miele millefiori

Struffoli

Struffoli
Struffoli

Struffoli

Gli struffoli sono un dolce tipico della tradizione partenopea, servito solitamente come dessert al termine dei pranzi o delle cene nel periodo natalizio.

Un dolce facile da realizzare ma abbastanza impegnativo in termini di tempi di preparazione: deliziose palline di pasta cotte in forno (o fritte, in base ai vostri gusti), glassate con il miele e ricoperte di confetti colorati, ideali da gustare come dessert accompagnati da un bel calice di vino.
La ricetta originale prevede che gli struffoli vengano fritti in abbondante olio bollente ma io ho optato per la cottura in forno, ottenendo un dolce più leggero ma comunque calorico, a seguito dell’abbondante quantitativo di miele presente.
Una ricetta facile ed economica per un dessert ricco di sapore.

 

Ingredienti:

400 gr di farina 00
3 uova
1/2 bicchiere di limoncello
60 gr di burro
Un pizzico di sale
40 gr di zucchero semolato
1 bustina di vanillina
Una scorza d’arancia
350 gr di miele millefiori
40 gr di arance candite
40 gr di cedro candito
1 confezione di confettini colorati

 

Procedimento:

Grattugiare la scorza di un’arancia.
Disporre la farina a fondata su una spianatoia e fare un buco al centro.
Nel buco versare le uova, il burro, lo zucchero, mezzo bicchiere di limoncello, un pizzico di sale, la scorza grattugiata d’arancia e la bustina di vanillina, quindi impastare bene per formare una palla elastica.
Avvolgere la palla ottenuta nella pellicola e lasciare riposare in frigorifero per almeno 1 ora.
Trascorso il tempo di riposo, prendere l’impasto e formare dei serpenti larghi da tagliare in piccoli pezzettini.
Preriscaldare il forno a 250 gradi e rivestire una teglia di carta forno.
Disporre le palline di impasto ottenute sulla teglia rivestita e cuocere in forno caldo per 5 minuti.
Sfornare e far raffreddare.
In una pentola, sciogliere il miele a fuoco basso.
Immergere gli struffoli nel miele sciolto poi disporli su un vassoio ricoperto di carta forno e distribuirvi le arance candite, il cedro candito e i confettini colorati.

Ciambellone alla camomilla

Ciambellone alla camomilla
Ciambellone alla camomilla

CIAMBELLONE ALLA CAMOMILLA

Avreste mai pensato di preparare un dolce con la camomilla, la bevanda usata solitamente per “placare gli animi” dei più piccoli?? Io no, e infatti, quando ho trovato la ricetta su un sito web di cucina ho pensato subito di rifarla!

Il risultato??

Un dolce soffice e profumato, una torta ideale da gustare a colazione o a merenda, magari accompagnato da una bella tazza di the; una ricetta facile, adatta agli intolleranti al glutine e a chi è attento alla linea, poiché priva di burro e zucchero (sostituito con il dolcificante Stevia).

Se siete attenti alla linea ma non volete rinunciare al gusto, vi consiglio di provare anche il ciambellone leggero, descritto al seguente link Ciambellone leggero

 

 

Ingredienti:

230 gr di farina di kamut

200 gr di dolcificante (io ho usato la Stevia)

4 cucchiai di miele millefiori

150 gr di yogurt bianco (o yogurt greco, in base alle vostre preferenze)

90 ml di olio extravergine di oliva

Una bustina di camomilla solubile

1 bustina di lievito in polvere per dolci

1 bustina di vanillina

zucchero a velo q.b. (facoltativo)

 

 

Procedimento:

Preriscaldare il forno a 180 gradi.

In una ciotola, unire il dolcificante, la farina di kamut, la vanillina e il lievito in polvere per dolci.

In un’altra ciotola, unire lo yogurt, il miele, l’olio extravergine di oliva e la camomilla solubile, quindi mescolare bene per amalgamare gli ingredienti.

Versare la ciotola con gli ingredienti “liquidi” in quella con gli ingredienti “solidi” e mescolare il tutto per ottenere un composto liscio, omogeneo e privo di grumi (aiutatevi con una frusta, in modo da evitare la formazione di grumi antipatici causati dalla farina).

Versare il composto ottenuto in uno stampo in silicone (o in una teglia foderata di carta forno) e cuocere in forno caldo a 180 gradi per 45 minuti.

Sfornare e far raffreddare prima di servire. A piacere, aggiungere una spolverata di zucchero a velo.

Pane con le fragole

Pane con le fragole
Pane con le fragole

Pane con le fragole

Dopo aver provato il pane con il cioccolato, non potevo esimermi dal riproporvi la stessa ricetta aggiungendo le fragole fresche e sostituendo il pan bauletto con delle fette di pan brioche avanzate.

Questa ricetta è perfetta per soddisfare una voglia improvvisa di dolce dopo cena, magari davanti a un bel film alla TV o un libro coinvolgente… Pochi minuti e la voglia è soddisfatta 😉😉

Io ho usato fette di pan brioche avanzato ma potete usare anche il pan bauletto, pan carré o fette di pane quotidiano (in quest’ultimo caso, vi consiglio di aggiungere due cucchiai in più di miele millefiori, in modo da dare più dolcezza al pane).

Anche questa ricetta ha ottenuto la mia piena approvazione e, addirittura, vi consiglio di accompagnarla con qualche cucchiaio di gelato alla vaniglia o di panna fresca montata: vedrete, ne rimarrete ultra soddisfatti!!! Ci credete?

 

 

Ingredienti per una porzione abbondante:

4 fette di pan brioche (o pan bauletto, pan carré, pane quotidiano)

100 gr di fragole fresche

Qualche goccia di cioccolato fondente (o 1/2 tavoletta di cioccolato fondente spezzettato)

1/2 bicchiere di latte (io ho usato il latte di soia aromatizzato alla vaniglia, per dare più sapore al dolce, ma va bene anche il latte intero o scremato)

4 cucchiai di miele millefiori

2 cucchiai di burro a temperatura ambiente

Cannella in polvere q.b.

 

 

Procedimento:

Imburrare una pirofila adatta alla cottura al microonde.

Versare il latte in un piatto fondo e aggiungere 4 cucchiai di miele e una spolverata di cannella.

Mescolare bene per far sciogliere il miele.

Tagliare le fette di pan brioche e bagnare ciascuna nel latte, poi distribuirle all’interno della pirofila imburrata.

Lavare e tagliare le fragole.

Aggiungere le fragole nella pirofila insieme al pane.

Aggiungere anche le gocce di cioccolato e qualche fiocco di burro.

Cuocere nel microonde alla max potenza funzione microwave per 10-15 minuti.

Sfornare il tortino di Pane con le fragole e servire subito.

Biscotti al dulce de leche

Biscotti al dulce de leche
Biscotti al dulce de leche

Biscotti al dulce de leche

Un’idea sfiziosa per una colazione o una merenda diversa dal solito: biscottini secchi farciti al dulce de leche, una crema tipica della tradizione latinoamericana, a base di latte e zucchero caramellati.

Esistono diverse leggende sulla nascita del dulce de leche: la più accreditata sostiene che in un pomeriggio del ‘900, la domestica di casa del caudillo argentino Juan Manuel de Rosas stava preparando una bevanda a base di latte e zucchero fatta bollire fino a caramellarsi, quando bussarono alla porta. La domestica lasciò la bevanda sul fuoco per andare ad aprire la porta e, quando tornò in cucina, la bevanda si era cotta fino a diventare una crema dal colore scuro, l’odierno “dulce de leche“.

Il dulce de leche può essere conservato in un barattolo chiuso in frigorifero per qualche giorno e, al momento del consumo, se troppo duro, si può riscaldare per 30 secondi al microonde per farlo ammorbidire.
Una crema di facile preparazione ma lunga cottura (quasi 2 ore), realizzata con ingredienti semplici e pertanto è anche economica. Che dite, merendiamo insieme?

 


Ingredienti per 200 gr di crema:

500 ml di latte intero

150 gr di zucchero

1 cucchiaio di miele millefiori

1 bustina di vanillina

 


Procedimento
:

Versare lo zucchero e il latte in una pentola e far sciogliere lo zucchero a fuoco medio, mescolando.

Aggiungere anche la vanillina e il miele e portare a ebollizione mescolando.

Quando il latte arriva a bollore, abbassare la fiamma al minimo e continuare la cottura per 1 ora e mezza, fino a quando il latte passerà dal colore panna al marrone dorato.

Quando il composto sarà denso e consistente, spegnere la fiamma e versare la crema ottenuta in una ciotola per farla raffreddare.

Una volta fredda, spalmare la crema sui vostri biscottini e lasciarli rassodare in frigorifero o a temperatura ambiente fino al momento di servire.

Buona merenda con i Biscotti al dulce de leche.

Linzertorte

Linzertorte
Linzertorte

Linzertorte

La Linzerorte è una delle torte più antiche al mondo, creata in Austria, nella città di Linz per l’esattezza, e famosa già nel XVII secolo.

Una ricetta semplice, a base di farina, burro, uova, cannella, nocciole e marmellata (preferibilmente scura),

in altre parole, una crostata italiana ma con la base più alta e con le nocciole nell’impasto.
In breve, una torta adatta da mangiare a colazione, a merenda, accompagnata da una tazza di the o come dessert al termine di una cena.

 


Ingredienti
:

350 gr di farina integrale
250 gr di nocciole
1 bustina di lievito per dolci
150 gr di burro
2 uova
150 gr di marmellata di fragole (o di ciliegie)
50 gr di zucchero di canna
2 cucchiai di miele millefiori
1 cucchiaio di cannella in polvere

 


Preparazione
:

In primo luogo, versare le nocciole nel bicchiere del mixer e frullarle per ridurle in polvere.
In una ciotola, unire le nocciole in polvere, la farina integrale, il lievito per dolci, il burro a temperatura ambiente e tagliato a pezzettini, un cucchiaio di cannella in polvere e lo zucchero di canna.
Quindi mescolare il tutto con le mani, per ottenere un composto “sbricioloso”.
Aggiungere ora le uova e il miele, continuare a impastare per ottenere una palla elastica e soda.
Avvolgere la palla di impasto nella pellicola e farla riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
Trascorso il tempo di riposo, rivestire una tortiera di carta forno e preriscaldare il forno a 180 gradi.
Stendere l’impasto su una spianatoia infarinata con l’aiuto di un matterello (non create una sfoglia troppo sottile ma cercate di farle rimanere i bordi alti) e poi adagiarlo all’interno della tortiera, lasciandone un po da parte per formare le “strisce” della torta.
Quindi spalmare la marmellata di fragole al centro della torta.
Con l’impasto tenuto da parte, realizzare infine delle strisce da mettere sulla marmellata per formare una griglia.
Cuocere la torta in forno caldo a 180 gradi per 30 minuti.
Infine, sfornare e far raffreddare prima di servire.

Crostata di mele

Crostata di mele
Crostata di mele

CROSTATA DI MELE

La crostata di mele è il classico dolce che preparano le nonne per viziare i nipotini all’ora della merenda.

Una ricetta facile, una fragrante pasta frolla (io ho preparato la pasta frolla con le mie manine ma voi, se avete poco tempo a disposizione, potete comprarla al banco frigo del supermercato e limitarvi a stenderla nella tortiera) farcita con mele, ingredienti semplici che si uniscono per creare una torta profumata, ricca di gusto e tradizione; un dolce ideale da mangiare a merenda, accompagnato da una bella tazza di the alla cannella o al limone.

 

 

 

Ingredienti:

500 gr di farina 00

3 cucchiai di olio extravergine di oliva

250 gr di zucchero di canna (150 gr per la pasta frolla + 100 gr per il ripieno)

Acqua q.b.

Un pizzico di sale

4 mele

1 cucchiaio di cannella in polvere

2 cucchiai di miele millefiori

 

 

Procedimento:

Iniziare preparando la pasta frolla.

In una ciotola, unire la farina, lo zucchero di canna, l’olio extravergine di oliva, un pizzico di sale e l’acqua (quanto basta per lavorare tutti gli ingredienti).

Impastare bene con le mani, per formare una palla elastica.

Avvolgere la palla nella pellicola e lasciarla riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.

Nel frattempo, sbucciare le mele e tagliarle a fettine sottili.

In una ciotola, versare dell’acqua, le mele a fette e un cucchiaio di cannella in polvere.

Dopo 30 minuti, riprendere la pasta frolla dal frigorifero e stenderla su una spianatoia infarinata, con l’aiuto di un matterello.

Preriscaldare il forno a 180 gradi.

Rivestire una teglia di carta forno e adagiarvi sopra la pasta frolla, schiacciando bene i bordi con la punta delle dita.

Disporre le fette di mela sulla pasta frolla e spolverare con lo zucchero di canna e due cucchiai di miele millefiori.

Cuocere a 180 gradi per 30 minuti.

Sfornare la Crostata di mele e farla raffreddare prima di servire.

Pere con ricotta e mandorle

Pere con ricotta e mandorle
Pere con ricotta e mandorle

Pere con ricotta e mandorle

Il binomio formaggio-pere è uno degli accostamenti gastronomici più antichi esistenti: basti pensare che un vecchio detto popolare recita “Al contadino non far sapere quant è buono il formaggio con le pere“!!

L’abbinamento “ufficiale” è tra il formaggio di capra o di pecora (io, infatti, ho usato la ricotta fresca di mucca) e le pere Williams ma, se volete effettuare “esperimenti”, potete optare per il gorgonzola, la fontina, il brie, da abbinare a pere Kaiser, Spadona, Abate, ecc.

E infatti, come posso tacervi la bontà di queste pere morbide guarnite con crema di ricotta e mandorle? Sarei egoista se vi tacessi la ricetta! 😉
Un dolce facile, perfetto da gustare davanti a un film alla TV, magari accompagnato da qualche biscotto croccante speziato; pochi ingredienti che si mescolano tra loro per creare un dessert che si scioglie in bocca, morbido e cremoso, dove il caldo delle pere contrasta con il sapore fresco della ricotta.

 

 

 

Ingredienti:

1 pera Williams (kaiser, abate, spadona)
2 cucchiai di miele
50 gr di ricotta fresca di mucca
20 gr di dolcificante Stevia
10 gr di mandorle pelate
Una spolverata di zenzero
Un pizzico di cannella

 

 

Procedimento:

Sbucciare la pera, tagliarla a metà e privarla dei semi.
Adagiare la pera in una pirofila adatta alla cottura al microonde e cospargerla con un cucchiaio di miele e una spolverata di zenzero.
Cuocere la pera alla max potenza, funzione microwave per 5-6 minuti, alla max potenza.
Nel frattempo, preparare la crema mescolando in una ciotola la ricotta, il dolcificante e un pizzico di cannella. Lavorare bene il composto per ottenere una crema densa, omogenea e priva di grumi.
Quando le pere saranno cotte, sfornarle e sistemarle su un piatto da portata.
Stendere un velo di miele sulle pere cotte poi guarnire con la crema di ricotta e le mandorle pelate.
Servire le Pere con ricotta e mandorle subito.

Torta miele e yogurt

Torta miele e yogurt
Torta miele e yogurt

TORTA MIELE E YOGURT

Una torta soffice e gustosa, ideale da mangiare a colazione o a merenda accompagnata, a seconda dei casi, da un cappuccino o una tazza di the.

Un dolce leggero e senza grassi poiché privo di burro, ideale da mangiare dopo le feste natalizie per una colazione light ma sfiziosa, oppure per mettersi in forma in vista della prova costume.

Ho usato lo yogurt bianco ma voi potete usare il gusto che preferite (limone, arancia, ecc) o addirittura usare lo yogurt greco al posto del classico yogurt, in base a ciò che avete nel vostro frigo.

Se non siete a dieta, vi consiglio di gustare la torta con una cosparsa di un velo di marmellata chiara o scura e sentirete che bontà!

INGREDIENTI:

200 gr di farina 00

100 gr di farina di riso

1 vasetto di yogurt (o yogurt greco)

100 gr di dolcificante (io ho usato la Stevia)

5 cucchiai di miele

3 cucchiai di olio extravergine di oliva

1 limone maturo (sostituibile con una bustina di vanillina o una fialetta di aroma alla vaniglia)

1 bustina di lievito per dolci

Zucchero a velo q.b. per decorare

 

 

PROCEDIMENTO:

Preriscaldare il forno a 180 gradi e rivestire una tortiera di carta forno.
Grattugiare la scorza di un limone.
In una ciotola, unire lo yogurt e il dolcificante, cercando di ottenere un composto liscio e senza grumi.
Aggiungere le farine setacciate, l’olio extravergine di oliva, il miele e continuare e mescolare facendo in modo di ottenere un composto liscio e omogeneo.
Aggiungere infine il lievito in polvere e la scorza grattugiata di limone (o la bustina di vanillina o la fialetta di aroma alla vaniglia), e mescolare.
Versare il composto nella teglia rivestita di carta forno e cuocere in forno caldo a 180 gradi per 30 minuti.
Sfornare e far raffreddare.
Prima di servire, decorare la Torta miele e yogurt con una spolverata di zucchero a velo.

Pollo al miele

Pollo al miele
Pollo al miele

Pollo al miele

Una ricetta facile dal sapore orientale: pollo al miele, un secondo piatto gustoso e saporito, ideale se accompagnato da un piatto di verdure bollite (come i cavolfiori, le carote, le zucchine, i broccoli) o da una ciotola di riso basmati.

Ho assaggiato questo piatto per la prima volta  al ristorante cinese e ne sono rimasta piacevolmente colpita, quindi l’ho subito cercata sul web per riproporla nella mia cucina da single.

A me piace molto questa ricetta e la preparo spesso perché non richiede una lunga preparazione e consente quindi di mettere in tavola una cena sfiziosa con poca spesa e poco impegno.

Quanto agli ingredienti, ho usato il petto di pollo ma, per ottenere un risultato finale più succulento, vi consiglio di usare i fusi o i bocconcini.

Se amate il gusto agrodolce, vi consiglio di assaggiare altresì il pollo in agrodolce e il pollo Kung Pao, entrambi raccontati nella sezione “Secondi” del mio blog.

 

 

Ingredienti:

130 gr di petto di pollo (o fusi di pollo o bocconcini, a vostra scelta)

1 spicchio di aglio

2 cucchiai di farina 00

1/2 bicchiere di vino bianco

1 limone

1 cucchiaio di miele millefiori

1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

1 cucchiaio di salsa di soia (facoltativa)

Sale, coriandolo, erba cipollina, semi di sesamo

 

 

Procedimento:

Lavare un limone e spremerlo per ricavarne il succo.

Tagliare il pollo a cubetti e infarinarlo.

In una padella, rosolare uno spicchio di aglio con un cucchiaio di olio, poi aggiungere il pollo infarinato.

Versare in padella il succo di un limone e cuocere mescolando di tanto in tanto.

Sfumare il pollo con il vino bianco, salare e continuare la cottura per qualche minuto.

Aggiungere un cucchiaio di salsa di soia, mescolare e continuare la cottura.

Aggiungere un cucchiaio di miele, una spolverata di coriandolo, erba cipollina e semi di sesamo, e cuocere fino a quando il pollo non sarà dorato.

Servire ben caldo.

Baklava

Baklava
Baklava

Baklava

Il baklava è uno squisito dessert di origine turca, apprezzatissimo dai sultani sin dal Medio Evo.

Un dolce a base di pasta fillo e frutta secca, servito con uno sciroppo preparato con zucchero di canna, miele e limone: una vera bontà!

Un dessert sicuramente calorico ma perfetto per consolarsi durante una domenica pomeriggio piovosa, magari seduti sul divano davanti ad una serie TV o un buon libro, ma anche da servire ai vostri ospiti per stupirli con una ricetta insolita e poco conosciuta.

Ingredienti:

300 gr di pasta fillo
150 gr di mandorle pelate
100 gr di noci sgusciate
100 gr di pistacchi sgusciati
50 gr di miele (io miele d’acacia)
100 gr di burro a temperatura ambiente
350 gr di zucchero di canna
250 ml di acqua
Il succo di mezzo limone
Cannella in polvere q.b.

Procedimento:

Tritare le mandorle pelate, le noci sgusciate e i pistacchi in un mortaio o nel bicchiere di un mixer.
In un pentolino unire l’acqua, il succo di mezzo limone, lo zucchero di canna, il miele e portare a ebollizione mescolando per far sciogliere bene lo zucchero.
Una volta arrivato a bollore, spegnere il gas e lasciar raffreddare lo sciroppo.
Preriscaldare il forno a 180 gradi.
Rivestire una teglia di carta forno e suddividere il rotolo di pasta fillo in 5 parti uguali, dunque disporre una parte sul fondo della teglia rivestita.
Spennellare lo strato di pasta fillo con il burro ammorbidito, poi ricoprire con la frutta secca tritata e una spolverata di cannella, poi di nuovo la pasta fillo, proseguendo così fino ad ultimare gli ingredienti.
Cuocere il baklava in forno caldo a 180 gradi per 40 minuti, fino a doratura.
Sfornare e lasciar raffreddare il baklava.
Servire il baklava accompagnandolo con lo sciroppo preparato in precedenza, unitamente ad una bella tazza di the speziato.

1 2