Crea sito

frappé con gelato

Gelato vegan alla vaniglia

Gelato vegan alla vaniglia vegan
Gelato vegan alla vaniglia vegan

Gelato vegan alla vaniglia

Questo gelato è perfetto da mangiare quando si ha voglia di un dessert sfizioso ma non eccessivamente calorico: un gelato leggero, realizzato con ingredienti sani e vegetali, perfetto con l’arrivo della bella stagione, un periodo nel quale siamo tutte attente alla linea in vista della fatidica “prova costume”.

Il gelato si conserva bene in congelatore per 2-3 giorni, in un recipiente con chiusura ermetica.

Non avendo a disposizione la gelatiera, mi sono avvalsa di un normalissimo frullatore ma la mitica “gelatiera” è già inserita nella lista delle cose da comprare ai prossimi saldi!! 😉😉😉

Io ho usato il latte di soia aromatizzato alla vaniglia ma voi, se non l’avete in dispensa, potete usare benissimo il latte di riso o il latte di soia, che hanno un sapore neutro e quindi richiedono l’aggiunta di un cucchiaino di zucchero di canna e forse anche di estratto di vaniglia.

 

 

Ingredienti per 2-3 porzioni:

250 ml di latte di soia aromatizzato alla vaniglia
250 ml di panna vegetale
80 gr di zucchero di canna (o di dolcificante)
1 cucchiaino estratto di vaniglia

 

 

Procedimento:

Versare tutti gli ingredienti in un pentolino e portare a bollore, mescolando di continuo con un cucchiaio di legno.
Quando lo zucchero di canna sarà totalmente sciolto, spegnere il gas e lasciar raffreddare.
Versare il composto ottenuto in un recipiente e riporre in congelatore per 30 minuti.
Trascorso il tempo indicato, riprendere il recipiente e frullare il tutto per rompere i cristalli di ghiaccio che si saranno formati in superficie.
Riporre di nuovo il recipiente in congelatore per 30 minuti e poi frullare di nuovo. Questo procedimento va ripetuto per 4 volte, in modo da ottenere un gelato morbido e cremoso.
Servire il gelato da solo oppure accompagnato da cialde, sciroppi (all’amarena, per esempio), topping (al caramello, miele, ecc), confettini colorati, wafer, ecc.

Frappé al cioccolato

Frappé al cioccolato
Frappé al cioccolato

Frappé al cioccolato

Io adoro il Frappé al cioccolato! E’ senza dubbio una delle mie bevande preferite da consumare in estate, al cioccolato o alla banana, una vera bontà!

Molti confondono il frullato con il frappé ma la differenza c’è ed è notevole: nel primo si usa solo latte e frutta (addirittura, l’aggiunta di latte è opzionale e avviene solo per rendere il frullato più nutriente e cremoso), nel secondo si aggiunge anche il gelato, i cubetti di ghiaccio e la panna (e, a volte, anche liquori, menta o caffè).

La ricetta che vi racconto va bene anche per i frappé alla frutta o per la crema di caffè, poiché basta modificare il gusto di gelato usato: gelato alla fragola per frappé alla fragola, gelato al caffè per la crema al caffè (in questo caso, aggiungete anche un cucchiaino di Bayles).

Un modo per dare a questo Frappé al cioccolato un gusto peccaminoso e libidinoso? Aggiungere qualche cucchiaiata di Nutella o crema di nocciole spalmabile… Una vera delizia!!!

 

Ingredienti per 2 porzioni:

200 gr di gelato al cioccolato (potete usare anche il gelato di soia, se preferite)

150 ml di panna fresca per dolci

150 ml di latte (intero o scremato, come preferite)

1 cucchiaino di cacao amaro in polvere

zucchero q.b. (facoltativo. Io l’ho omesso)

una manciata di cubetti di ghiaccio

per servire: panna montata, granella di pistacchi o nocciole, gocce di cioccolato, ecc.

 

Procedimento:

Versare il gelato al cioccolato, la panna per dolci, il latte e il cacao amaro in polvere nel bicchiere del frullatore.

Aggiungere i cubetti di ghiaccio e frullare per ottenere una crema densa, vellutata e priva di grumi.

Servire il Frappé al cioccolato subito, in un bicchiere alto (come i boccali da birra), decorando con ciuffi di panna montata, granella di nocciole o altra frutta secca (es. pistacchi), gocce di cioccolato, ecc.

 

 

Gelato al pistacchio Bimby

Gelato al pistacchio Bimby
Gelato al pistacchio Bimby

Gelato al pistacchio Bimby

Questo gelato è fenomenale, si prepara in 10 minuti ma deve riposare quasi 12 ore, pertanto non vi aspettate di prepararlo e gustarlo subito!

Per la preparazione ho usato il mitico Bimby TM31 ma, se non l’avete a disposizione, potete usare un normale mixer e poi cuocere la crema in un pentolino a fiamma bassa, mescolando di continuo per evitare che la crema si attacchi al fondo del tegame.

Una ricetta semplice per un gelato denso e cremoso, a base di pistacchi di Bronte, latte (io ho usato il latte di soia aromatizzato alla vaniglia ma va bene anche il latte intero o scremato, come preferite), panna fresca per dolci, zucchero e tuorlo d’uovo.

 

 

 

Ingredienti:

100 gr di pistacchi sgusciati

300 ml di latte (intero o scremato, come preferite. Io ho usato il latte di soia aromatizzato alla vaniglia)

250 ml di panna fresca per dolci

100 gr di zucchero semolato

1 uovo

un pizzico di sale

 

 

 

Procedimento:

Versare i pistacchi sgusciati nel boccale e tritarli a vel. 8-9 per 10-15 secondi.

Trasferire i pistacchi tritati in un piatto fondo e sciacquare il boccale.

Versare ora nel boccale il latte, la panna fresca per dolci, lo zucchero semolato, un pizzico di sale e un tuorlo  d’uovo.

Cuocere per 7 minuti a 90°, velocità 4.

Aggiungere i pistacchi tritati e mescolare per 20 secondi a velocità 3.

Trasferire la crema ottenuta in un contenitore di plastica e riporre in freezer per 3 ore.

Dopo 3 ore, estrarre il contenitore, versare il gelato nel boccale del Bimby e mantecare per 15 secondi a velocità 6-7.

Versare il gelato nel contenitore di plastica e riporre in freezer per altre 3 ore.

Ripetere questa operazione per 4-5 volte, al fine di rendere il gelato denso e cremoso.

Prima di servire il gelato, mantecarlo un’ultima volta per 15 secondi a velocità 6-7.

Servire il Gelato al pistacchio Bimby con una manciata di granella di pistacchi e qualche ciuffo di panna montata fresca.