Crea sito

crema pasticcera con latte di riso

Zuppa inglese al cioccolato

Zuppa inglese al cioccolato
Zuppa inglese al cioccolato

Zuppa inglese al cioccolato

 

Un dessert gustoso e di facile realizzazione: tre strati di pan di spagna bagnati al rum e all’alchermes, farciti con crema pasticcera fatta in casa e ricoperto di glassa di cioccolato fondente.

Io ho preparato il pan di spagna seguendo la ricetta di mia nonna (uova, farina e zucchero) ma voi, se avete poco tempo a disposizione, potete usare tranquillamente il pan di spagna confezionato.

 

Ingredienti:

per la crema pasticcera:

6 tuorli

170 gr di zucchero semolato

40 gr di farina 00

500 ml di latte (intero o scremato, come preferite)

1 limone

per il pan di spagna:

100 gr di farina

3 uova

100 gr di zucchero semolato

per la zuppa inglese:

alchermes q.b.

rum q.b.

2 tavolette di cioccolato fondente

40 gr di burro

 

 

 

Procedimento:

Cominciare preparando il pan di spagna.

Rompere le uova e sbatterle in una ciotola insieme allo zucchero semolato (aiutatevi con una frusta elettrica o manuale).

Montare bene le uova per cercare di ottenere un composto chiaro e spumoso.

Non inserendo il lievito nella ricetta, sarà fondamentale montare bene le uova per dare morbidezza al pan di spagna.

Una volta montate le uova, aggiungere la farina setacciata, mescolando delicatamente dal basso verso l’alto con un cucchiaio di legno, per evitare di smontare le uova.

Preriscaldare il forno a 180 gradi e rivestire una tortiera di carta forno.

Versare il composto nella tortiera rivestita e livellarlo.

Cuocere il pan di spagna in forno caldo a 180 gradi per 20-25 minuti, fino a doratura.

Sfornare e lasciar raffreddare il pan di spagna a temperatura inglese.

Nel frattempo, preparare la crema pasticcera.

Lavare un limone e grattugiarlo per ottenere la scorza.

Rompere le uova e sbatterle in una ciotola insieme allo zucchero semolato.

Aggiungere la farina setacciata e continuare a mescolare per amalgamare il composto.

Scaldare il latte in un pentolino sul fuoco o nel microonde per 2-3 minuti alla max temperatura.

Versare il latte caldo a filo nella ciotola con le uova e la farina, mescolando di continuo.

Aggiungere la scorza grattugiata di un limone e continuare a mescolare.

Trasferire la crema ottenuta in un pentolino e cuocere a fuoco basso per 4-5 minuti, mescolando di continuo con un cucchiaio di legno per evitare che la crema si attacchi al fondo del pentolino.

Una volta pronta, spegnere il fuoco e far raffreddare la crema a temperatura ambiente.

Versare l’alchermes in un piatto fondo e allungarlo con un po’ d’acqua.

In un’altro piatto, versare il rum diluito con un po’ d’acqua.

Tagliare a fette il pan di Spagna e bagnarlo prima con l’alchermes poi con il rum.

Adagiare la base del pan di spagna su un piatto da portata.

Distribuire uno strato di crema pasticcera sulla base del pan di spagna.

Ricoprire con un altro strato di pan di spagna bagnato di rum e alchermes.

Spalmare la crema pasticcera sullo strato di pan di spagna e proseguire in questo modo fino a esaurire gli ingredienti.

Mettere la torta preparata in frigorifero a riposare per almeno 1 ora, in modo che la crema si rassodi.

Preparare la copertura della Zuppa inglese.

Tagliare il cioccolato fondente a cubotti.

In un pentolino, sciogliere a fuoco basso il cioccolato fondente e il burro, mescolando di continuo per ottenere una glassa densa e corposa.

Ricoprire la torta con la glassa di cioccolato e lasciare riposare la torta in frigorifero per almeno 30 minuti.

Servire la Zuppa inglese al cioccolato fredda, tagliata a fette, decorando con salsa topping al cioccolato o ciuffi di panna montata fresca, a vostro piacimento.

Pesche ripiene

Pesche ripiene
Pesche ripiene

Pesche ripiene

Le pesche ripiene sono un classico della cucina di mia zia: quando la si invita a pranzo, si può star sicuri che si presenterà con un vassoio di questi deliziosi bocconcini.

Delle golose finte pesche a base di una morbida pasta biscotto farcita con crema pasticcera e bagnate nell’alchermes, che bontà! A volte, mia zia farcisce le pesche con la crema di nocciole o di cioccolato, ma a me piace di più quando usa la crema pasticcera perché il risultato finale ha un gusto più delicato.

E voi? Quale variante preferite?

 

 

Ingredienti:

500 gr di farina

100 gr di burro

200 gr di zucchero

2 uova

1 bustina di lievito per dolci

100 ml di latte

Una bustina di vanillina

Alchermes q.b.

zucchero q.b. per decorare

Per la crema pasticcera:

500 ml di latte

3 tuorli

100 gr di zucchero

40 gr di farina

Una bustina di vanillina

 

 

 

Procedimento:

Iniziamo con il realizzare il guscio delle pesche.

Preriscaldare il forno a 180 gradi e rivestire una teglia di carta forno.

In una ciotola unire lo zucchero, il burro, le uova, la vanillina e il latte, mescolando e amalgamare bene gli ingredienti.

Aggiungere la farina setacciata e il lievito e impastare per ottenere un composto liscio ed omogeneo.

Con l’impasto ottenuto, formare tante piccole palline e adagiare ognuna sulla teglia rivestita.

Cuocere in forno caldo a 180 gradi per 15 minuti, fino a doratura.

Sfornare e, con un coltello, dividere ogni pallina in due parti e scavarne l’interno, in modo da inserirvi la farvi tura di crema pasticcera.

Preparare ora la crema pasticcera, unendo tutti gli ingredienti in una ciotola e mescolando bene per amalgamare.

Versare il composto ottenuto in un pentolino e cuocere a fuoco medio per 6-7 minuti, mescolando di continuo per evitare che la crema si attacchi alle pareti del pentolino.

Quando la crema sarà densa e omogenea, spegnere il gas e farla raffreddare.

Quando la crema sarà tiepida, cominciare a farcire le pesche.

Con un cucchiaino, spalmare la crema in una metà di pesca e ricoprire con l’altra metà, procedendo in questo modo per tutte le pesche.

Versare l’alchermes in una ciotola e in un’altra lo zucchero.

Bagnare ogni pesca prima nell’alchermes e poi passarla nello zucchero, per poi adagiarla nel pirottino di carta.

Fare riposare le pesche in frigorifero qualche ora, in modo che la pasta biscotto assorba bene l’alchermes, e poi servire.

Rice pudding

Rice pudding
Rice pudding

Rice pudding

Alzi la mano chi di voi amiche donne non ha mai sognato di essere la protagonista di un romanzo inglese dell’800 o, ancor di più, una delle protagoniste dell’amata serie Downton Abbey!!

Io personalmente avrei tanto voluto vivere in quell’epoca, con quei vestiti e quelle residenze immense, e soprattutto, dove gli uomini scrivevano lettere d’amore per corteggiarti, anziché limitarsi ad aggiungerti su Facebook!

Questa ricetta è il famoso Rice pudding, un dessert preparato dalla mitica cuoca Mrs. Patmore e servita nella sontuosa sala da pranzo.

Le origini di questo dolce risalgono all’epoca romana, quando veniva usato per fini curativi e preparato con latte di capra; successivamente, nel Medio Evo, il latte di capra cominciò ad essere sostituito dal latte di mandorla o di mucca.

Per questa ricetta io ho usato il latte di soia aromatizzato alla vaniglia ma voi potete usare benissimo il latte di riso, il latte di mandorla o il latte intero/scremato.

 

 


Ingredienti per 4 porzioni:

60 gr di riso

175 ml di acqua

350 ml di latte di soia

125 ml di panna fresca per dolci

30 gr di zucchero semolato

1 cucchiaino di sale

1 bustina di vanillina

noce moscata grattugiata (facoltativa)

 

 


Procedimento
:

Riempire un pentolino di acqua e portarla a ebollizione.

Quando l’acqua comincerà a bollire, buttarvi il riso.

Mescolare di tanto in tanto e cuocere per 10-15 minuti o finché l’acqua non sarà assorbita completamente.

Quando l’acqua si sarà ritirata, aggiungere il latte di soia, la panna per dolci, lo zucchero e la vanillina.

Cuocere per altri 35 minuti, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno.

Continuare la cottura finché il riso non sarà tenero e assumerà quasi le sembianze di una crema.

A questo punto, spegnere il fuoco e versare il Rice pudding nelle ciotole.

Spolverare con noce moscata grattugiata (questo passaggio è opzionale).

Servire il Rice pudding ben caldo.

Bomboloni alla crema

Bomboloni alla crema
Bomboloni alla crema

Bomboloni alla crema

Da piccola adoravo fare colazione al bar con cappuccino e bombolone alla crema, non ordinavo altro!

Oggi invece, che sono leggermente cresciuta (eh eh eh), prediligo il croissant integrale al miele, una fetta di crostata o di ciambellone, ma il bombolone con la crema resterà sempre il simbolo delle colazioni domenicali con papà!

Questa non è una ricetta semplice e richiede quasi 4 ore di preparazione, pertanto vi consiglio di armarvi di tanta, tanta pazienza.

Il risultato?? Soffici bomboloni farciti con crema pasticcera, sostituibile con crema al cioccolato o cucchiaiate di marmellata.

 

Ingredienti per l’impasto:

250 gr di farina 00

75 gr di zucchero (semolato o di canna)

25 gr di lievito fresco

40 gr di burro (o margarina)

60  ml di latte (intero o scremato, come preferite)

60 ml di acqua

la scorza grattugiata di 1 limone

un pizzico di sale

 

 

Ingredienti per la crema pasticcera:

250 ml di latte (intero o scremato)

80 gr di zucchero (semolato o di canna)

40 gr di farina 00

2 tuorli

la scorza grattugiata di 1 limone

 

 

Procedimento:

Cominciare preparando l’impasto dei bomboloni.

Grattugiare la scorza di un limone.

Versare la farina a fontana su una spianatoia e fare un buco al centro.

Sciogliere il lievito in 60 ml di acqua e 60 ml di latte, quindi versare il tutto nel buco fatto al centro della farina e cominciare a impastare.

Aggiungere anche lo zucchero, la scorza grattugiata di limone, il burro e un pizzico di sale e continuare ad impastare per ottenere un panetto liscio ed elastico.

Coprire il panetto con un canovaccio e lasciarlo lievitare per 2 ore.

Una volta lievitato, prendere il panetto e stenderlo su una spianatoia per ricavarne dei dischi (usare un coppapasta o una tazza da latte).

Coprire i fischi ottenuti con un canovaccio e lasciarli lievitare per 1 ora.

Nel frattempo,preparare la crema pasticcera unendo tutti gli ingredienti in una ciotola e mescolando bene per ottenere un composto privi di grumi.

Versare il composto nel pentolino e cuocere a fuoco basso mescolando di continuo, fino ad ottenere una crema densa.

Spegnete il gas e lasciare intiepidire la crema.

Ora riprendere i bomboloni lievitati.

Versare l’olio di semi in una padella e, quando sarà ben caldo, friggervi i dischetti di impasto fini a doratura, quindi scolarli e adagiarli su un foglio di carta assorbente.

Versare la crema pasticcera in un sac a poche e, quando saranno ben freddi, riempire i bomboloni.

Prima di servire, spolverizzare i bomboloni con lo zucchero a velo.

Biscotti alle nocciole e latte di riso

Biscotti alle nocciole e latte di riso
Biscotti alle nocciole e latte di riso

BISCOTTI ALLE NOCCIOLE E LATTE DI RISO

Biscotti speciali, ispirati dall’aver trascorso più di 10 minuti davanti allo scaffale dolciumi del supermercato.

Si, avevo voglia di un biscotto senza grassi (quindi senza burro e uova) ma al contempo gustoso e non alla frutta.

L’unica alternativa erano i biscotti alle nocciole e quelli al latte di riso.

Avrei potuto prenderli entrambi ma mi sono ripromessa di non farlo perché 1) la vita è una questione di scelte e 2)… Li avrei spazzolati tutti con la scusa di “dover decidere quale è il meglio”.

Così, mi sono armata di ricettario online, ho cambiato reparto e comprato latte di riso, nocciole, miele e lievito per dolci. Il risultato?

Questi fragranti biscotti alle nocciole e latte di riso, il giusto mix per un biscotto privo di grassi e ricco di gusto.

Ingredienti:

100 gr di farina 00

100 gr di nocciole

80 gr di zucchero di canna

2 cucchiai di miele millefiori

120 ml di latte di riso

1/2 bustina di lievito per dolci

Procedimento:

Versare le nocciole in un mixer e tritarle fino ad ottenere la stessa consistenza della farina (in alternativa, potete usare direttamente la farina di nocciole).

In una ciotola unire la farina, le nocciole tritate, il lievito per dolci e lo zucchero di canna.

Aggiungere due cucchiai di miele, il latte di riso e mescolare bene per ottenere un composto appiccicoso.

Rivestire una teglia di carta forno e preriscaldare il forno a 180 gradi.

Con l’impasto ottenuto, formare delle palline e distribuirle sulla teglia rivestita, schiacciando bene ogni pallina con le dita, in modo da ottenere dei dischetti.

Cuocere i biscotti in forno caldo a 180 gradi per 15 minuti.

Sfornare e far raffreddare i biscotti su una gratella.

Servire i Biscotti a merenda, accompagnati da una tazza di the o di caffè.

E’ possibile conservare i Biscotti alle nocciole e latte di riso in un contenitore ermetico per 3-4 giorni.

Cream roll

Cream roll
Cream roll

Cream roll

Questa è una variante del classico rotolo alla Nutella, una friabile pasta biscotto al cacao farcita con crema pasticciera. Si tratta di un dolce facile ed economico (pochi ingredienti: farina, zucchero, latte, uova, cacao), che potete realizzare anche con la pasta biscotto classica (e non al cacao), oppure sostituendo la crema pasticcera della farcitura con crema chantilly… che ne dite? Può piacervi?

 

Ingredienti:

4 uova

120 gr di zucchero (80 g per il ruolo + 40 g per la crema pasticciera)

70 gr di farina 00

20 gr di cacao amaro in polvere

per la crema:

2 tuorli

1 cucchiaio di farina 00

1 bustina di vanillina

200 ml di latte (intero o parzialmente scremato, come preferite)

 

Procedimento:

Preriscaldare il forno a 180 gradi.

In una ciotola, montare le uova con lo zucchero utilizzando le fruste elettriche.

Aggiungere la farina e il cacao amaro mescolando dal basso verso l’alto, delicatamente.

Rivestire una teglia di carta forno e trasferirvi il composto creando uno strato omogeneo.
Infornare a 180 gradi e cuocere per circa 10 minuti.

Nel frattempo, preparare la crema pasticciera riscaldando in un pentolino il latte con la vanillina.
In un recipiente, mescolare le uova con lo zucchero e la farina.

Aggiungere alla ciotola con le uova il latte caldo e mescolare bene per evitare la formazione di grumi.

Trasferire di nuovo la crema nel pentolino e cuocerla per 5-7 minuti mescolando continuamente, per evitare che la crema si attacchi ai bordi del pentolino.

Una volta pronta, lasciare intiepidire la crema a temperatura ambiente.

Rovesciare il pan di spagna sopra ad un canovaccio.

Spalmare la crema pasticcera sulla superficie del pan di spagna cercando di distribuirla uniformemente, con l’ausilio di una spatola.

Arrotolare il pan di spagna dal basso verso l’alto, facendolo scorrere con il canovaccio.

Avvolgere il rotolo con la carta pellicola e tenerlo in frigorifero fino al momento di servire, in modo che si compatti.

Servire il Cream roll intero o già tagliato a fette.