Crea sito

christmas cake

Pandofrutta

Pandofrutta
Pandofrutta

Pandofrutta

Questo dolce l’ho realizzato come dessert a un pranzo di Natale (si veda la torta rossa 🙂 ) con un pandoro, crema pasticcera, tanta frutta fresca e zucchero a velo.

Se non avete a disposizione il pandoro, potete usare anche il panettone, magari preferendo quello “semplice” o, al massimo, con i canditi e l’uvetta (evitate i panettoni ricoperti e farciti con salse).

Per il ripieno, ho preparato la crema pasticciera ma, se preferite, potete optare per la crema chantilly.

 

 

Ingredienti:

1 pandoro

zucchero a velo q.b.

1 tazza di succo di frutta (o di latte)

frutta fresca q.b. (io ho usato banane, ananas, ribes, mandarini)

per la crema pasticcera: 4 tuorli, 1 bustina di vanillina, 50 gr di farina, 100 gr di dolcificante (o zucchero di canna o bianco), 250 ml di latte, 100 ml di panna fresca da montare

 

 

Procedimento:

Per la crema pasticcera, versare in un pentolino il latte, la panna, la bustina di vanillina (o la scorza di un limone, in alternativa) e portare a ebollizione, poi spegnere il fuoco.

Nel frattempo, separare i tuorli dagli albumi.

Unire i tuorli con il dolcificante e mescolare fino ad ottenere una crema omogenea.

Aggiungere la farina ai tuorli e continuare a mescolare.

Unire ora il composto ottenuto con il latte e la panna precedentemente cotti; mescolare bene poi riversare nel pentolino, accendere il gas e mescolare.

Quando la crema sarà ben densa, spegnere il fuoco, versarla in una ciotola capiente e lasciarla intiepidire.

Nel frattempo, tagliare il pandoro in fette orizzontali (e non verticali, come al solito).

Tagliare la frutta a pezzi.

Bagnare ogni fetta di pandoro con del succo di frutta (o latte), guarnire con la crema e dei pezzettini di frutta, e assemblare in pandoro.

Una volta “ricostruito” il pandoro nella sua forma originaria, decorare con la frutta rimasta, cospargere di zucchero a velo e servire.

Buon dessert!

Colazione dell’8 dicembre

Colazione dell’8 dicembre

L’8 dicembre segna ufficialmente l’inizio del periodo natalizio: vengono accese le luminarie lungo le strade, addobbati i negozi con ghirlande e fiocchi, e preparati l’Albero e il presepe nelle case di tutti.

Per essere tutto perfetto, sarebbe auspicabile un leggero manto di neve che ricopra la città, un camino con un bel fuoco scoppiettante, una tazza di cioccolata calda, un caldo maglione di cachemire, un bel romanzo da leggere e un vassoio con una manciata di biscottini da sgranocchiare.

Beh.. come dire.. nella vita non si può avere tutto, ma almeno le cose semplici si!

E allora, quali biscotti preparare per questa giornata speciale?

Ecco la mia proposta!
I pepparkakor, deliziosi biscottini della cucina svedese, al profumo di zenzero e cannella, molto simili ai gingerbread man tanto amati nei Paesi del Nord Europa e negli Stati Uniti.

Dei biscotti sottili, croccanti, fantastici da mangiare inzuppati in una tazza di tè speziato o di cioccolata calda.

La ricetta? Eccola a voi! Forza, prendete carta e penna!

 

 

 

 

Ingredienti:

270 gr di farina 00

60 gr di miele millefiori

90 gr di burro a temperatura ambiente

50 gr di zucchero di canna (o semolato, come preferite)

90 ml di acqua

1 cucchiaino di cannella in polvere (io ho usato la Cannella di Ceylon Salud Viva, ma va bene qualsiasi marca abbiate a disposizione)

1 cucchiaino di zenzero in polvere

1/2 cucchiaino di chiodi di garofano tritati

1 cucchiaino di lievito in polvere per dolci

 

 

Procedimento:

Versare l’acqua in un pentolino e scaldare.

Sciogliere il miele millefiori nell’acqua calda e portare il tutto a bollore.

Aggiungere il burro tagliato a dadini e farlo sciogliere nella miscela di acqua e miele.

Una volta sciolto il burro, spegnere il gas e mettere da parte.

Nel frattempo, in una ciotola unire la farina 00, la cannella in polvere, lo zenzero in polvere, i chiodi di garofano tritati, lo zucchero di canna e il lievito in polvere per dolci.

Fare un buco al centro della farina e versarvi la miscela di acqua, miele e burro, quindi cominciare ad amalgamare il tutto con un cucchiaio di legno.

Lavorare l’impasto fino ad ottenere un panetto morbido ed elastico.

Avvolgere l’impasto ottenuto nella pellicola trasparente e lasciare riposare in frigorifero per almeno 12 ore.

Trascorso il tempo di riposo, stendere l’impasto su una spianatoia leggermente infarinata (potete aiutarvi con un mattarello).

Stendere l’impasto fino ad ottenere una sfoglia sottile.

Con un tagliabiscotti (o una formina da cucina), ricavare i biscotti dalla sfoglia.

Rivestire una teglia di carta forno e preriscaldare il forno a 225 gradi.

Adagiare i biscotti sulla teglia rivestita avendo cura di posizionarli ben distanziati l’uno dall’altro.

Cuocere i biscotti in forno caldo per 5 minuti.

Sfornare e lasciare raffreddare i biscotti su una gratella.

Servire i biscotti accompagnati da una tazza di te o di cioccolata calda e conservarli per 3-4 giorni in un contenitore ermetico.