Crea sito

insalata di patate

Insalata messicana

Insalata messicana
Insalata messicana

 

Insalata messicana

L’insalata messicana è una mia invenzione, una ricetta rapida e sfiziosa per una cenetta estiva, a base di riso, pollo grigliato, lattuga, fagioli neri, mais, formaggio galbanino e pico de gallo (la famosa salsa fatta con pomodori, succo di limone e coriandolo fresco).
Io ho omesso il peperoncino perché ho preferito dare un sapore delicato al piatto ma voi, se lo preferite, potete aggiungere una spolverata di peperoncino macinato alla salsa pico de gallo, o addirittura aggiungere dei peperoni nella vostra insalatona.
Che ne dite, vi ho convinto?

 

 

Ingredienti:

80 gr di riso
100 gr di petto di pollo
150 gr di lattuga
50 gr di fagioli neri
50 gr di formaggio galbanino
una manciata di chicchi di mais
1 pomodoro da insalata
Il succo di mezzo limone
Qualche foglia di coriandolo fresco
Olio, sale

 

 

Procedimento:

Riempire una pentola d’acqua e portarla a ebollizione per cuocervi il riso.
Nel frattempo, preparare la salsa pico de gallo, lavando e tagliando il pomodoro a cubetti.
Condire il pomodoro tagliato con il succo di mezzo limone, un pizzico di sale e qualche foglia di coriandolo tritata.
Lasciare riposare la salsa per far sì che il pomodoro maceri e formi una sorta di salsina, quindi dedicarvi alla preparazione del pollo.
Scaldare una piastra e, quando sarà rovente, cuocere il pollo girandolo su entrambi i lati.
Una volta cotto, lasciar intiepidire il pollo e poi tagliarlo a striscioline non troppo sottili.
Scolare il riso e lasciar raffreddare.
Lavare e tagliare le foglie di insalata.
Tagliare il formaggio galbanino a julienne (o a cubetti, in base ai vostri gusti).
In una ciotola, unire l’insalata, il riso, il pollo tagliato, il formaggio galbanino, il mais e i fagioli neri, quindi condire con un filo di olio extravergine di oliva e un pizzico di sale.
Prima di servire, aggiungere la salsa pico de gallo.

Insalata giapponese

Insalata giapponese
Insalata giapponese

Insalata giapponese

Una ricetta facile e veloce che può essere servita come contorno a piatti di carne o di pesce, o rappresentare un valido piatto unico, se realizzata in quantità abbondanti.

All’apparenza può sembrare una banale insalata sullo stile di quella russa, ma ciò che la rende unica è il “dressing giapponese”, ovvero una vinaigrette preparata con salsa di soia, succo di mela, aceto e zenzero e cipollotto.

 

Ingredienti per 1 porzione:

Una patata grande

1 cetriolo

1 carota

Un uovo

4 cucchiai di maionese

per il dressing giapponese:

1 cipollotto

1 cucchiaio di salsa di soia

zenzero grattugiato q.b.

2 cucchiai di succo di mela

2 cucchiai di aceto di vino bianco

olio extravergine di oliva q.b.

sale q.b.

Procedimento:

Riempire un pentolino d’acqua e portarlo a bollore.

Quando l’acqua comincerà a bollire, tuffarvi l’uovo e cuocere per 10 minuti, in modo da farlo diventare sodo all’interno.

Trascorsi 10 minuti, scolare l’uovo e lasciarlo raffreddare a temperatura ambiente (se siete di fretta, potete sciacquarlo sotto acqua corrente).

Sbucciare l’uovo sodo e tagliarlo a dadini.

Sbucciare, lavare e tagliare la patata a dadini.

Riempire una pentola d’acqua e portarla a ebollizione.

Quando l’acqua comincerà a bollire, tuffarvi le patate tagliate a dadini e cuocere per 10-12 minuti, fino a quando non saranno leggermente tenere.

Scolare le patate e lasciarle raffreddare a temperatura ambiente.

Nel frattempo, pelare e tagliare a julienne la carota.

Pelare e tagliare il cetriolo a rondelle.

Dedicarsi ora alla preparazione del dressing giapponese.

Mondare il cipollotto dalla parte verde e tagliare la parte restante a pezzetti.

Versare nel bicchiere del mixer il cipollotto tagliato, una pizzico di zenzero grattugiato, due cucchiai di succo di mela, due cucchiai di aceto bianco, un cucchiaio di salsa di soia e un filo di olio extravergine d’oliva.

Frullare il tutto fino ad ottenere una salsa cremosa e omogenea.

 

Riunire le verdure e l’uovo sodo in una ciotola capiente e condire con il dressing giapponese.
Riporre l’Insalata giapponese in frigorifero fino al momento di servire.

Insalata di patate viennesi

Insalata di patate viennesi
Insalata di patate viennesi

Insalata di patate viennesi

L’insalata di patate è un piatto tipico della cucina tedesca e austriaca (la cd. kartoffelsalat), un contorno ricco, fresco e colorato, che solitamente viene servita come accompagnamento alla gigantesca cotoletta viennese (cd. schnitzel). Si tratta di una ricetta semplice ma ricca di gusto, non molto nota in Italia, e quindi perfetta per essere servita ai vostri ospiti mettendo in scena così un menù dal sapore internazionale. La ciliegina sulla torta?? Una buona birra tedesca per innaffiare il tutto!
Io solitamente mangio questa insalata in accompagnamento a piatti di carne, come hamburger e bistecche, e la trovo favolosa perché si può realizzare con largo anticipo e quindi gustarla poi anche quando si ha poco tempo a disposizione per mettersi ai fornelli.

 

 

Ingredienti per una porzione:

2 patate medie

1/2 cipolla

Qualche foglia di prezzemolo

2 cucchiai di olio extravergine di oliva

1 cucchiaio di aceto di vino bianco

Il succo di mezzo limone

Sale, pepe, erba cipollina

 

 

Procedimento:

Pelare le patate e lessarle intere in una pentola con acqua bollente per circa 30 minuti.

Nel frattempo, tritare finemente la cipolla con un coltello da cucina.

In una ciotola, unire olio extravergine di oliva, aceto di vino bianco, succo di limone e mescolare per creare un’emulsione.

Scolare le patate e farle raffreddare a temperatura ambiente (o sotto il getto dell’acqua corrente, se avete fretta).

Tagliare le patate e adagiarle in un piatto insieme alla cipolla tritata.

Condire le patate con l’emulsione preparata, un pizzico di sale, una spolverata di pepe nero macinato, una di erba cipollina e qualche foglia di prezzemolo fresco.

Lasciare riposare l’insalata almeno 30 minuti, in frigorifero o a temperatura ambiente, in modo che le patate si insaporiscano bene.

Servire l’Insalata di patate viennesi in accompagnamento a un secondo piatto di carne, come una cotoletta, un hamburger di chianina o una bistecca.