Crea sito

L’Appio Latino ai tempi del Covid (parte 2)

L’Appio Latino ai tempi del Covid (parte 2)

Sulla scia dell’articolo da me pubblicato qualche settimana fa, vi racconto i nuovi locali che ho scovato nel nostro quartiere e che hanno una marcia in più!

Come sempre, se avete altri da segnalarmi, non esistate a commentare!

 

L’Appio Latino ai tempi del Covid (parte 2)

 

Chiu Sapore (Via Appia Nuova 486)

Il posto giusto per gli amanti della buona cucina napoletana e non solo della famosa pizza.

Sarò stata a cena qui almeno una decina di volte e ho sempre trovato tanta gente e di tutte le età! Veramente un ambiente molto carino e familiare 😉

A pranzo il menu propone pizza e bibita a 6€, un prezzo quasi imbattibile.

Se potete concedervi uno sgarro, allora consiglio la pizza o un ricco calzone (quest’ultimo molto buono, più di quello di Michele), altrimenti optate per uno spaghetto “a vongole” o un secondo di carne o pesce.

Imperdibili le montanare e il cuoppo, piccoli sfizi perfetti per iniziare il vostro pasto.

Il locale è grande e ha anche tavoli all’aperto quindi potete consumare qui (scelta fortemente consigliata) oppure ordinare a domicilio con Deliveroo o Just Eat.

 

Caffe’ Valentini  (Piazza Tuscolo 2)

A Piazza Tuscolo, questo locale è aperto dalle prime luci dell’alba fino a sera con un’ampia scelta di dolci e salati.

A colazione trovate cornetti, lieviti, biscotti secchi e torte artigianali, tutte molto invitanti. I cornetti costano 1,20€ ma sono più grandi della norma e riccamente farciti quindi il prezzo è giustificato.

Per la pausa pranzo, con 6€ potete mangiare primo/secondo, caffè e acqua. Non male, soprattutto se siete fortunati e trovate la lasagna, buonissima, proprio come quella della nonna!

Se preferite restare leggeri, sempre con 6€ potete scegliere un piatto di verdure miste, acqua e caffè. Insomma, ce n’è per tutti!

Il menu pranzo è disponibile anche da asporto ma vi consiglio di consumare ai tavolini all’aperto, concedendovi così un momento di relax in piazza.

 

Labo52 (Via Enea 52)

Dopo aver ricevuto la segnalazione da parte di un’amica, ho deciso di testare questa rosticceria siciliana dove ho trovato ogni ben di Dio.

Partiamo dai primi piatti della tradizione siciliana come gli anelletti al forno, la parmigiana di melanzane e la pasta alla norma, tutti serviti in porzioni abbondanti e a 5€ (con una porzione, potete mangiarci anche in due).

Passiamo poi ai pezzi forti della cucina siciliana: arancine, cartocciate, cipolline, fagottini e le mitiche pizzette siciliane, quelle con melanzane fritte, pomodoro e mozzarella, morbide e soffici insomma, veramente imperdibili!

Per chiudere in dolcezza, trovate iris farciti con ricotta e cioccolato e cannoli grandi riempiti sul momento con crema di ricotta o di pistacchio.

Che dire? Un vero angolo di Sicilia a due passi da Santa Maria Ausiliatrice.

Il locale fa anche consegna a domicilio con un minimo di ordine di 10€ (facilmente raggiungibile e anche superabile :)).

Gelateria Splash (Via Eurialo 102)

Su segnalazione, ho voluto provare questa gelateria proprio a due passi da casa mia che, a dispetto del nome, non offre solo dessert freddi ma anche prodotti di caffetteria e dolci da colazione come ciambelloni, crostate, cornetti e le mitiche brioche siciliane provenienti direttamente da Catania!
La titolare Simonetta spiega che nel laboratorio sono usati latte fresco, zucchero, panna e materie prime di prima qualità come il pistacchio di Bronte, la mandorla di Avola, i pinoli di Pisa.
Quanto ai gusti di gelato, non c’è che l’imbarazzo della scelta tra i grandi classici e le “nuove scoperte” come Cupido (gianduia con Nutella), Crostata con ragnata (marmellata di uva di Moltepulciano d’Abruzzo), Nutellone (crema di nutella ghiacciata) e Grisbì al limone.
Io, oltre a questi, mi sento di consigliarvi i gusti alla frutta, buoni davvero e, soprattutto, preparati con vera frutta fresca.
Per gli intolleranti ci sono gelati e panna di soia e, per chi è a dieta in vista dell’estate, ampia scelta di granite e yogurt da gustare con cereali e frutta e fresca.
Quanto ai prezzi, il gelato da asporto costa 20€ al kg e coni/coppette partono da un minimo di 2€.

Poll8 (via Gino Capponi)

Ho scoperto questa rosticceria per caso, passeggiando nei dintorni di casa.

Gestito da una famiglia argentina che vi saprà conquistare con la simpatia e la gentilezza, Poll8 è più di una semplice rosticceria:

oltre al pollo allo spiedo (disponibile anche alla diavola, su prenotazione) e alle patate al forno, qui potrete mangiare anche salsicce, spuntature di maiale, fettine di manzo, verdure grigliate e le famose empanadas argentine preparate dalla moglie del titolare.

Noi, incuriositi dalle recensioni sulla bontà del pollo, lo abbiamo assaggiato e possiamo dirvi che non ha nulla a che vedere con quello che trovate nei supermercati o nelle altre tavole calde.

Il pollo allo spiedo è grande (un po’ più del solito), affatto unto sulla pelle, ben cotto e condito con un misto di erbe per arrosti che lo rendono molto saporito.

La nota in più? Lo potete mangiare anche il giorno dopo freddo o riscaldandolo 30 secondi al microonde, una vera bontà!

I miei complimenti vanno anche alle fettine di manzo, semplicemente sublimi, morbide come il burro e super saporite grazie all’emulsione di erbe aromatiche preparata direttamente dal proprietario.

Insomma, che dire? Se avete voglia di una bella grigliata mista, allora andate da Poll8 e mettete a dura prova il vostro colesterolo!

 

 

 

Pur abitando praticamente sopra l’Acqua e Sapone, nei giorni di quarantena è stato impossibile entrarci per via delle lunghe fila di attesa all’ingresso ma, con grande soddisfazione, sono riuscita a rimpiazzarlo con Pim, un piccolo supermarket a Circonvallazione Appia che vende praticamente di tutto, dai detersivi alla pasta!

Pensate che, dopo le festività pasquali, ho persino comprato un paio di colombe Balocco a 1€, un vero affare!

I proprietari sono simpaticissimi e i prezzi assolutamente concorrenziali: che dire di più? Ah si, ho comprato da loro anche il carrello porta spesa a 18€, meno di Amazon!!!

 

L’Appio Latino ai tempi del Covid (parte 2)

Una risposta a “L’Appio Latino ai tempi del Covid (parte 2)”

  1. Grazie di cuore per averci nominato , siamo molto felici che il nostro prodotto le sia piaciuto. Bell’articolo, complimenti. Unica nota: il nostro negozio si trova a Via Eurialo 102 (e non al 52), lo scrivo altrimenti non ci troveranno mai. La prossima volta si faccia riconoscere, mi farà piacere ringraziarla di persona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.