Porridge
Porridge

PORRIDGE

Stamattina mi sono alzata con il vento in sottofondo che fischiava, l’aria era fredda; ho guardato fuori dalla finestra il cielo grigio e ho pensato “Ecco qua, ben arrivato week-end!” (Per la serie: “Passero’ due giorni barricata in casa perché avrò troppo freddo per uscire”) e così, per tirarmi su di morale, ho ben pensato di prepararmi il Porridge, un’alternativa sana per coccolarsi con una sana colazione calda, deliziosa e soprattutto energetica!

Il porridge e’ un piatto classico della colazione inglese e americana, servito con doughnuts glassati, banana bread, pancakes e cinnamon rolls.

Non c’è una ricetta “standard” del porridge: l’importante è che ci siano frutta fresca (mirtilli, nel mio caso, ma potete aggiungere anche frutti di bosco, fragole e banane) e frutta secca (io ho usato le mandorle ma potreste aggiungere anche i pinoli e le noci sgusciate).

Molti aggiungono marmellata, sciroppo d’acero, avena, cioccolato, noci, ecc. perché, come al solito, anche in questo caso vince la regola del “chi più ne ha più ne metta”!!!

INGREDIENTI:

1 tazza di latte (io ho usato il latte di soia alla vaniglia ma va benissimo anche il latte intero o parzialmente scremato, in base ai vostri gusti)

60 gr di fiocchi d’avena

1 cucchiaio di zucchero

1 cucchiaio di cannella in polvere

1 cucchiaio di miele millefiori

50 gr di mirtilli freschi

2 cucchiai di mandorle pelate

PROCEDIMENTO:

Tostare le mandorle pelate in una padella a fuoco medio o in forno caldo a 200 gradi per 15-20 minuti.

Mettere in un pentolino tutti gli ingredienti (eccetto i mirtilli freschi e le mandorle tostate) e mescolare a fuoco medio.

Dopo circa 5 minuti, quando il composto si sara’ addensato bene, spegnere il fuoco e lasciare riposare per circa 1 minuto, fino a quando il porridge risulta cotto e si stacca facilmente dal fondo del pentolino.

Servire caldo aggiungendo i mirtilli e le mandorle tostate.