mozzarella fiordilatte

Rustico di patate

Rustico di patate
Rustico di patate

Rustico di patate

Le torte rustiche sono note fin dai tempi del Medioevo, quando si usava riempire il pane con carne, pesce, verdure, uova, formaggi, per renderlo più gustoso ed evitare gli sprechi.

Il rustico di patate è un delizioso tortino a base di pasta sfoglia, patate, würstel e mozzarella, adatto da servire ai vostri ospiti come aperitivo finger food (basta tagliarlo a quadrotti o piccoli spicchi), da portare come pranzo nelle gite domenicali o, come ho fatto io, da preparare e mangiare in più volte, riscaldando la porzione prescelta al forno a microonde poco prima di consumarla.
Per la farcitura, ho usato patate e wurstel ma voi potete sostituire questi ultimi con dadini di pancetta (dolce o affumicata), di prosciutto cotto, salsiccia tagliata a cubetti o addirittura fette di salame o di pancetta, in base ai vostri gusti.

Una ricetta facile ed economica, perfetta quando si hanno delle patate un po’ vecchiotte in casa.

 


Ingredienti
:

1 rotolo di pasta sfoglia rotonda

500 gr di patate

1 confezione di würstel da 4

125 gr di mozzarella fiordilatte

Sale, pepe, rosmarino

 

 

Preparazione:

In primo luogo, lavare e pelare le patate.

Riempire una pentola d’acqua, portarla a ebollizione e lessarvi tutte le patate.

Scolare le patate, lasciarle intiepidire poi tagliarle a fettine sottili.

Nel frattempo, tagliare i würstel a rondelle.

Preriscaldare il forno a 180 gradi e rivestire una teglia di carta forno.

Srotolare la pasta sfoglia e adagiarla nella teglia, creando così il guscio della torta rustica.

Disporre sulla pasta sfoglia le patate (lasciarne qualcuna da parte per ricoprire il tortino), i würstel a rondelle e i cubetti di mozzarella, quindi condire con sale, pepe rosmarino.

Coprire la superficie del tortino con le patate schiacciate, chiudere bene i bordi della pasta sfoglia, poi cuocere in forno caldo a 180 gradi per 15-20 minuti, o fino a doratura della pasta sfoglia.

Sfornare e far raffreddare a temperatura ambiente

Infine, servire il Rustico di patate intero o già affettato.

La pizza di papà

La pizza di papà
La pizza di papà

La pizza di papà

La ricetta per il condimento di questa pizza e’ frutto della creatività del mio super papà.

All’apparenza sembrerebbe una banale pizza condita con pomodoro, alici, mozzarella e olive ma ciò che la rende speciale e’ il succo rilasciato dal pomodoro, che viene tagliato e lasciato a riposo in una ciotola per almeno mezz’ora.

Una vera delizia!!!
Una pizza croccante, genuina e gustosa.. un’autentica bontà!

Ingredienti per una pizza tonda:

150 gr di farina
1/2 panetto di lievito
1/2 tazza di acqua calda
Sale q.b.
1 pomodoro da sugo
1/2 mozzarella
2-3 filetti di acciughe
Una manciata di olive nere denocciolate
Qualche foglia di basilico fresco
Olio q.b.
Sale, origano

 

 

Procedimento:

In un recipiente, versare la farina e scavare un buco al centro.
Sciogliere 1/2 cubetto di lievito e un pizzico di sale in 100 ml di acqua calda, poi versarlo nel buco fatto nella farina e cominciare a impastare.
L’obiettivo è quello di ottenere una bella palla elastica.
Sistemare l’impasto in una ciotola coperta con uno strofinaccio e metterla a lievitare in un luogo caldo (io di solito la metto nel forno spento o vicino al termosifone, in inverno).
Dopo 3-4 ore l’impasto sarà lievitato quindi lavorarlo su una spianatoia infarinata.
Nel frattempo, lavare e tagliare il pomodoro a pezzetti e unirlo in una ciotola con qualche foglia di basilico fresco, una spolverata di origano e un pizzico di sale.
Lasciare il pomodoro nella ciotola per una mezz’ora, in modo che perda il succo.
Tagliare la mozzarella a cubetti e spezzettare le acciughe.
Ungere una teglia tonda con un filo di olio e stendervi l’impasto.
Preriscaldare il forno a 200 gradi.
Condire la pizza con il succo e il pomodoro a fette, i filetti di acciughe spezzettati, mozzarella a cubetti, un filo di olio e qualche oliva nera denocciolata.
Infornare e cuocere in forno caldo a 200 gradi per 10-15 minuti.
Sfornare la pizza e mangiare subito.

Lasagna vegetariana

Lasagna vegetariana
Lasagna vegetariana

Lasagna vegetariana

La lasagna vegetariana è la variante della famosa lasagna bolognese, piatto forte della cucina emiliana, protagonista dei pranzi domenicali di tutte le famiglie italiane.

Si tratta di una ricetta facile ed economica, realizzata con pasta sfoglia pronta, verdure miste (io ho usato zucchine e carote, ma voi potete aggiungere melanzane grigliate, funghi e carciofi, in base ai vostri gusti), besciamella e mozzarella fiordilatte a cubetti.

Io adoro le lasagne e ne preparo sempre in porzioni abbondanti, in modo da mangiarle in più volte o anche da consumarle in ufficio per la pausa pranzo, suscitando così l’invidia di tutti i colleghi 🙂

 

 

Ingredienti per due porzioni:

250 gr di pasta all’uovo (io ho usato le sfoglia velo acquistate al banco frigo del supermercato)

200 ml di besciamella

1 mozzarella fiordilatte

5-6 cucchiai di parmigiano grattugiato

1 zucchina

1 carota

 

 

Procedimento:

Riempire una pentola d’acqua salata e sbollentarvi le sfoglie per circa un minuto, poi, scolarle e adagiarle su un canovaccio pulito per farle asciugare.

Tagliare la mozzarella a cubetti.

Lavare la zucchina e tagliarla a strisce sottili.

Lavare e pelare la carota e tagliarla a rondelle.

In una teglia, spalmare sul fondo uno strato di besciamella, poi uno di lasagne, uno di verdure, uno di mozzarella, poi uno di besciamella.

Continuare così fino ad esaurire tutti gli ingredienti e, infine, sull’ultimo strato, spolverare una dose abbondante di parmigiano grattugiato per far si che gratini durante la cottura in forno.

Cuocere la lasagna vegetariana in forno preriscaldato a 180 gradi per 20 minuti (gli ultimi minuti, azionare il grill per far formare la crosticina in superficie).

Sfornare e far raffreddare la lasagna vegetariana prima di servire.

 

Crocchette di mais

23HP3x9
Crocchette di mais

Crocchette di mais

Le crocchette di mais sono un insolito finger food da servire ai vostri amici come happy hour o da preparare per una cena sfiziosa: soffici e morbidi bocconcini di mais e mozzarella, avvolti nel pangrattato e fritti in abbondante olio bollente… mmm che bontà!!

Una ricetta semplice ma in grado di sorprendere poiché viste dall’esterno queste crocchette sembrano degli arancini o dei supplì di riso, e invece, al primo morso, si rimane colpiti dal sapore dolciastro del mais e dalla mozzarella sciolta. Una vera prelibatezza, provare per credere!!!

 

 

Ingredienti per 2 porzioni:

1 scatola di mais grande

3 cucchiai di farina

1/2 mozzarella

pangrattato q.b.

sale, curry, curcuma

 

 

Procedimento:

Sciacquare i chicchi di mais sotto acqua corrente poi lasciarlo sgocciolare in uno scolapasta.

Trasferire il mais sgocciolato nel bicchiere del mixer e frullarlo per ridurlo in poltiglia.

Tagliare la mozzarella a cubetti.

In una ciotola, unire la poltiglia di mais ottenuta, tre cucchiai di farina, un pizzico di sale, una spolverata di curry e una di curcuma.

Mescolare il tutto per ottenere un composto morbido.

Inumidirsi le mani e, dal composto ottenuto, ricavare delle piccole polpettine, e mettere al centro di ognuna uno o due cubetti di mozzarella.

Passare le polpettine nel pangrattato.

Friggere le crocchette di mais in una padella con abbondante olio bollente, fino a doratura.

Scolare e far raffreddare prima di servire.

Insalata di pasta fredda

Insalata di pasta fredda
Insalata di pasta fredda

Insalata di pasta fredda

Un tipico primo piatto estivo che permette di “svuotare il frigorifero” perché vige la regola: butta nel piatto tutti gli avanzi.

L’Insalata di pasta fredda è ideale per i pranzi in riva al mare o per le scampagnate fuori porta, inserendo nuovi ingredienti di volta in volta differenziati: olive, cubetti di prosciutto cotto, formagggio feta, dadini di pollo grigliato, tonno, giardiniera, carote a julienne, uova sode, wurstel a rondelle, verdure grigliate (es. zucchine, melanzane, peperoni), verdure sottaceto, ecc.

Io preparo l’Insalata di pasta fredda sempre in grandi quantitativi, in modo da consumarla in più pasti e magari anche per la pausa pranzo in ufficio.

 

Ingredienti per 2 porzioni:

150 gr di pasta corta (pennette, fusilli, farfalle)

4-5 foglie di radicchio

una manciata di foglie di rucola

150 gr di pomodori pachino

30 gr di olive nere denocciolate (o olive verdi)

1 scatoletta di mais

1 mozzarella fiordilatte

olio extravergine di oliva q.b.

sale, pepe

 

 

Procedimento:

Lavare e tagliare le foglie di radicchio e di rucola.

Scolare il mais dall’acqua della confezione e sciacquarlo sotto acqua corrente.

Sciacquare le olive nere denocciolate sotto acqua corrente.

Lavare e tagliare i pomodori pachino a dadini.

Scolare e tagliare la mozzarella fiordilatte a cubetti.

Riempire una pentola d’acqua e portarla a ebollizione per cuocervi la pasta.

Quando l’acqua comincerà a bollire, tuffarvi la pasta e cuocere per il tempo indicato sulla confezione.

Scolare la pasta al dente e lasciarla raffreddare a temperatura ambiente.

In una ciotola unire le foglie di radicchio e di rucola, il mais, le olive nere denocciolate, i pomodori pachino a dadini, i cubetti di mozzarella fiordilatte e la pasta fredda.

Condire con un filo di olio extravergine di oliva, un pizzico di sale e una spolverata di pepe nero macinato.

Lasciare riposare la pasta in frigorifero per almeno 1 ora.

Servire l’Insalata di pasta fredda.

Gateau di patate

Gateau di patate
Gateau di patate

Gateau di patate

Il Gateau di patate è un delizioso tortino a base di patate e prosciutto, adatto da servire ai vostri ospiti come aperitivo finger food (basta tagliarlo a quadrotti o piccoli spicchi), da portare come pranzo nelle gite domenicali o, come ho fatto io, da preparare e mangiare in più volte, riscaldando la porzione prescelta al forno a microonde poco prima di consumarla.
Una ricetta facile ed economica, perfetta quando si hanno delle patate un po’ vecchiotte in casa; mia madre, quando non ha in casa il prosciutto cotto, lo sostituisce con una decina di acciughe, ottenendo così un tortino più saporito ma che, secondo me, mal si presta ad essere consumato per più giorni perché il sapore delle acciughe, diversamente dal prosciutto cotto che è più delicato, dopo 2 volte che viene mangiato di seguito, annoia il palato. E voi, come fate il Gateau di patate??

 

Ingredienti:

800 gr di patate
100 gr di prosciutto cotto
125 gr di mozzarella
2 uova
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
1/2 bicchiere di latte
2 cucchiai di burro
2 cucchiai di pangrattato
Sale, pepe

 

 

Preparazione:

Lavare e pelare le patate.
Riempire una pentola d’acqua, portarla a ebollizione e lessar i tutte le patate eccetto una (piccola), che servirà per il topping del tortino.
Scolare e le patate e schiacciarle con una forchetta (o uno schiacciapatate).
Tagliare le mozzarella a cubetti.
Preriscaldare il forno a 180 gradi.
In una ciotola, unire le patate schiacciate, il burro, il parmigiano, le uova, il latte e mescolare bene.
Rivestire una tortiera di carta forno e adagiarvi meta’ del composto di patate.
Sopra lo strato di patate, stendere le fette di prosciutto, i cubetti di mozzarella e l’altra metà delle patate.
Tagliare a fettine sottili la patata avanzata e disporre le fette sulla superficie del tortino, insieme a qualche giochetto di burro e una spolverata di pangrattato.
Cuocere in forno caldo a 180 gradi per 40 minuti, poi altri 5 minuti con funzione grill.
Sfornare e far raffreddare prima di servire.

Rose di pizza

 

Rose di pizza
Rose di pizza

Rose di pizza

Queste rose sono perfette come aperitivo finger food o come antipasto da servire ai vostri ospiti; una ricetta facile, veloce ed economica per deliziare i palati dei vostri ospiti con poco sforzo.

Basta preparare il normale impasto della pizza, farlo ricrescere per 3-4 ore in un luogo caldo (io in inverno metto la ciotola con l’impasto vicino al termosifone, mentre l’estate la metto nel forno spento) e poi procedere come per realizzare un rotolo dolce, farcendo la pizza con pomodoro, mozzarella e origano.

Una sorta di pizza margherita arrotolata 😉 Che ne dite? Bella idea, vero?

Ingredienti:

150 gr di farina 00
1/2 panetto di lievito di birra
1/2 tazza di acqua calda
Sale q.b.
200 ml di salsa di pomodoro
1 mozzarella fiordilatte
Sale, origano

Procedimento:

In un recipiente, versare la farina e scavare un buco al centro.
Sciogliere 1/2 cubetto di lievito di birra e un pizzico di sale in 100 ml di acqua calda, poi versarlo nel buco fatto nella farina e cominciare a impastare.
L’obiettivo è quello di ottenere una bella palla elastica.
Sistemare l’impasto in una ciotola coperta con uno strofinaccio.

Lasciare lievitare l’impasto in un luogo caldo (io di solito la metto nel forno spento o vicino al termosifone, in inverno).
Dopo 3-4 ore l’impasto sarà lievitato quindi lavorarlo su una spianatoia infarinata.
Stendere l’impatto con il matterello cercando di formare un rettangolo.
Spalmare sull’impasto la salsa di pomodoro, la mozzarella fiordilatte tagliata a cubetti, una spolverata di origano e una di sale.
Arrotolare l’impasto su se stesso per ottenere un rotolo da tagliare a fette.
Rivestire una teglia di carta forno e adagiare su di essa le fette di pizza.
Preriscaldare il forno a 200 gradi.
Infornare e cuocere in forno caldo a 200 gradi per 10-15 minuti.
Sfornare le rose di pizza e servirle ben calde, magari accompagnate da una bella birra bionda fresca.

Tostadas

Tostadas
Tostadas

Tostadas

Le tostadas sono una ricetta tipica del Messico, un paese a me caro perché ricorda una vacanza fatta tanti anni fa con i miei genitori, a Playa del Carmen.
Croccanti piadine di farina di mais perfette per una cena veloce o uno spuntino salato; io ho farcito le tostadas con pollo, avocado, salsa pico de gallo, mozzarella e salsa yogurt, ma voi potete sostituire e/o aggiungere altri ingredienti come la maionese, le carote tagliate a julienne, carciofini sott’olio, capperi, olive denocciolate, foglie di lattuga, tonno ecc.

Una cena semplicissima ma colorata, perfetta per tirarsi su dopo un lunga e difficile giornata di lavoro.

Ingredienti:

Una piadina fatta con farina di mais
1 petto di pollo
1 pomodoro rosso
1/2 cipolla
metà avocado
1/2 mozzarella
Il succo di un limone
1 cucchiaio di olio
Qualche foglia di rosmarino
Salsa yogurt q.b.
Sale, peperoncino piccante macinato

 

 

Procedimento:

Cominciare preparando la salsa pico de gallo.
Lavare e tagliare il pomodoro e la cipolla a dadini.
In una ciotola, unire il pomodoro, la cipolla, il rosmarino, il succo di un limone, un cucchiaio di olio, sale e una generosa spolverata di peperoncino piccante macinato.
Mescolare il tutto e lasciar riposare.
Nel frattempo, scaldare una padella antiaderente.

Cuocere il petto di pollo a fuoco medio, girandolo su entrambi i lati.
Una volta cotto, adagiare il pollo su un piatto e, quando sarà tiepido, tagliarlo a striscioline non troppo fini.
Adagiare la piadina di mais sul piatto crisp del microonde e cuocerla per 3 minuti alla max potenza, funzione grill (in alternativa, cuocerla in una padella antiaderente).
Tagliare l’avocado a spicchi e la mozzarella a cubetti,
Sfornare la piadina e farcirla con il pollo, la salsa pico de gallo, gli spicchi di avocado, la mozzarella tagliata a cubetti e qualche cucchiaiata di salsa yogurt.

Parmigiana di carciofi

Parmigiana di carciofi
Parmigiana di carciofi

Parmigiana di carciofi

Una ricetta facile che può essere servita sia come contorno sia come piatto unico.

Quando si parla di parmigiana si fa chiaramente riferimento a quella classica, con melanzane fritte, sugo e mozzarella, ma anche questa di carciofi è una bella variante e, per certi versi, anche più leggera.

Io, per comodità, ho usato i carciofi surgelati ma voi potete usare anche quelli freschi, ottenendo un piatto sicuramente più genuino del mio 😉😉

Un piatto che coniuga il sapore delicato dei carciofi e della mozzarella a quello più deciso del provolone e alla croccantezza del pangrattato.

Un mix vincente per un piatto semplice, economico e di rapida realizzazione.

 

 

Ingredienti:

400 gr di carciofi surgelati
125 gr di mozzarella fiordilatte
4-5 cucchiai di formaggio provolone grattugiato
1 cucchiaio di olio
Pangrattato q.b.
Sale, erba cipollina, rosmarino, origano

 

 

Procedimento:

Scongelare i carciofi.

Ungere una pirofila adatta al microonde con un filo di olio e disporvi i carciofi.

Condire i carciofi con un cucchiaio di olio, un pizzico di sale e una spolverata di erba cipollina, rosmarino e origano.

Cuocere i carciofi in microonde alla max potenza per 15 minuti, funzione microwave, poi sfornarli e mescolarli con un cucchiaio di legno.

Tagliare la mozzarella a cubetti e distribuirla sui carciofi insieme a 4-5 cucchiai di parmigiano grattugiato e una generosa spolverata di provolone grattugiato.

Cuocere di nuovo in microonde alla mai potenza, funzione combi grill per 7-8 minuti, giusto il tempo di far sciogliere la mozzarella e creare una crosticina dorata con il pangrattato.

Crêpes al ragù e mozzarella

Crêpes al ragù e mozzarella
Crêpes al ragù e mozzarella

Crêpes al ragù e mozzarella

Io adoro le  crêpes, sono uno dei miei primi piatti preferiti! Morbide e friabili cialde salate cotte nella padella antiaderente.. gnamm!

A dirla tutta, le mie preferite sono la “versione bianca”, ripiene con prosciutto cotto e funghi, ricoperte di besciamella e parmigiano grattugiato. Che bontà!

Ho preparato le crêpes in casa, con una pastella di latte, uova e farina ma voi, se avete poco tempo a disposizione, potete usare le crêpes già pronte reperibili in gastronomia o al supermercato.

 

 

Ingredienti per 2-3 porzioni:

per le crêpes:

1 uovo

250 ml di latte

125 gr di farina 00

1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

sale q.b.

per il ripieno:

300 gr di ragù di carne macinata (io ho usato il ragù avanzato da una precedente preparazione)

2 mozzarelle fiordilatte

3-4 cucchiai di parmigiano grattugiato

4-5 cucchiaio di besciamella

 

 

Procedimento:

Cominciare preparando le crêpes.

In una ciotola, sbattere l’uovo con il latte e un cucchiaio di olio.

Aggiungere la farina setacciata  e un pizzico di sale, continuando a mescolare per evitare la formazione di grumi.

Lasciare riposare la pastella in frigorifero per almeno 30 minuti, coprendo la ciotola con la pellicola trasparente.

Trascorso il tempo di riposo, riprendere la pastella dal frigorifero.

Ungere una padella antiaderente con un filo di olio e scaldarla a fiamma bassa.

Versare un mestolo di composto nella padella fino a coprirne il fondo.

Cuocere la crêpe per 30-40 secondi poi girarla sull’altro lato, sollevando delicatamente i lembi con una paletta da cucina.

Adagiare la crêpe cotta su un piatto piano e proseguire allo stesso modo per la cottura delle altre crêpe, fino a esaurimento della pastella.

Disporre tutte le crêpes affiancate su una spianatoia.

Tagliare le mozzarelle a cubetti.

Al centro di ogni crêpe versare un mestolo di ragù, una manciata di cubetti di mozzarella, qualche cucchiaiata di besciamella e una spolverata di parmigiano grattugiato.

Ripiegare ogni crêpe come a formare un ventaglio.

Ungere una teglia antiaderente con un filo di olio extravergine di oliva.

Adagiare le crêpes nella teglia e ricoprirle con cucchiaiate di ragù di carne macinato e formaggio grattugiato.

Cuocere le Crêpes al ragù e mozzarella in forno caldo a 180 gradi per una decina di minuti.

Servire calde.

1 2