Crea sito

making bacon pancakes

New York in 5 pancakes

New York in 5 pancakes
New York in 5 pancakes

New York in 5 pancakes

Non si può dire di essere stati a New York senza avere assaggiato i mitici pancakes, frittelle morbide e dorate, preparate con latte, uova, farina, lievito e vaniglia.

I più buoni? I classici, serviti con una spolverata di zucchero a velo o una colata di sciroppo d’acero.

Per i golosi suggerisco quelli accompagnati da frutta fresca (banana, fragola, mirtilli, frutti di bosco, ecc.), frutta secca (noci, mandorle), cioccolato fuso, crema, panna, ecc.

 

 

 

 

New York in 5 pancakes

 

1) Clinton St. Baking Company

Un ristorante aperto nel 2001 nel Lower East Side e divenuto subito famoso per i piatti preparati con ingredienti semplici, freschi e genuini.

Il piatto forte sono indubbiamente i pancakes, soffici e fragranti, serviti con sciroppo d’acero, frutta fresca (mirtilli, fette di banana, ecc.), frutta secca, gocce di cioccolato, yogurt ecc.

Il prezzo medio per una porzione di pancake è 15$.

 

 

 

2) Sarabeth’s

Aperto dal 1983, Sarabeth’s è sicuramente uno dei posti più quotati in città per la colazione e il brunch.
Noi siamo stati nel locale nell’Upper East Side, vicino Central Park, in stile anni ’80, vi sembrerà di essere catapultati in un film “old style”, fidatevi!

I pancakes sono morbidi, soffici, perfettamente dorati e fragranti, serviti in porzioni abbondanti e accompagnati da frutta fresca, burro e sciroppo d’acero.

I migliori? Lemon ricotta pancakes e buttermilk pancakes (con cubetti di fragola e banana).

Il prezzo medio per una porzione di pancake è 18$, decisamente eccessivo ma in linea con l’atmosfera del locale, dove i camerieri indossano giacca e cravatta.

 

 

 

3) Pershing Square

Altra istituzione newyorkese: un piccolo locale “old style” vicino alla stazione Grand Central, accogliente e informale.

I pancakes sono preparati con farina 00 o farina integrale, e serviti con sciroppo d’acero, frutta fresca (mirtilli, fette di banana, ecc.) e gocce di cioccolato.

Il prezzo medio per una porzione di pancake è 17$.

 

 

 

 

4) Bubby’s

Aperto dal 1990, a dire di molti il Bubby’s è il locale che serve i migliori pancakes di New York, molto frequentato anche dalle celebrità.

Locale in perfetto stile americano ai piedi dell’Hight Line, bellissima location.

L’ambiente è molto informale, familiare, accogliente.

Per la colazione i pancakes sono grandi e sofficissimi, gustosi sia soli che con lo sciroppo d’acero o con gli abbinamenti proposti…di sicuro ci si alza sazi.

I pancakes sono alti e perfettamente dorati, preparati con panna acida al posto del latte nell’impasto, particolare che dona morbidezza e leggerezza ai pancakes.

L’accompagnamento migliore ai vostri pancakes? Mirtilli e gocce di cioccolato fondente.

 

Il prezzo medio per una porzione di pancake è 20$.

 

 

5) Norma’s

Il ristorante dell’hotel Le Parker Meridien, chic ed elegante, ideale per una colazione di alto livello.

I pancake sono soffici e dorati, disponibili anche in versione gluten free, preparati con ingredienti freschissimi e di prima qualità e serviti in porzioni abbondanti.

Per accompagnare suggerisco frutta fresca e secca, nutella e crema Devonshire (a base di mascarpone, panna, zucchero e vaniglia, solitamente usata per accompagnare gli scones inglesi).

I migliori? I pancake “Norma’s”, serviti con mirtilli e crema Devonshire.

Il prezzo medio per una porzione di pancake è 29-30$, decisamente eccessivo, ma compensato dall’abbondanza della porzione servita (una porzione di pancake può sfamare tranquillamente due persone).

 

 

Se siete alla ricerca di pancakes più economici ma ugualmente buoni, potete recarvi in uno dei punti vendita di Starbucks, da Ihop (una catena di fast food specializzata in pancakes) o da Katz’s Delicatessen, un locale nell’East Village, location del film “Harry ti presento Sally”.

In tutti e tre i locali difficilmente spenderete più di 10$ per una porzione di pancakes.

Mexican burger

Mexican burger
Mexican burger
Mexican burger

Una ricetta strepitosa per una cena da leccarsi i baffi, in autentico america style: un succulento panino farcito con hamburger di manzo, bacon croccante, sottilette e salsa guacamole fatta in casa.

Mmm che bontà! Io ho preparato la salsa guacamole con le mie manine (e’ facilissima, occorrono solo un avocado maturo, lime e un pizzico di sale), ma potete reperirla facilmente al supermercato, nello scaffale dei “prodotti dal mondo”.

L’hamburger e’ senza dubbio uno dei miei piatti preferiti: pensate che qualche tempo fa ho scovato la classifica dei migliori hamburger di Roma e mi sono imposta una sorta di “maratona carnivora” provandoli tutti, ogni sabato sera un locale diverso ma con lo stesso menu, hamburger e patatine! Il risultato?

Beh, non concordo pienamente con i giudizi dati nella classifica ma in nessun caso sono rimasta delusa.

Un’esperienza da ripetere assolutamente!

Mexican burger, un panino semplice ma perfetto anche da servire ai vostri ospiti per una cena dal tocco messicano (grazie alla presenza della salsa guacamole) e americano (per veri amanti dell’hamburger).

 

 

Ingredienti:
1 panino (io ho usato una rosetta ma voi potete usare anche i classici panini per hamburger)
1 hamburger di manzo scelto
1 fetta di bacon
1 sottiletta
1 avocado
1/2 lime
Maionese q.b. (o salsa yogurt)
Sale

 

 

Procedimento:
Cominciare preparando la salsa guacamole.
Sbucciare e tagliare l’avocado a metà e privarlo del nocciolo.
Tagliare l’avocado a cubetti e schiacciarlo con i rebbi di una forchetta, fino ad ottenere una sorta di purea.
Aggiungere alla purea di avocado il succo di mezzo lime e un pizzico di sale, quindi mescolare bene e lasciare riposare fino al momento di servire. A scelta, potete aggiungere una spolverata di peperoncino macinato.
Ora scaldare una griglia e, quando sarà rovente, cuocervi l’hamburger e il bacon su entrambi i lati.
Dividere il panino a metà e scaldarlo per due minuti al microonde alla max potenza, funzione combi grill.
Comporre il panino posizionando sulla base del panino l’hamburger, il bacon, la sottiletta, la salsa guacamole, un cucchiaio di maionese, quindi richiudere.
Servire subito, accompagnando con una porzione di patatine fritte o di insalata fresca.

Fruit pancakes

Fruit pancakes
Fruit pancakes

Fruit pancakes

Questa è la ricetta dei pancakes del mitico chef toscano Simone Rugiati, il conduttore di “Cuochi e fiamme”; uno dei miei programmi preferiti.

Questi pancake sono ideali per la colazione del fine settimana, fatta con calma, senza fretta, accompagnati da un bel caffè americano.

Io ho accompagnato i pancake con della frutta mista ma voi potete optare per altre guarnizioni (crema di nocciole, panna fresca montata, miele liquido, sciroppo d’acero, yogurt, crema pasticcera, marmellata chiara o scura, cereali e muesli, ecc.), in base ai vostri gusti.

Adoro i pancake e mi piace tantissimo prepararli per le mie amiche e invitarle da me, per una colazione sfiziosa e ricca di chiacchiere 😉😉

Molti usano la farina di riso per preparare i pancake, sostenendo che dia maggiore morbidezza alle frittelle, ma io ho usato la farina 00 e ho ottenuto un risultato più che buono (voto 8+), quindi, a voi la scelta.

Una ricetta facile, che si realizza in 10 minuti e senza l’aiuto della bilancia! Pratica e veloce, ottima direi!

 

Ingredienti per 2 persone:

1 uovo

1/2 tazza di farina 

1 cucchiaino di lievito istantaneo

1 cucchiaio di zucchero (io di canna)

1 pizzico di sale

1 cucchiaio di burro 

una spolverata di cannella

Latte di soia Q.b. (Va benissimo anche il latte intero/ parzialmente scremato)

frutta mista q.b. (Io metà banana e qualche fragola)

 

Procedimento:

In una ciotola mescolare con una frusta la farina, il lievito istantaneo, lo zucchero di canna e il sale.

Aggiungere poi l’uovo, il burro fuso, una spolverata di cannella e il latte di soia, tanto quanto ne basta per ottenere una pastella densa.

Ungere una padella con una noce di burro e scaldarla sul fuoco.

Quando sarà ben calda, versare un mestolino di pastella e lasciare che cuocia fino a dorarsi.

Poi, con una paletta, girare il pancake e terminare la cottura.

Seguire la stessa procedura fino a finire la pastella.

Lavare e tagliare le fragole, poi sbucciare e tagliare la banana a rondelle.

Impilare i pancake e decorarli con la frutta sbucciata.

Servire i Fruit pancakes subito.