiche bontà che sono “uno tira l’altro”, una vera droga, al pari di tutti gli altri finger food fritti come la panelle, i supplì, gli arancini ecc.

Attenendomi alla versione originale, ho fritto i panzerotti in abbondante olio bollente ma, per un risultato più leggero, potete optare per la cottura in forno caldo a 200 gradi per 15-20 minuti.

 

 

Ingredienti per 10 panzerotti:
150 gr di farina 00
70 ml di acqua
1 cucchiaio di latte
1 cubetto di lievito di birra
Un pizzico di sale
1 mozzarella
100 ml di salsa di pomodoro

 

Procedimento:
Versare la farina in una ciotola e fare un buco al centro.
In una ciotola, versare l’acqua calda e un cucchiaino di latte, e sciogliervi il lievito e un pizzico di sale.
Versare l’acqua nel buco al centro della farina e cominciare a impastare, cercando di creare una palla morbida e elastica.
Far lievitare l’impasto per almeno 3 ore, in un luogo caldo e coperto con un canovaccio.
Quando l’impasto sarà raddoppiato di volume, ricavare 10 palline dall’impasto, disporle su una spianatoia e farle lievitare per almeno 1 ora, coperte da un canovaccio.
Dopo 1 ora, stendere ogni pallina dandogli una forma rotonda.
Tagliare la mozzarella a cubetti.
Al centro di ogni dischetto disporre una manciata di mozzarella e qualche cucchiaio di salsa di pomodoro,
Chiudere i dischetti a mezzaluna, sigillando bene i bordi per evitare che il ripieno fuoriesca durante la cottura.
Friggere i panzerotti in una pentola con olio bollente fino a doratura (in caso preferiate la cottura in forno, potete cuocere i panzerotti in forno caldo a 200 gradi per 15-20 minuti, fino a doratura).
Scolare i panzerotti e adagiarli su carta assorbente.
Servire caldi.