Pasta fredda
Pasta fredda

PASTA FREDDA

Non credo esista un piatto più furbo della pasta fredda: una ricetta semplice, realizzata con ciò che si ha a disposizione (una sorta di piatto del riciclo), fatta in quantità abbondanti per consumarla in più volte.

Io spesso preparo il pasta fredda in occasione di scampagnate primaverili, giornate al mare, pranzi in ufficio, festicciole e buffet con gli amici.

Io ho usato i fusilli (ma voi potete usare qualsiasi tipo di pasta corta, come le farfalle e le rotelle) e pochi ingredienti per il condimento (cubetti di galbanino, olive nere denocciolate e pomodori pachino) perché mi piacciono i piatti semplici ma saporiti.

Tuttavia, in base ai vostri gusti, potete tranquillamente aggiungere ciò che più vi piace o che avete a disposizione, come cubetti di mozzarella, tonno, mais, carciofini sott’olio, giardiniera, ecc.

A voi la scelta, perché uno solo e’ l’ingrediente fondamentale: la fantasia!!!

INGREDIENTI PER 2 PORZIONI:

200 gr di pasta corta (fusilli, rotelle, mezze penne)
50 gr di olive nere denocciolate
50 gr di pomodori pachino
50 gr di formaggio galbanino
Sale, olio, erba cipollina

Procedimento:
Riempire una pentola d’acqua e portarla a ebollizione per cuocervi la pasta.
Sciacquare le olive denocciolate e i pomodori pachino sotto acqua corrente e tagliare entrambi.
Tagliare il galbanino a cubetti.
Scolare la pasta al dente e farla raffreddare (io di solito la sciacquo sotto l’acqua fredda ma, se avete tempo, potete lasciarla a temperatura ambiente e aspettare che intiepidisca).
In una ciotola, unire la pasta fredda con le olive nere, i pomodori tagliati e i cubetti di galbanino, quindi condire con un filo di olio extravergine di oliva, un pizzico di sale e una spolverata di erba cipollina.
Lasciare insaporire per almeno mezz’ora in frigorifero poi servire. Il tocco in più?! Accompagnate ls pasta con una birra bionda o un bel calice di vino freddo, sentirete che bontà 😉😉