dolci light

Ciambellone yogurt e cocco

Ciambellone yogurt e cocco
Ciambellone yogurt e cocco

Ciambellone yogurt e cocco

Una ricetta facile e veloce per un dolce sfizioso e ricco di gusto, ideale da gustare a colazione o a merenda, accompagnato da una bella tazza di the o di caffè americano.

Il ciambellone è un dolce della tradizione marchigiana, preparato in occasione di feste familiari e religiose (matrimoni, battesimi), la cui ricetta è molto simile a quella della torta Margherita.

La ricetta originale richiede la presenza di farina, uova, latte, zucchero, olio extravergine di oliva (o burro o margarina vegetale), lievito in polvere per dolci e un bicchierino di liquore (anice, rum), ma io ho pensato di preparare un dolce senza grassi (senza olio e burro), senza zuccheri (sostituendo lo zucchero con il dolcificante Stevia) senza latte e con l’aggiunta di yogurt al cocco, ottenendo un risultato finale più leggero ma ugualmente gustoso.

Per accentuare il sapore del cocco, oltre alla classica farina di cocco ho usato anche lo yogurt al cocco ma voi, se preferite, potete sostituire quest’ultimo con lo yogurt bianco o con mezzo bicchiere di latte di cocco, come preferite.

 

 

Ingredienti:

200 gr di farina 00
150 gr di farina di cocco
3 uova
200 gr di dolcificante (io ho usato la Stevia)
125 ml di yogurt al cocco (o yogurt bianco o latte di cocco)
1 bustina di lievito in polvere per dolci
Scaglie di cocco disidratato (per decorare)

 

 

Procedimento:

Preriscaldare il forno a 180 gradi.
In una ciotola, unire le uova con il dolcificante, mescolando per ottenere una crema densa.
Aggiungere le farine setacciate, lo yogurt e infine il lievito in polvere per dolci, mescolando per amalgamare tutti gli ingredienti e ottenere un impasto senza grumi.
Versare l’impasto in uno stampo in silicone (o in una teglia rivestita di carta forno) e cuocere in forno caldo a 180 gradi per 35 minuti.
Sfornare e far raffreddare.
Prima di servire, decorare il Ciambellone yogurt e cocco con le scaglie di cocco disidratato.

Torta ciocco-amarene

Torta ciocco-amarene
Torta ciocco-amarene

Torta ciocco-amarene

Una torta cioccolatosa, farcita con panna fresca e decorata con amarene e una colata

di glassa al cioccolato: quel che si dice “una torta amica della dieta”!!!!

Inoltre, è una ricetta facilissima per un dessert di grande effetto scenico, in grado di stupire

i vostri ospiti e conquistare il loro palati già dal primo morso.
In breve, pochi ingredienti, minimo sforzo per una torta ricca di gusto e glamour…

Che ne dite, vi ho convinto?

 

Ingredienti:

250 gr di farina 00

220 gr di zucchero di canna

300 ml di latte (intero o scremato, in base ai vostri gusti)

3 uova

40 gr di cacao amaro in polvere

1 bustina di lievito per dolci in polvere

250 ml di panna fresca da montare (o già montata, a vostra scelta)

200 gr di amarene e il loro succo

2 tavolette di cioccolato fondente

100 gr di burro

zucchero a velo q.b. per decorare

 

Procedimento:

In primo luogo, in una ciotola sbattere le uova con lo zucchero di canna, per ottenere un

composto spumoso.

Quindi aggiungere il latte, la farina setacciata, il cacao amaro in polveree il lievito,

mescolando di continuo per amalgamare gli ingredienti ed ottenere un composto liscio e

senza grumi.

Versare il composto in una tortiera rivestita di carta forno e cuocere in forno caldo a 180

gradi per 30-35 minuti.

Nel frattempo, montare la panna con uno sbattitore in una ciotola.

Sfornare la torta e farla raffreddare.

Nel frattempo, sciogliere il cioccolato fondente e il burro in un pentolino a bagnomaria,

mescolando di continuo.

Tagliare la torta a metà con un coltello e farcirla con la panna montata, qualche amarena

e il relativo succo.

Infine, richiudere la torta come un sandwich e decorare la superficie con le amarene, facendo

colare il loro succo sulla torta in maniera grossolana.

Quindi ultimare con una colata di glassa al cioccolato.

Servire subito oppure tenere la torta in frigorifero fino al momento di servirla.

Prima di servire, aggiungere una spolverata di zucchero a velo.

Ciambellone mascarpone e cioccolato

Ciambellone mascarpone e cioccolato
Ciambellone mascarpone e cioccolato

Ciambellone mascarpone e cioccolato

La ricetta del ciambellone è una delle più antiche al mondo: una torta di forma rotonda con un buco in centro, preparata con farina, uova, latte, zucchero, olio extravergine d’oliva e lievito in polvere per dolci.

L’economicità e la facile reperibilità degli ingredienti ha reso il ciambellone, sin da subito, un dolce sempre presente sulle tavole contadine durante le feste religiose e non.

Con il passare del tempo, si sono diffuse molte varianti rispetto alla ricetta tradizionale: l’aggiunta di cacao in polvere, di un bicchierino di limoncello, di scorze di arancia/limone grattugiato, la sostituzione dell’olio extravergine di oliva con il burro, ecc.

La ricetta che oggi vi presento permette di preparare un dolce da gustare a colazione o a merenda, che unisce la morbidezza del mascarpone e il gusto superbo del cioccolato, pura libidine!

 

 

Ingredienti:

350 gr di farina 00
3 uova
200 gr di dolcificante (io ho usato la Stevia)
250 gr di mascarpone
100 ml di latte (intero o scremato, a vostra scelta)
1 bustina di lievito in polvere per dolci
25 gr di cacao amaro in polvere
100 gr di cioccolato fondente (io ho usato il fondente al 75%)
Codette (opzionali)

 

 

Procedimento:

Preriscaldare il forno a 180 gradi.
In una ciotola, unire le uova con il dolcificante, mescolando per ottenere una crema densa.
Aggiungere il latte a filo, il mascarpone, la farina setacciata, il cacao in polvere e infine il lievito.

Mescolare per amalgamare tutti gli ingredienti e ottenere un impasto senza grumi.
Versare l’impasto in uno stampo in silicone (o in una teglia rivestita di carta forno) e cuocere in forno caldo a 180 gradi per 35 minuti.
Sfornare e far raffreddare.
Nel frattempo, preparare la glassa al cioccolato per la decorazione, sciogliendo la tavoletta del cioccolato fondente in un pentolino a bagnomaria.
Quando il Ciambellone sarà freddo, colare sulla superficie il cioccolato fuso, cospargere di codette e riporre in frigorifero per almeno 1 ora, in modo che il cioccolato solidifichi.
Servire.

Eton mess

Eton mess
Eton mess

Eton mess

L’Eton mess è un dessert inglese che deve il suo nome al prestigioso college di Eton, dove viene preparato ogni anno in occasione della festa della scuola, nel mese di giugno.

Si tratta di un dolce di facile realizzazione, a base di frutta fresca (fragole, mirtilli, lamponi o altra frutta di stagione), yogurt greco, meringhe e cioccolato bianco, da preparare e servire immediatamente!

La ricetta originale richiede l’utilizzo della panna per dolci al posto dello yogurt greco, riscaldata al microonde o in un pentolino.

La croccantezza della meringa si coniuga perfettamente con la morbidezza dello yogurt greco e la dolcezza delle fragole zuccherate.

Il risultato? Un dessert perfetto da gustare dopo cena davanti a un film alla TV o da servire ai vostri ospiti.

Per comodità (e soprattutto perché avevo bisogno di una sola meringa), io ho usato le meringhe già pronte ma voi potete tranquillamente realizzarle a casa con gli albumi montati a neve e cotti in forno.

 

Ingredienti per 1 porzione:

100 gr di yogurt greco

1 cucchiaio di zucchero a velo

1 meringa

10-12 fragole (mirtilli, lamponi, o altra frutta di stagione)

30 gr di cioccolato bianco

 

 

Procedimento:

Lavare e asciugare le fragole, quindi tagliarle a cubetti.

Sciogliere il cioccolato bianco in un pentolino a bagnomaria (o nel microonde per 1 minuto alla max potenza).

Lasciare raffreddare il cioccolato a temperatura ambiente.

In una ciotola, mescolare lo yogurt greco, il cioccolato bianco fuso tiepido e lo zucchero a velo, fino ad ottenere una crema.

Se usate la panna per dolci al posto dello yogurt greco, dovrete portarla a bollore e poi unirvi il cioccolato bianco sciolto a bagnomaria, fino a ottenere una crema densa e omogenea.

Sbriciolare la meringa grossolanamente.

Comporre il dolce usando la meringa leggermente sbriciolata come base.

Ricoprire la meringa con la crema di yogurt greco e cioccolato bianco e, infine, le fragole.

Servire l’Eton mess ben freddo.

Rotolo alla cannella con crema di ricotta

Rotolo alla cannella con crema di ricotta
Rotolo alla cannella con crema di ricotta

Rotolo alla cannella con crema di ricotta

Una variante più speziata e leggera del celebre rotolo alla Nutella, una morbide pasta biscotto al profumo di cannella, farcita con crema di ricotta e yogurt greco, ideale da servire come dessert, da mangiare a merenda insieme a una tazza di the, o da mangiare dopo cena davanti a un bel film alla TV.

Per la farcia della pasta biscotto, ho usato una crema preparata con ricotta e yogurt greco ma, se lo preferite, potete usare anche il formaggio spalmabile Philadelphia o il mascarpone (con quest’ultimo, però, otterrete un risultato finale più “sostanzioso”).
Una ricetta facile, semplice e gustosa, da realizzare in pochi minuti e senza ingredienti particolarmente costosi.

 

Ingredienti:
70 gr di farina 00
4 uova
70 gr di zucchero di canna
100 gr di yogurt greco (io ho usato lo yogurto 0% di grassi ma vanno bene anche quello 2% o 10%)
100 gr di ricotta fresca
1 bustina di vanillina
30 gr di zucchero a velo
1 e 1/2 cucchiaio di cannella in polvere

 


Procedimento
:
Riscaldare il forno a 180 gradi.
In una ciotola, montare le uova con lo zucchero.
Aggiungere la farina setacciata e un cucchiaio di cannella in polvere e amalgamare bene, mescolando dal basso verso l’alto.
Rivestire una teglia di carta forno e versarvi il composto livellandolo bene.
Infornare a 180 gradi per 10 minuti.
Nel frattempo, in una ciotola unire lo yogurt greco, la ricotta, la vanillina e lo zucchero a velo, mescolando bene per ottenere una crema densa e omogenea.
Trascorsi i 10 minuti, sfornare il pan di Spagna e disporlo sopra ad un canovaccio.
Spalmare sul pan di Spagna la crema di yogurt e ricotta.
Arrotolare il pan di spagna facendo attenzione a non romperlo facendolo scorrere con il canovaccio.
Avvolgere il rotolo nella pellicola e metterlo a riposare in frigorifero fino al momento di servire.

 

Torta di mais e ciliegie

Torta di mais e ciliegie
Torta di mais e ciliegie

Torta di mais e ciliegie

Avreste mai pensato di poter preparare una torta con la farina usata per la polenta?

Io no e mi sono dovuta ricredere!

Una torta perfetta per i celiaci poiché preparata con farina di mais, ma anche per chi è attento alla linea perché priva di burro, lievito e grassi.

Soffice, morbida e gustosa, questo dolce è perfetto da mangiare a merenda o a colazione, magari accompagnata da una tazza di tè.

 

 

 

Ingredienti:

250 gr di farina di mais (io ho usato la farina Fioretto)

130 gr di zucchero di canna

400 gr di ciliegie

1 uovo

1 L di acqua

Un cucchiaio di olio EVO

zucchero a velo q. b.

 

 

Procedimento:

Riempire una pentola con 1 L di acqua e portarla a ebollizione.

Versare la farina di mais a pioggia nella pentola con l’acqua bollente e cuocere mescolando di continuo, fino a farla addensare.

Il procedimento è lo stesso seguito per la preparazione della polenta.

Una volta che la polenta sarà abbastanza densa, spegnere il gas e lasciarla raffreddare.

Nel frattempo, sciacquare le ciliegie sotto acqua corrente, privarle del nocciolo e tagliarle a metà.

Preriscaldare il forno a 180 gradi.

Rompere l’uovo e sbatterlo in una ciotola insieme allo zucchero di canna.

Aggiungere le ciliegie, l’olio EVO e infine la polenta tiepida.

Rivestire una teglia di carta forno.

Versare il composto ottenuto nella teglia rivestita e cuocere in forno caldo a 180 gradi per circa 40 minuti.

Una volta cotta, sfornare la torta e lasciarla intiepidire.

Servire la Torta di mais e ciliegie fredda, con una spolverata di zucchero a velo.

 

 

Crostata di frutta fresca

Crostata di frutta fresca
Crostata di frutta fresca

Crostata di frutta fresca

La crostata di frutta fresca è stata la torta del mio primo compleanno, che bel ricordo!!

Un semplice guscio di pasta frolla farcito con crema pasticciera e frutta fresca di stagione, una vera bontà!!!

Per questa ricetta, ho usato kiwi, banane e fragole ma voi potete aggiungere altra frutta come le arance, i mandarini, le more, i mirtilli, le pesche, ma vi sconsiglio di usare le mele perché tendono ad annerire.

Una merenda o un dessert semplicemente divino, che soddisfa sia il palato sia lo sguardo, e preparato con poco sforzo e minima spesa. Che ne dite, vi ho convinto??

Ingredienti:

Per la base:
250 gr di farina
140 gr di burro
70 gr di zucchero
2 uova
1 bustina di vanillina
1 bustina di lievito in polvere per dolci

Per la crema pasticcera:
400 ml di latte
100 ml di panna fresca per dolci
8 uova
150 gr di zucchero
40 gr di farina
1/2 bacca di vaniglia
1 bicchierino di rum

Per decorare:
Frutta fresca q.b.
Gelatina alimentare

Procedimento:

Cominciare preparando la base della crostata.

Su una spianatoia disporre la farina, lo zucchero, la vanillina e il lievito in polvere per dolci a fontana.

Fare un buco al centro della farina e versarvi le uova e il burro tagliato a cubetti.

Cominciare a impastare con le mani, per ottenere un panetto compatto ed elastico.

Avvolgere il panetto nella pellicola trasparente e riporlo in frigorifero a riposare per almeno 30 minuti.

Nel frattempo, preparare la crema pasticcera.

Separare i tuorli dagli albumi, poiché per la ricetta serviranno solo i primi.

In una ciotola, sbattere i tuorli con lo zucchero, il rum e la bacca di vaniglia, fino ad ottenere un composto spumoso (usate una frusta da cucina o uno sbattitore elettrico).

Aggiungere la farina setacciata e continuare a mescolare per evitare la formazione di grumi.

Versare il latte e la panna per dolci in un pentolino e portare a bollore.

Quando il latte sarà caldo, aggiungere nel pentolino il composto con le uova, quindi mescolare con una frusta per 2-3 minuti, continuando la cottura a fuoco basso.

Quando la crema si sarà addensata, spegnere il fuoco e travasare la crema in un contenitore di plastica o ceramica, per farla raffreddare a temperatura ambiente.

Riprendere l’impasto per la base della crostata e stenderlo su una spianatoia con l’aiuto di un mattarello.

Preriscaldare il forno a 180 gradi e rivestire una teglia di carta forno.

Stendere la frolla nella tortiera.

Cuocere in forno caldo a 180 gradi per 15-20 minuti.

Sfornare e lasciar intiepidire.

Una volta tiepida, riempire il guscio di pasta frolla con la crema pasticcera e disporre sulla superficie la frutta fresca tagliata a fette.

Lucidare la frutta con la gelatina alimentare e riporre la Crostata di frutta fresca in frigorifero fino al momento di servire.

Cheesecake al doppio cioccolato

Cheesecake al doppio cioccolato
Cheesecake al doppio cioccolato

Cheesecake al doppio cioccolato

Questa cheesecake al doppio cioccolato è pura libidine: il paradiso per gli amanti del cioccolato!
Ideale da preparare d’estate, quando fa così caldo da non aver la minima voglia di accendere il forno.

Una ricetta facile e golosa, realizzata con una base di biscotti e burro, farcita con mascarpone, yogurt greco, cioccolata fondente e al latte.
Ideale da mangiare a merenda o da servire come dessert agli ospiti a cena, ma non aspettatevi che ne rimanga qualche fetta per il giorno dopo: farà il fumo, garantito!

 

 

Ingredienti:

Per la base:
250 gr di biscotti secchi (io ho usato gli oro Saiwa)
120 gr di burro

Per il ripieno:
250 gr di mascarpone
100 gr di yogurt greco
60 gr di zucchero di canna
1 bustina di vanillina
2 gr di gelatina in fogli
40 gr di cioccolato fondente (io ho usato il fondente al 75%)
40 gr di cioccolato al latte

Preparazione:

Iniziare preparando la base.
Tritare finemente i biscotti in un mixer.
In un pentolino, sciogliere il burro e poi farlo intiepidire.
Unire il burro ai biscotti secchi e mescolare per amalgamare bene gli ingredienti.
Versare il composto di burro e biscotti in una tortiera apribile, compattando bene con le mani.
Far riposare la base in frigo per almeno 1 ora.

Ora preparare il ripieno della torta.

In un pentolino, sciogliere il cioccolato e, una volta fuso, spegnere il fuoco e farlo intiepidire.
In una ciotola, unire il mascarpone, lo zucchero, la vanillina e lo yogurt greco.
Aggiungere alla ciotola con il mascarpone il cioccolato fuso intiepidito e mescolare bene.
Ammollare la gelatina in una ciotola con acqua fredda per 10 minuti.
Strizzare il foglio di gelatina e aggiungerla al composto di mascarpone.
Stendere il composto ottenuto sulla base di biscotti e burro e fare raffreddare in frigorifero per 4-5 ore.
Servire fredda, con una spolverata di zucchero a velo o decorando con scaglie di cioccolato.

Banana bread

Banana bread
Banana bread

BANANA BREAD

Sono diventata una patita del banana bread durante la mia vacanza a New York, anzi, a dirla tutta, è stato il primo alimento che ho mangiato nella Grande Mela, ordinato ovviamente da Starbuck’s insieme a un caffè extra-large.

Si tratta di una sorta di plumcake ricco di gusto, ideale per fare colazione o da accompagnare ad una tazza di the per merenda.

Certo, ha una consistenza più “pesante” rispetto al plumcake tradizionale (per via delle banane presenti nell’impasto), ma vi garantisco che “il gioco vale la candela”, come disse un grande saggio.

La ricetta che vi propongo viene dal libro di Marc Grossman “New York, le ricette di culto”, e prevede anche l’aggiunta del cioccolato tagliato a pezzetti nell’impatto, ma io l’ho omesso!

INGREDIENTI:

165 gr di farina

50 gr di farina di grano saraceno

Una bustina di lievito per dolci

1 cucchiaino di cannella

Una bustina di vanillina

65 gr di zucchero di canna

5 cucchiai di olio di semi

2 uova

165 gr di banana

 

 

PROCEDIMENTO:

Scaldare il forno a 180 gradi.

Rivestire uno stampo da plumcake con della carta forno.

In una ciotola unire, nel seguente ordine, farina, lievito in polvere per dolci, un cucchiaino di cannella in polvere e una bustina di vanillina.

In un’altra ciotola unire lo zucchero di canna, l’olio di semi e le due uova, mescolando bene per amalgamare gli ingredienti.

Sbucciare la banana e schiacciarla con i rebbi di una forchetta, poi aggiungerla all’impasto con le uova e mescolare con un cucchiaio da cucina.

Unire infine i due impasti (la ciotola con la farina va versata in quella con la banana e le uova).

Mescolare bene e versare il tutto nello stampo da plumcake rivestito di carta forno.

Cuocere il Banana bread in forno caldo a 180 gradi per 45 minuti.

Dopo 45 minuti, coprire il banana bread con un foglio di carta alluminio e cuocere per altri 10 minuti.

Sfornare e lasciar raffreddare prima di servire.

Crostatine alla frutta

Crostatine alla frutta
Crostatine alla frutta

Crostatine alla frutta

Le Crostatine alla frutta sono un dessert gradito sempre da tutti, grandi e piccini, e anche dai non amanti del cioccolato.

Friabili crostatine di pasta frolla farcite con vellutata crema pasticcera e frutta fresca: cosa può esserci di più sublime?

All’apparenza sembrano difficili da realizzare ma, in realtà, sono più semplici di quanto si possa pensare: basta avere a portata di mano gli stampini per la crostata e una siringa di dolci, oltre a tanta manualità, pazienza e amore.

Quanto alla frutta, vi consiglio di usare quella di stagione e mai le mele e le banane perché tendono ad annerire.

 

 

Ingredienti per 10 cestini:

Per la pasta frolla:

1 uovo

80 gr di farina 00

20 gr di zucchero a velo

30 gr di burro

la scorza grattugiata di 1 limone

per la crema:

1 uovo (serve solo il tuorlo)

30 gr di zucchero semolato (o di canna, come preferite)

2 cucchiai di farina 00

125 ml di latte

una stecca di vaniglia

la scorza grattugiata di 1 limone

frutta fresca di stagione per guarnire (io ho usato fragole, mandarini, more e ribes)

 

 

Procedimento:

Cominciare con la preparazione della pasta frolla.

Tagliare il burro a tocchetti.

In una ciotola unire la farina, l’uovo, lo zucchero, il burro e la scorza grattuggiata di un limone.

Impastare con le mani umide, cercando di ottenere un panetto elastico e omogeneo.

Avvolgere il panetto nella pellicola trasparente e lasciarlo riposare in frigorifero per almeno 1 ora.

Nel frattempo, preparare la crema pasticcera.

Versare il latte con la stecca di vaniglia in un pentolino e riscaldarlo a fiamma bassa.

Aggiungere l’uovo, lo zucchero, la farina e la scorza di limone, quindi mescolare con una frusta continuando la cottura a fiamma bassa.

Portare la crema a ebollizione poi spegnere il fornello ed eliminare la stecca di vaniglia.

Trasferire la crema pasticcera in una ciotola e farla raffreddare a temperatura ambiente.

Prendere il panetto di pasta frolla e stenderlo su una spianatoia leggermente infarinata con l’aiuto di un mattarello.

Con un coppa pasta (o un bicchiere), formare dei cerchietti e adagiarli all’interno degli stampini per le crostatine.

Bucherellare la base con i rebbi di una forchetta.

Preriscaldare il forno a 180 gradi.

Cuocere i gusci delle crostatine in forno caldo a 180° per 15-20 minuti.

Una volta cotti, sfornare i gusci e lasciarli raffreddare a temperatura ambiente.

Quando i gusci saranno freddi, riempirli con la crema usando una siringa da pasticcere.

Ricoprire la crema con la frutta fresca di stagione tagliata a pezzetti.

Servire le Crostatine alla frutta fredde e conservarle in frigorifero per 1-2 giorni.

 

1 2