burro

Ciambellone arancia e cannella

Ciambellone arancia e cannella
Ciambellone arancia e cannella

Ciambellone arancia e cannella

Una ciambella tipicamente invernale e molto, molto profumata, grazie alla presenza delle arance e della cannella.

Il solo prepararla riempirà la vostra cucina di profumo, che bellezza!
La cannella è una delle più antiche spezie esistenti, usata già dagli antichi Egizi per le imbalsamazioni, mentre nel Medioevo veniva usata per curare tosse, raffreddore, mal di gola e reumatismi, oltre a costituire uno dei doni più costosi che i nobili facevano a re e regine come simbolo di prestigio.

Una ricetta facile per un dolce perfetto da gustare a merenda o a colazione, accompagnato da una bella tazza di caffè o di the.

 

Ingredienti:

250 gr di farina 00
80 gr di zucchero di canna (o semolato, in base alle vostre preferenze)
180 ml di succo d’arancia (spremuta o confezionato)
150 ml di olio extravergine di oliva
2 uova
1 bustina di lievito in polvere
1 cucchiaio di cannella in polvere
La scorza di un’arancia
Un pizzico di sale
Zucchero a velo (facoltativo)

 

 

Procedimento:

Preriscaldare il forno a 180 gradi.

Grattugiare la scorza di un’arancia.
In una ciotola, unire tutti gli ingredienti secchi, e quindi la farina, la scorza grattugiata di un’arancia, lo zucchero di canna, il lievito in polvere per dolci, un cucchiaio di cannella in polvere e un pizzico di sale.
In un’altra ciotola, unire il succo d’arancia, le uova e l’olio extravergine di oliva.
Unire ora la ciotola con le uova a quella con la farina e mescolare bene con un cucchiaio di legno per ottenere un composto privo di grumi (magari potete aiutarvi con una frusta da cucina manuale o elettrica)
Versare il composto in una tortiera in silicone (o in una tortiera rivestita di carta forno) e cuocere in forno caldo a 180 gradi per 45-50 minuti.
Sfornare la ciambella e farla raffreddare a temperatura ambiente.
Prima di servire la ciambella, decorarla con una spolverata di zucchero a velo (facoltativo).

Tortini al cioccolato bianco

Tortini al cioccolato bianco
Tortini al cioccolato bianco

Tortini al cioccolato bianco

Da piccola mangiavo solo ed esclusivamente cioccolato bianco: lo adoravo!

Poi, con il crescere, sono passata al cioccolato bigusto (il Kinder, per intenderci), poi a quello con le nocciole, il cioccolato al latte ed ora mangio solo il fondente!

Che dire, da un estremo all’altro!

Comunque, non disdegno una tavoletta di cioccolato bianco e tanto meno questi tortini, che sono il dessert perfetto da mangiare dopo cena davanti ad un film alla TV: pochi ingredienti, due minuti al microonde e il gioco è fatto. Cosa si può volere di più?

I tortini dal cuore caldo sono una delle ricette più facili da preparare: basta mescolare tutti gli ingredienti in una ciotola, versarli in uno stampo e cuocerli al microonde per 1-2 minuti (se non avete il microonde, potete cuocere i tortini nel forno elettrico a 180 gradi per 10-12 minuti).

Per una presentazione degna del favore di uno chef, vi consiglio di servire i tortini dal cuore morbido accompagnati da una spolverata di zucchero a velo, qualche ciuffo di panna montata oppure 1-2 palline di gelato alla vaniglia o al cioccolato fondente (per creare il contrasto caldo-freddo).

 

 

Ingredienti per 3 stampini:

3 cucchiai di farina

1 uovo

1 tavoletta di cioccolato bianco

50 gr di burro

80 gr di zucchero di canna

 

 

Procedimento:

Tritare il cioccolato bianco.

Sciogliere il burro e il cioccolato in un pentolino a bagnomaria, mescolando di continuo per evitare che il cioccolato si attacchi alle pareti del pentolino.

Quando il cioccolato sarà sciolto, spegnere il fuoco e lasciar intiepidire.

Nel frattempo, in una ciotola sbattere l’uovo con lo zucchero.

Aggiungere la farina e mescolare per ottenere un composto senza grumi.

A questo punto, aggiungere anche il cioccolato e mescolare per amalgamare bene tutti gli ingredienti.

Versare il composto ottenuto in 3 stampini adatti al microonde e cuocere per 2 minuti alla max potenza (se usate il forno elettrico tradizionale, dovete cuocere i tortini in forno preriscaldato a 180-200 gradi per 10-12 minuti).

Sfornare e servire i Tortini al cioccolato bianco subito.

Torta ricotta e cioccolato

Torta ricotta e cioccolato
Torta ricotta e cioccolato

Torta ricotta e cioccolato

Un dolce soffice per la prima colazione, una Torta ricotta e cioccolato, in grado di soddisfare i palati di grandi e piccini; una torta che vi riporterà con la mente a quelle che, da piccoli, ci preparavano le nostre nonne dicendo che era “meglio una fetta di torta che una merendina“.

Per l’esattezza, nella “playlist” di mia nonna c’erano la crostata con la marmellata, la torta di mele e la torta ricotta e cioccolato, dolci che preparava a rotazione, di settimana in settimana. Ah, bei ricordi!

Per la preparazione della torta, ho usato il cacao amaro in polvere ma voi, se desiderate un risultato più “ghiotto” (e calorico), potete sostituire il cacao con una tavoletta di cioccolato fondente sciolta in un pentolino a bagnomaria… mmm che bontà!

Ingredienti:

350 gr di farina 00
150 gr di dolcificante (io ho usato la Stevia ma voi potete usare lo zucchero semolato o lo zucchero di canna, in base alle vostre preferenze)
250 gr di ricotta fresca
50 gr di burro
3 cucchiai di cacao amaro in polvere
150 ml di latte
1 bustina di lievito per dolci in polvere
Un pizzico di sale
Zucchero a velo (opzionale)

 

 

Procedimento:

Preriscaldare il forno a 180 gradi.
In una ciotola, unire il dolcificante, il burro a temperatura ambiente e la ricotta, mescolando bene per creare una sorta di crema.
Aggiungere la farina setacciata, il latte, il lievito in polvere per dolci, un pizzico di sale e il cacao amaro.
Mescolare bene (magari aiutandovi con una frusta, in modo da evitare la formazione di grumi) per ottenere un composto omogeneo.
Versare il composto in uno stampo in silicone (o in una teglia rivestita di carta forno) e cuocere in forno caldo a 180 gradi per 50 minuti.
Sfornare e far raffreddare.
Prima di servire, decorare la Torta ricotta e cioccolato con lo zucchero a velo.

Blondies

Blondies
Blondies

Blondies

I blondies sono dei dolcetti americani a base di burro, zucchero, farina, lievito (non previsto nella ricetta originaria), cioccolato e frutti rossi secchi, una sorta di versione “bianca” del mitico brownies (con il cacao o il cioccolato fondente al posto del cioccolato bianco usato nei blondies).
La ricetta che vi propongo è del celebre chef Gordon Ramsey, un asso ai fornelli, soprattutto se si tratta di dolci.

Quindi si tratta di una ricetta semplice e veloce, ideale per realizzare dei gustosi quadrotti dolci da gustare a merenda (magari accompagnati da una tazza di the) o dopo cena davanti un film o una serie TV.

 

Ingredienti:

280 gr di farina 00
1 bustina di lievito in polvere per dolci
230 gr di burro
340 gr di zucchero di canna (o semolato, in base ai vostri gusti)
1 pizzico di sale
2 uova
1 bustina di vanillina (o una fialetta di aroma alla vaniglia)
200 gr di cioccolato bianco (io ho usato una tavoletta tritata con il coltello)
30 gr di mirtilli rossi secchi

 

Procedimento:

In un pentolino, sciogliere il burro con lo zucchero di canna, un pizzico di sale, e la bustina di vanillina.
Quando il burro sarà sciolto, spegnere il fuoco e versare il composto in una ciotola per farlo intiepidire.
Unire quindi nella ciotola le uova, la farina setacciata, il lievito in polvere per dolci e mescolare bene (aiutatevi con una frusta da cucina).
Quindi tritare le due tavolette di cioccolato bianco con un coltello da cucina.
Aggiungere al composto il cioccolato bianco e i mirtilli rossi e mescolare per amalgamare gli ingredienti.
Nel frattempo rivestire una teglia quadrata di carta forno e preriscaldare il forno a 180 gradi.
Dopo versare il composto nella teglia rivestita e cuocere per 40 minuti.
A fine cottura, sfornare il dolce, adagiarlo su un piatto e lasciarlo intiepidire.
Una volta tiepido, tagliare il blondies a quadrotti.

Infine servire aggiungendo, a vostra discrezione, una spolverata di zucchero a velo.

Brownies alle prugne

Brownies alle prugne
Brownies alle prugne

BROWNIES ALLE PRUGNE

Una ricetta speciale e sfiziosa: all’apparenza può sembrare il classico brownies americano ma, al primo morso, ci si accorge che c’è qualcosa in più del semplice cioccolato fondente: eh si, il brownies è più morbido e spugnoso rispetto alla versione classica.

Cosa ci sarà mai?? Prugne secche denocciolate, ecco l’ingrediente misterioso!
Questo Brownies alle prugne è un dolce cioccolatoso, croccante all’esterno ma soffice e umido all’interno, perfetto da servire ai vostri ospiti come dessert (magari accompagnato da qualche pallina di gelato alla vaniglia o dei ciuffi di panna fresca) o da mangiare a merenda o colazione (insieme ad una tazza di caffè americano)..

Cosa si può volere di più??

 

 

Ingredienti:

120 gr di farina 00

150 gr di zucchero di canna

150 gr di prugne secche denocciolate

2 tavolette di cioccolato fondente

150 gr di burro a temperatura ambiente

1 bustina di vanillina

4 uova

Un pizzico di sale

 

 

Procedimento:

Preriscaldare il forno a 170 gradi.

Rivestire una teglia rettangolare o quadrata di carta forno.

Tagliare le prugne secche a cubetti e il cioccolato a quadrotti.

Versare le prugne secche nel bicchiere di un frullatore a immersione e ridurle in una purea.

Sciogliere il burro e i quadrotti di cioccolato in un pentolino a bagnomaria, mescolando spesso con un cucchiaio di legno.

In una ciotola, sbattere le uova con lo zucchero di canna e la vanillina, fino ad ottenere un composto spumoso (aiutatevi con una frusta).

Aggiungere la farina setacciata e un pizzico di sale e mescolare per ottenere un composto liscio e senza grumi.

In ultimo, aggiungere la purea di prugne secche, il cioccolato e il burro sciolti e mescolare per amalgamare bene tutti gli ingredienti.

Versare il composto ottenuto nella teglia rivestita e cuocere in forno caldo a 170 gradi per 20-25 minuti.

Sfornare e far raffreddare.

Tagliare il  Brownies alle prugne a quadrotti e servire aggiungendo, se volete, una spolverata di zucchero a velo.

Tortino dal cuore morbido

Tortino dal cuore morbido
Tortino dal cuore morbido

Tortino dal cuore morbido

Questa ricetta viene dalla cucina di Benedetta Parodi, la mia cuoca preferita!

La trovo simpatica, alla mano, e poi le sue ricette non richiedono mai un tempo eccessivo di preparazione e sono adatte per essere realizzate da tutti, anche dalle cuoche amatoriali e inesperte come me!

Un tortino delizioso, economico (bastano uova, farina, burro, zucchero e cioccolato fondente), facile da preparare (10 minuti di preparazione + 10 di cottura, e il dolce è pronto per essere pappato!) e, soprattutto, ultra cioccolatoso!

Una vera manna dal cielo per i chocolate addicted come me!

Come si può resistere a un soffice tortino ripieno di cioccolato caldo, che si scioglie in bocca, magari servito con qualche ciuffo di panna fresca montata o una spolverata di zucchero a velo?!? Semplice, non si può!

Ebbene, volete prendere per la gola il vostro partner?

O, più semplicemente, volete un dessert da mangiare spaparanzati sul divano davanti ad una serie tv?! Beh, non rinunciate assolutamente a questo tortino! 

 

 

Ingredienti per un tortino:
20 gr di cioccolato fondente (io ho usato il cioccolato Perugina 75% di cacao)
15 gr di burro a temperatura ambiente
Acqua q.b.
1 uovo
1 cucchiaio di zucchero
1/2 cucchiaio di farina

 

Procedimento:
Preriscaldare il forno a 220 gradi.
In un pentolino, sciogliere il cioccolato con il burro e qualche cucchiaio di acqua.
In un recipiente, unire lo zucchero, l’uovo e la farina, mescolando bene per ottenere una crema omogenea.
Unire il cioccolato fuso al composto di uova, zucchero e farina e mescolare bene.
Versare il composto in uno stampo da muffin in silicone e cuocere in forno caldo a 220 gradi per 10 minuti.
Estrarre il tortino appena la crosticina superiore comincerà a creparsi (non attendere oltre altrimenti il tortino non avrà più il cuore morbido ma diventerà un banale muffin) e servire immediatamente il Tortino dal cuore morbido, aggiungendo una bella spolverata di zucchero a velo.

Rugelach

Rugelach
Rugelach

RUGELACH

I rugelach al cioccolato sono deliziosi cornettini di pasta sfoglia tipici dell’Upper Western Side di Manhattan. All’apparenza sembrerebbero dei banali cornetti di pasta sfoglia ripieni di cioccolato (o marmellata, in base ai vostri gusti), ma in realtà sono farciti con una crema a base di burro, panna per dolci e cioccolato fondente, ricoperti con una glassa di uova e zucchero, una vera bontà!

Stavolta, anziché seguire la ricetta del libro del mio amato Marc Grossman, ho preferito utilizzare la pasta sfoglia già pronta ma il risultato è stato comunque buono.

Questi dolcetti li ho realizzati per una colazione in famiglia e vi garantisco che sono stati apprezzati da tutti, anche dalla mia nonna ultra tradizionalista!

 

 

Ingredienti per 10 cornetti:

1 rotolo di pasta sfoglia tonda

250 ml di panna liquida per dolci (fresca o a lunga conservazione, come preferite)

10 gr di burro a temperatura ambiente

65 gr di cioccolato fondente spezzettato (io ho usato una tavoletta di cioccolato fondente 75%)

50 gr di zucchero di canna

1 tuorlo

1 cucchiaio di acqua

 

 

Procedimento:

Scaldare il forno a 170 gradi.

In un pentolino, portare a bollore la panna e il burro, poi aggiungere il cioccolato fondente spezzettato.

Mescolare di continuo fino ad ottenere una crema densa e poi togliere dal cuore e mettere da parte.

Rivestire una teglia di carta forno.

Stendere la pasta sfoglia e spalmarvi sopra la crema al cioccolato.

Tagliare il disco di pasta sfoglia in 10 parti uguali (triangoli) e arrotolate ciascuna su se stessa partendo dal lato largo, in modo da formare un cornetto.

Adagiare i cornetti sulla teglia rivestita di carta forno.

In una tazza, sbattere il tuorlo con un cucchiaio di acqua poi spennellare i cornetti con il composto ottenuto.

Cospargere i cornetti con lo zucchero, poi infornare a 170 gradi per circa 20 minuti, fino a doratura.

Sfornare e lasciare raffreddare per almeno 10 minuti prima di servire.

Riz à l’imperatrice

Riz à l'imperatrice
Riz à l’imperatrice

Riz à l’imperatrice

Il riz à l’imperatrice e’ un dolce creato nel XIX secolo dal pasticcere di corte per l’Imperatrice Eugenia de Montijo, moglie di Napoleone III e ultima regina di Francia.

Si tratta dunque di una ricetta francese che non è altro che una crema bavarese con riso e frutta candita.

Un dessert sofisticato ed elegante, che richiede una preparazione lunga ma non troppo complessa, ideale per stupire i nostri ospiti a cena.

Ingredienti:

100 gr di frutta candita
2 tuorli
2 cucchiai di cognac
1 cucchiaio di gelatina
50 gr di riso bianco
350 ml di latte (200 ml per il riso + 150 ml per la crema)
100 gr di zucchero (30 gr per il roso + 70 gr per la crema)
1 cucchiaio di burro
1 cucchiaio di farina
una bustina di vanillina

Procedimento:

In primo luogo, preriscaldare il forno a 150 gradi.
In una ciotola, mescolare la frutta candita con il cognac con la gelatina in modo da sciogliere quest’ultima.
Cuocere il riso in un pentolino con acqua bollente per 5 minuti, poi scolarlo.
In un pentolino, portare a ebollizione il latte con lo zucchero e il burro, mescolando per amalgamare bene gli ingredienti.
Aggiungere il riso e la vanillina e portare a ebollizione, mescolando di continuo.
Versare il composto in una pirofila e cuocere in forno caldo per 30-40 minuti, fino a quando il latte sarà assorbito.
Sfornare il riso e farlo raffreddare.
Nel frattempo, preparare la crema inglese mescolando, in una ciotola, i tuorli e lo zucchero per ottenere una crema omogenea.
Aggiungere un cucchiaio di farina e mescolare.
Versare il composto ottenuto in un pentolino, aggiungere il latte e cuocere mescolando di continuo, fino a quando non si sarà formata una sorta di pellicola in superficie.
Togliere la crema del fuoco e aggiungere il composto di frutta e gelatina e la vanillina, mescolando per amalgamare gli ingredienti.
Incorporare il riso freddo alla crema con l’aiuto di un cucchiaio di legno.
Versare il composto ottenuto in uno stampo da budino in silicone e riporla in freezer per 4-5 ore.
Prima di servire, immergere lo stampo in acqua bollente per 1-2 secondi poi sformare il composto su un piatto freddo.
Decorare il dolce con frutta candita e servire.

Bomboloni alla crema

Bomboloni alla crema
Bomboloni alla crema

Bomboloni alla crema

Da piccola adoravo fare colazione al bar con cappuccino e bombolone alla crema, non ordinavo altro!

Oggi invece, che sono leggermente cresciuta (eh eh eh), prediligo il croissant integrale al miele, una fetta di crostata o di ciambellone, ma il bombolone con la crema resterà sempre il simbolo delle colazioni domenicali con papà!

Questa non è una ricetta semplice e richiede quasi 4 ore di preparazione, pertanto vi consiglio di armarvi di tanta, tanta pazienza.

Il risultato?? Soffici bomboloni farciti con crema pasticcera, sostituibile con crema al cioccolato o cucchiaiate di marmellata.

 

Ingredienti per l’impasto:

250 gr di farina 00

75 gr di zucchero (semolato o di canna)

25 gr di lievito fresco

40 gr di burro (o margarina)

60  ml di latte (intero o scremato, come preferite)

60 ml di acqua

la scorza grattugiata di 1 limone

un pizzico di sale

 

 

Ingredienti per la crema pasticcera:

250 ml di latte (intero o scremato)

80 gr di zucchero (semolato o di canna)

40 gr di farina 00

2 tuorli

la scorza grattugiata di 1 limone

 

 

Procedimento:

Cominciare preparando l’impasto dei bomboloni.

Grattugiare la scorza di un limone.

Versare la farina a fontana su una spianatoia e fare un buco al centro.

Sciogliere il lievito in 60 ml di acqua e 60 ml di latte, quindi versare il tutto nel buco fatto al centro della farina e cominciare a impastare.

Aggiungere anche lo zucchero, la scorza grattugiata di limone, il burro e un pizzico di sale e continuare ad impastare per ottenere un panetto liscio ed elastico.

Coprire il panetto con un canovaccio e lasciarlo lievitare per 2 ore.

Una volta lievitato, prendere il panetto e stenderlo su una spianatoia per ricavarne dei dischi (usare un coppapasta o una tazza da latte).

Coprire i fischi ottenuti con un canovaccio e lasciarli lievitare per 1 ora.

Nel frattempo,preparare la crema pasticcera unendo tutti gli ingredienti in una ciotola e mescolando bene per ottenere un composto privi di grumi.

Versare il composto nel pentolino e cuocere a fuoco basso mescolando di continuo, fino ad ottenere una crema densa.

Spegnete il gas e lasciare intiepidire la crema.

Ora riprendere i bomboloni lievitati.

Versare l’olio di semi in una padella e, quando sarà ben caldo, friggervi i dischetti di impasto fini a doratura, quindi scolarli e adagiarli su un foglio di carta assorbente.

Versare la crema pasticcera in un sac a poche e, quando saranno ben freddi, riempire i bomboloni.

Prima di servire, spolverizzare i bomboloni con lo zucchero a velo.

Mac and cheese

Mac and cheese
Mac and cheese

Mac and cheese

Questa ricetta del Mac and Cheese è tratta dal libro di Marc Grossman “New York, le ricette di culto”, che ho comprato dopo il mio viaggio a New York, entusiasta all’idea di preparare nella mia casetta romana le deliziose leccornie ingurgitate nella Grande Mela.
Un piatto tipico degli USA (importato dal Presidente Thomas Jefferson dal Nord Italia sul finire del ‘700), dove viene servito generalmente per cena, in pieno stile “comfort food”, ma, per noi italiani, non si tratta che di pasta col formaggio gratinata in forno però, obiettivamente, chiamarla “Mac and cheese” fa più figo!

 

Ingredienti per 1 porzione:

80 gr di maccheroni (o altro tipo di pasta, lunga o corta, a vostro piacimento)
20 gr di burro
1 cucchiaio di farina 00
60 ml di latte
1 cucchiaino di senape (facoltativo)
2 cucchiai di sale
60 gr di cheddar grattugiato (io ho usato il parmigiano grattugiato)
30 gr di pangrattato

 

Procedimento:

Scaldare il forno a 180 gradi.
Riempire una pentola d’acqua e portarla a ebollizione per poi cuocervi i maccheroni.
Nel frattempo, preparare la salsa al formaggio scaldando una noce di burro in una padella a fuoco medio.
Dopo alcuni minuti, aggiungere la farina e il latte, mescolando di continuo con un cucchiaio di legno per far sciogliere i grumi della farina.
Aggiungere anche la senape, il sale e cuocere per 5 minuti mescolando di continuo fino ad ottenere una crema densa.
Aggiungere anche il formaggio grattugiato e continuare a mescolare.
Scolare la pasta al dente e versarla nella padella insieme alla crema di formaggio, mescolare bene per amalgamare gli ingredienti, e poi versare il tutto in una teglia da forno.
Spolverare la superficie dei maccheroni con pangrattato e dei fiocchi di burro.
Cuocere per 30 minuti o comunque fino a quando non si sarà formata un’invitante crosticina dorata sui maccheroni.
Sfornare i Mac and cheese e papparli subito!

1 2 3 8